Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 17 Gennaio 2012

Bookmark and Share

Al via l'edizione 2012 del forum "When East Meets West"

Fondo per l’Audiovisivo del FVG - logo

Trieste (TS) - Organizzato dal Fondo per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia, insieme con il Trieste Film Festival, in collaborazione con EAVE, EURIMAGES, CEI (Central European Iniative), Antenna Media Torino, Cineuropa, Confartigianato Udine e Consorzio Collio Carso, l’edizione 2012 di WHEN EAST MEETS WEST prevede tre giorni dedicati a produttori, broadcaster, mercati, fondi regionali Italiani, dell’Europa Orientale e dei paesi scandinavi, Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia.

Si parte oggi, 18 gennaio con una giornata di accoglienza/preparazione al pitching per i 18 produttori selezionati che dovranno presentare il loro progetto al pubblico, e si prosegue poi con le due giornate aperte invece a tutti gli accreditati.
L’idea, anche quest’anno, è quella di dare vita a un appuntamento capace di creare un forte legame tra le regioni e i paesi coinvolti in ciascuna edizione. Attraverso tavole rotonde, masterclass e case-study, si riuniscono a Trieste professionisti di diversi paesi, rendendo così il Friuli Venezia Giulia un punto di riferimento per i produttori dell’Est Europa che vogliono avviare collaborazioni con imprese occidentali, e viceversa.

“La nostra convinzione era, ed è, che le diverse culture (cinematografiche, ma non solo) si difendono facendole conoscere e collaborare tra loro, non chiudendole in fortini che, per quanto robusti, non possono resistere al desiderio di omogeneità che la globalizzazione tenta di realizzare.
L’anno scorso sono state inviate 92 domande da 18 paesi, e questo ci ha fatto capire che la voglia, o meglio la necessità, di lavorare insieme, di coprodurre film e documentari, aveva trovato il punto d’incontro. Per l’edizione 2012 sono stati presentati 182 progetti che provengono da 29 paesi”. (Paolo Vidali)

Ad oggi gli ospiti confermati/accreditati sono 160.

WEMW prevede diverse sessioni di pitching, tavole rotonde, presentazioni, case studies e incontri individuali. Obiettivo principale del forum è quello di riunire un gran numero di rappresentanti dell'industria cinematografica europea provenienti dall’Italia, dall’Europa dell’Est (Albania, Armenia, Azerbaijan, Austria, Bielorussia, Bosnia e Herzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Georgia, Grecia, Kosovo, Lettonia, Lituania, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia, Ucraina, Ungheria e, per la prima volta, Russia) e da una singola regione dell’Europa occidentale selezionata e diversa di anno in anno.
Il focus di quest’edizione sarà dedicato ai Paesi scandinavi (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia).

La line-up finale comprende alcuni tra i più importanti registi e produttori di fama internazionale, come il pluripremiato Jan Cvitkovič (Slovenia) con il progetto THE LOSS OF INNOCENCE (coprodotto da Staragara, Tranmedia insieme a Croazia, Austria e Ungheria); Gyorgy Palfi (Ungheria), il progetto islandese HORSEMEN prodotto da Fridrik Thor Fridriksson (SPELLBOUND PRODUCTIONS) uno dei più importanti registi/produttori dell’Islanda, nominato all’Oscar nel 1991 come miglior film straniero con Children of Nature ; il progetto di documentario danese THE QUATRARO MISTERY, prodotto dalla Zentropa Films (la società di produzione di Lars Von Trier); SWORN VIRGIN dalla Colorado Film di – tra gli altri - Gabriele Salvatores, è un’opera prima di Laura Bispuri (David di Donatello miglior cortometraggio nel 2010 con Passing Time e Nastro d'Argento 2011 nella categoria "nascent talent of the year").

I 38 produttori selezionati avranno la possibilità di presentare il proprio progetto di fronte ad un nutrito numero di decision makers provenienti da tutta Europa al fine di individuare possibili partners. Tra i numerosi broadcasters, distributori e sales agents che hanno già confermato la loro presenza a Trieste FILM EUROPE, MTVA, MFC, RAI CINEMA, SVT, TEODORA FILM, EASTWEST DISTRIBUTION, INTRAMOVIES, NON STOP SALES, TRUST NORDISK.
WHEN EAST MEETS WEST desidera diventare uno delle più importanti piattaforme di co-produzione tra Est ed Ovest e ogni anno si concentrerà su diversi Paesi e regioni dell’Europa occidentale. L’obiettivo principale, infatti, è quello di incoraggiare e rafforzare la cooperazione tra le industrie audiovisive dell’Europa occidentale e orientale, sviluppando politiche e strumenti di lavoro comuni atti a facilitare e agevolare la circolazione di prodotti audiovisivi tra Est ed Ovest.

Dato il grande numero e l’alta qualità delle application ricevute, questa edizione di WHEN EAST MEETS WEST propone una nuova categoria. Accanto ai 18 progetti selezionati per il pitching pubblico, infatti, saranno presentati anche 20 progetti (tra lungometraggi e documentari) nella sezione warm-up & follow-up”. Questa sezione speciale raccoglie 2 tipi di progetti: WARM-UP 10 progetti estremamente promettenti, nella fase iniziale di sviluppo: tra i quali REX di Gregorio Paonessa (Vivo Film) – Italia, la Vivo Film ha partecipato alla passata edizione del Festival di Cannes con “Le quattro volte”; e FOLLOW-UP 10 progetti molto forti già presentati nei principali mercati di co-produzione europei.

Il produttore del progetto migliore vincerà una borsa di studio per partecipare all’edizione 2012 di EAVE, uno dei più importanti workshop di formazione europei per produttori cinematografici. Selezione a cura di EAVE.

WEMW si terrà il 19 e il 20 gennaio (il 18 ci sarà una giornata di accoglienza/preparazione al pitching per i 18 produttori selezionati che dovranno presentare il loro progetto al pubblico) presso:

STARHOTELS SAVOIA EXCELSIOR PALACE (sala Tergeste)
Riva del Mandracchio, 4 - 34124 Trieste
T: +39 040 77941 - F: +39 040 638260 - www.starhotels.com
L’ingresso è a pagamento ed è riservato agli accreditati.


Fondo per l’Audiovisivo del FVG
Finanziato dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Friuli Venezia Giulia, il Fondo per l’Audiovisivo del FVG si pone come obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo delle imprese locali che operano nel settore della produzione audiovisiva, nonché di contribuire alla qualificazione delle relative risorse professionali. Attraverso l’istituzione di più Bandi all’anno l’Amministrazione Regionale, tramite il Fondo, concede contributi ad imprese di produzione indipendenti aventi sede nel Friuli Venezia Giulia fino alla misura massima del 50 per cento della spesa ammissibile per la formazione, lo sviluppo di progetti e la distribuzione di prodotti audiovisivi destinati al mercato regionale, nazionale e internazionale; il beneficiario dovrà garantire il resto del finanziamento. Per le borse di studio, il contributo potrà arrivare al 90 per cento.
Tre sono i settori interessati alla richiesta dei contributi: FORMAZIONE, SVILUPPO e DISTRIBUZIONE.
Possono venire presentate opere dei seguenti generi: cortometraggi, filmati d’animazione, documentari e fiction.


INFO:
ASSOCIAZIONE FONDO PER L’AUDIOVISIVO DEL FVG
info@audiovisivofvg.it
http://www.audiovisivofvg.it/

Leggi le Ultime Notizie >>>