Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 29 Giugno 2012

Bookmark and Share

Community dei Manager FVG: "Basta con una comunicazione inefficiente che affligge le aziende"

Nella foto da sinistra Andrea Beltrami, Guerrino Saina, Alessandro Manzano, Gianfranco Ulian

Codroipo (UD) - “Basta con una comunicazione inefficiente, che affligge il 70% delle aziende mondiali e che costa la perdita di un buon 40% del tempo lavorativo totale. Le nuove tecnologie, le piattaforme come i social network e le comunicazioni unificate in azienda possono produrre risparmi e tagli sui costi anche del 40%. Grazie ad esse, strumenti a disposizione finora solo dei colossi industriali possono essere alla portata di tutte le aziende, anche quelle più piccole. Una grande opportunità in tempi di crisi specie nel Nordest, dove le piccole e medie imprese con meno di 15 dipendenti costituiscono il 90% del totale”. Lo ha sostenuto Alessandro Manzano di Multilink Friuli S.r.l. nel corso del XVII Incontro della “Community regionale dei Manager e degli Imprenditori del Friuli Venezia Giulia” - promossa da Federmanager FVG, FormTeam S.r.l. e CIDA FVG – svoltasi ieri presso l'Aula riunioni di Villa Manin di Passariano (Udine).

Sul banco degli imputati salgono coordinamento inefficiente, attesa di informazioni, chiamate indesiderate, reclami dei clienti e barriere della comunicazione. Problemi che possono costare carissimi in termini di tempo uguale a denaro, ma che possono essere risolti “grazie a una razionalizzazione delle risorse” ha proseguito Manzano, moderatore dell'incontro e autore di un intervento dal titolo “A quali e quante domande dobbiamo dare ogni giorno risposte?”. Parola d'ordine, ottimizzazione. “Considerata la particolare congiuntura, quando si è già tagliato tutto, ciò che resta va ottimizzato al massimo ed è possibile farlo grazie alle nuove tecnologie, disponibili senza bisogno di grandi investimenti e che per di più, nella maggior parte dei casi, vengono compensate nell'arco di un anno o al massimo un anno e mezzo con la contrazione dei costi”.

“Poichè oggi viene richiesto di fare di più con meno, l'unico modo per riuscire è di farlo in un modo diverso” ha aggiunto Gianfranco Ulian di SIEMENS Enterprise-Communication, intervenuto sul tema “Social Networking, Comunicazioni Unificate e nuovi Processi”. Da qui l'importanza dell'utilizzo delle comunicazioni unificate consentito dalla nuove tecnologie. “Con l'adozione delle comunicazio unificate – ha proseguito Ulian – anche l'individuo – e non solo l'azienda – sono più flessibili e professionali”.

“I tempi – ha ripreso Manzano - sono cambiati rispetto a quando ogni strumento necessitava di una propria rete: una per il telefono, una per il fax, una per il computer. Oggi, grazie ai protocolli IP, voci, dati e video possono viaggiare tranquillamente utilizzando un'unica piattaforma, senza bisogno di più infrastrutture. E anzi, un unico sistema non solo ha la possibilità di gestire adeguatamente e-mail, telefoni fissi e mobili e computer, ma è addirittura necessario affinché tutte le comunicazioni vadano a convergere. La convergenza in un unico punto di riferimento infatti è ormai essenziale per garantire un abbattimento dei costi, diretto e indiretto: grazie ad un uso delle risorse senza sprechi e soprattutto in considerazione del tempo che si può risparmiare”.

“Questa tecnologia – ha continuato Ulian - avrà un grande sviluppo specialmente nel Nordest, in quanto mette a disposizione anche delle piccole e medie aziende, che rappresentano il 90% delle imprese totali, le risorse generalmente disponibili solo per i colossi aziendali. Grazie a questi nuovi strumenti è possibile utilizzare la rete solamente quando serve, pagando quello che effettivamente si utilizza, il cosiddetto pay per use. Significa che quando mi serve un servizio lo compero per il tempo e la quantità necessari”. Quanto all'effettivo risparmio, “siamo in grado di determinarlo in base all'utilizzo di queste piattaforme, il numero di addetti che lo usano e il settore merceologico di appartenenza della singola azienda. Nel caso di alcune aziende il risparmio è stato anche del 40%”.

L'importante per gli imprenditori, oggi più che mai, è stare al passo coi tempi. “Le aziende sono cresciute assemblando i pezzi delle varie tecnologie, passo dopo passo, rincorrendo un'evoluzione tecnologica spesso difficile da capire. Oggi arrivano in azienda i giovani che portano la «tecnologia domestica» e i social network, che mettono in discussione ogni cosa, e che appaiono semplici ed economici. Ma rappresentano realmente un pericolo (come prospettato da molti che li considerano una distrazione e basta per i dipendenti) o piuttosto, grazie alla loro comodità, funzionalità e duttilità, possono essere una vera opportunità? Guardiamo cosa fanno oggi i ragazzi con facebook e twitter: videocomunicano con messaggi lunghi e brevi, si scambiano esperienze. In questo grande paniere sono coinvolte ormai anche le imprese, perché man mano che fanno il loro ingresso in azienda i giovani, questi ultimi vogliono utilizzare anche sul lavoro gli strumenti che sono abituati ad adoperare quotidianamente a casa, come tablet o smatphone. Magari però l'imprenditore appartiene a una generazione che non li conosce e non li sa usare e apprezzare. Ma possono invece rappresentare per lui una fonte di risparmio e di maggiore produttività. Se voglio allestire una postazione di lavoro tradizionale, con telefono, PC e relative connessioni, il costo è elevato. Grazie alle tecnologie che racchiudono queste potenzialità in un unico strumento – ha concluso Manzano -, il posto lavoro invece può essere ovunque, dentro e anche fuori dall'azienda”.

Al saluto degli organizzatori – Andrea Beltrami (Presidente di FormTeam S.r.l.) e Guerrino Saina (Presidente dell’Unione Regionale CIDA FVG) -, è seguito l'intervento di Alessandro Manzano di Multilink Friuli S.r.l., moderatore dell’incontro, sul tema “A quali e quante domande dobbiamo dare ogni giorno risposte?” e di Gianfranco Ulian di SIEMENS Enterprise-Communication che è intervenuto su “Social Networking, Comunicazioni Unificate e nuovi Processi”.

E' seguito un buffet, occasione per intrattenere relazioni e sviluppare conoscenze e marketing relazionale one-to-one tra i partecipanti alla Community.


Per ulteriori informazioni:

Federmanager – Via C. Beccaria, 7 – 34133 TRIESTE – Tel. 040371090 – e-mail: adaifvg@tin.it

FormTeam S.r.l. Via Don Minzoni, 1/a - Gradisca d’Isonzo (GO) - Tel. 335 6980581 - www.formteam.it

Leggi le Ultime Notizie >>>