Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 27 Maggio 2012

Bookmark and Share

Neuroscienze e neurobiologia: conferenza di John Nicholls alla sala Baroncini

John Nicholls

Trieste (TS) - Fino al 3 giugno è in corso in Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, una settimana d’iniziative per informare e sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla, grave malattia del sistema nervoso centrale. Cronica, imprevedibile, invalidante, colpisce per lo più i giovani tra i 20 e i 30 anni e le donne: una diagnosi ogni 4 ore, 63.000 le persone colpite in Italia, 2 milioni e 200 mila il costo sociale annuo della malattia.

Mentre mercoledì 30 maggio si celebrerà il World MS Day, Giornata Mondiale della sclerosi multipla, a Trieste la Sezione provinciale AISM e la FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) - Sezione Storica di Trieste organizzano lunedì 28 maggio alle 17.30 alla Sala Baroncini (via Trento 8), per i Pomeriggi culturali promossi da Marianna Accerboni, che condurrà l’incontro, la conferenza "Promesse e traguardi della ricerca in campo medico" con il luminare John Nicholls, professore di neuroscienze cognitive e neurobiologia alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa).

John Nicholls, autore del libro From neuron to brain tradotto in diverse lingue del mondo, affianca con passione l’attività didattica alla ricerca scientifica. Laureato in medicina a Londra, ha conseguito il dottorato in biofisica con Sir Bernard Katz, premio Nobel per la fisiologia nel 1970, ha lavorato a Oxford, Harvard, Yale, Stanford, Basilea ed è membro della Royal Society. La sua principale attività di ricerca riguarda la rigenerazione del sistema nervoso centrale: indaga perché le fibre nervose non si rigenerano dopo lesione del midollo spinale. E di continuo viaggia per insegnare neuroscienze. Con l’International Brain Research Organization (IBRO) tiene corsi di neuroscienze dalle Filippine all’Uganda, dal Vietnam al Messico.

Dal 26 maggio al 3 giugno, sull’intero territorio nazionale, avrà luogo una settimana di iniziative per informare, sensibilizzare, sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla, grave malattia del sistema nervoso centrale. Cronica, imprevedibile e invalidante colpisce perlopiù i giovani tra i 20 e i 30 anni e le donne. Una diagnosi ogni 4 ore. 63 mila le persone colpite in Italia. 2 milioni e 200 mila il costo sociale annuo della malattia.



Nell’ambito di Settimana Nazionale si celebrerà, mercoledì 30 maggio, il World MS Day, la Giornata Mondiale della sclerosi multipla promossa dalla Federazione Internazionale della Sclerosi Multipla insieme alle Associazioni di SM nel mondo e, per l’Italia, dall’AISM. Tutto il mondo sarà unito per la lotta alla sclerosi multipla: un grande movimento globale per fermare la sclerosi multipla che coinvolgerà ben 40 Paesi e vedrà centinaia di iniziative e manifestazioni contemporaneamente in tutto il mondo.



A Trieste, la Sezione provinciale AISM in collaborazione con la Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari (FIDAPA), organizzano nell’ambito della manifestazione lunedì 28 maggio alle ore 17.30, nella Sala Baroncini in via Trento 8, la conferenza dal titolo "Promesse e traguardi della ricerca in campo medico" con John Nicholls, professore di neuroscienze cognitive e neurobiologia alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste.



John Nicholls, professore di neuroscienze cognitive e neurobiologia alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste, autore del libro From neuron to brain tradotto in diverse lingue del mondo, con passione affianca l’attività didattica alla ricerca scientifica. Si è laureato in medicina a Londra, ha poi conseguito il dottorato in biofisica con Sir Bernard Katz, premio Nobel per la fisiologia nel 1970, ha lavorato a Oxford, Harvard, Yale, Stanford, Basilea ed è membro della Royal Society. La sua principale attività di ricerca riguarda la rigenerazione del sistema nervoso centrale: indaga perché le fibre nervose non si rigenerano dopo lesione del midollo spinale. E di continuo viaggia per insegnare neuroscienze. Con l’International Brain Research Organization (IBRO) tiene corsi di neuroscienze dalle Filippine all’Uganda, dal Vietnam al Messico.

Leggi le Ultime Notizie >>>