Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 20 Gennaio 2012

Bookmark and Share

Cinemazero e la Giornata della Memoria: dal 24 al 27 gennaio proiezioni speciali per le scuole

"La chiave di Sara" di Gilles Parquet-Brenner (locandina)

Pordenone (PN) - Anche quest’anno Cinemazero celebra la “Giornata della memoria” – che ricorre il 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz e istituita in commemorazione delle vittime del nazismo, del fascismo e dell'Olocausto – con una serie di proiezioni destinate agli studenti delle scuole del pordenonese, nella SalaGrande a Cinemazero.

Martedì 24 gennaio si inizia con la doppia proiezione (alle 9 e alle 11) di "La chiave di Sara", un film di Gilles Parquet-Brenner appena uscito nelle sale italiane, che indaga il sul doloroso episodio del rastrellamento nazista del Vel d'Hiv a Parigi.

Mercoledì 25 gennaio il percorso si sdoppia, affrontando il tema da due angolazioni diverse: alle 9 per “Documentare la Memoria” verrà proposto "La strada di Levi" di Davide Ferrario, che ripercorre il lungo viaggio di ritorno di Primo Levi da Auschwitz a casa. Alle 11, per “La donna nella Memoria” sarà proiettato il film "La rosa bianca" di Marc Rothemund, che descrive gli ultimi giorni di una protagonista della resistenza al nazismo.

Venerdì 27 gennaio, giorno della Memoria, sarà riproposto "La chiave di Sara", alle 9 e alle 11, sempre nella SalaGrande di Cinemazero.

Le proiezioni saranno introdotte da un formatore di Cinemazero e a ogni docente verrà fornito materiale didattico di approfondimento. L’ingresso per gli studenti è di 4,00 euro.

Per accedere alle proiezioni è indispensabile prenotare telefonando allo 0434/520945.


INFO/FONTE:
Cinemazero/Ufficio Stampa
http://www.cinemazero.org


-----------------------


- "LA CHIAVE DI SARA" un film di Gilles Parquet-Brenner, Francia 2010 (111’)

Martedì 24 gennaio 2012, ore 09.00 e ore 11.00 Cinemazero, Pordenone

Venerdì 27 gennaio 2012, ore 09.00 e ore 11.00 Cinemazero, Pordenone

Julia Jarmond, giornalista americana che vive in Francia da 20 anni, indaga sul doloroso episodio del rastrellamento nazista del Vel d'Hiv a Parigi. Il soggetto di un possibile articolo giornalistico diventa per Julia qualcosa di più personale, fino a svelare un mistero familiare.



Documentare la Memoria:

- "LA STRADA DI LEVI" un film di Davide Ferrario, Italia 2005 (92’)

Mercoledì 25 gennaio 2012, ore 09.00 Aula Magna Cinemazero, Pordenone

Dopo la liberazione dal campo di sterminio di Auschwitz, il 27 gennaio 1945, Primo Levi intraprese un lungo viaggio attraverso l’Europa per tornare a casa, in Italia. Davide Ferrario e Marco Belpoliti ripercorrono quei seimila chilometri che separavano Levi da Torino, confrontando l’Europa descritta nelle sue pagine con quella contemporanea. Una strada lunga dieci mesi, formalizzata ne "La Tregua", uno dei suoi romanzi più celebri sulla Shoah, sulla sopravvivenza e sul ritorno, seguito di "Se questo è un uomo".



La donna nella Memoria:

- "LA ROSA BIANCA" un film di Marc Rothemund, Germania 2005 (117’)

Mercoledì 25 gennaio 2012, ore 11.00 Aula Magna Cinemazero, Pordenone

Il 17 febbraio del 1943, quando il governo tedesco dichiarò caduta e perduta Stalingrado, un gruppo

di studenti dell’università di Monaco si convinse che la fine della guerra fosse ormai prossima. I tempi e il popolo tedesco erano maturi per il loro sesto volantino rivoluzionario. Furono i fratelli Scholl, Hans e Sophie, a offrirsi volontari e a immolarsi, ignari, per la causa. Quella mattina di febbraio centinaia di volantini di denuncia contro i crimini nazisti vennero disseminati lungo i corridoi degli atenei. Un gesto azzardato che divenne il loro punto di non ritorno: sorpresi da un sorvegliante, furono interrogati dalla Gestapo, processati dalla Corte Popolare di Giustizia e condannati alla ghigliottina in soli cinque giorni.

Leggi le Ultime Notizie >>>