Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 23 Maggio 2012

Bookmark and Share

A palazzo Gopcevich si parla di "Giuseppe Tominz alle Bocche di Cattaro"

Giuseppe Tominz (foto: http://www.retecivica.trieste.it)

Trieste (TS) - Mercoledì 23 maggio alle ore 17.30, presso la sala “Bobi Bazlen” di palazzo Gopcevich in via Rossini 4 a Trieste, nell’ambito del ciclo di conversazioni “Interno con figure. I mercoledì della Fototeca & dei Civici Musei di Storia ed Arte”, si terrà l’incontro "Giuseppe Tominz alle Bocche di Cattaro", a cura di Alessandro Quinzi.

Una serie di dipinti di soggetto sacro conservati nelle chiese di Gornji e Donji Stoliv alle Bocche di Cattaro, alcuni dei quali firmati e datati da Giuseppe Tominz, sono stati resi noti nel 1961 dallo storico dell’arte croato Kruno Prijatelj.
Le opere sono state ristudiate di recente da Alessandro Quinzi autore della monografia sul pittore goriziano pubblicata lo scorso anno nella Collana d’Arte della Fondazione CRTrieste. Giuseppe Tominz, che abitò a Trieste dal 1826 al 1855 e divenne famoso soprattutto come ritrattista dell'agiata borghesia cittadina, aveva inviato queste opere alle Bocche di Cattaro, allora parte dell’impero Austro–ungarico, nei primi anni ’50 dell’800. Per la loro realizzazione, si era avvalso della fattiva collaborazione degli allievi, tra cui in particolare il figlio Augusto.

Alessandro Quinzi è conservatore presso i Musei Provinciali di Gorizia, dove è responsabile della Pinacoteca. Suoi contributi sono apparsi sulla rivista "Arte in Friuli-Arte a Trieste" e con l'Università di Trieste ha collaborato alla redazione dei volumi A. Alisi, Istria città minori (1997) e Istria città maggiori. Capodistria, Parenzo, Pirano, Pola (2001).


INFO/FONTE:
http://www.retecivica.trieste.it
tel. 040 675 4068
cmsa@comune.trieste.it

Leggi le Ultime Notizie >>>