Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 13 Gennaio 2012

Dodici pianisti in scena al Verdi di Gorizia nel nuovo progetto musicale "Balkanika"

BALKANIKA

Gorizia (GO) - Dopo il grande successo ottenuto al loro debutto a Udine nel settembre 2010, "PianoTwelve", unica formazione italiana composta da dodici agguerriti pianisti, ritorna in scena per inaugurare, sabato 14 gennaio, il cartellone 2012 del Teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia. In programma alle 20.45 il nuovo progetto musicale dell’ensemble, dal titolo “Balkanika”, proposto in una prestigiosa esclusiva regionale.

Dodici musicisti, sei uomini e sei donne, suonano simultaneamente dodici pianoforti a coda, un evento assolutamente unico con progressioni ritmiche simultanee alternate ed opposte. Le strutture ritmate, i 1056 tasti bianchi e neri dei 12 pianoforti generano un programma avvincente: superfici, linee, intrecci, sequenze di suoni e colori che si sommano e si sottraggono in energica musicale armonia. Come si evince dal titolo, “Balkanika” è un progetto interamente basato su brani di matrice Est-Europea, con l’intento di creare un percorso che parte dalla musica classica, con capolavori quali “La Moldava” di B. Smetana e le “Danze Polovesiane” di A. Borodin, per abbracciare poi la musica di G. Bregovich (Kalashnikov) e Sting (Russian), passando attraverso alcuni esperimenti sonori meno conosciuti ma altrettanto interessanti come il brano “Fonderia d’acciao” del russo Mosolov.

Per gli appassionati del pianoforte, avremo una vera e propria “chicca”, rappresentata dall’arrangiamento per 12 pianoforti di “Islamey” di M. Balakirev, considerato una dei brani più virtuosi dell’intero repertorio pianistico. Le elaborazioni per 12 pianoforti sono firmate dal M° Valter Sivilotti. I Piano Twelve sono una produzione Coro del Friuli Venezia Giulia, ensemble fondata nel 2001, che ormai si attesta come una delle realtà musicali più significative della Regione con all’attivo decine di produzioni e concerti a livello nazionale ed internazionale.

La compagine musicale – che passa agevolmente dal piccolo gruppo ristretto fino al grande coro sinfonico – fin dalla sua fondazione è diretta da Cristiano Dell’Oste. Il Coro, a fianco dell’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, ha tenuto numerosi concerti in Regione con trasferte a Roma e Vienna ed è recente l’inizio di una collaborazione con la celeberrima Orchestra della Fondazione A. Toscanini. Celebri le performance del Coro accanto a noti esponenti del Jazz quali Kenny Wheeler, John Surman, John Taylor, Markus Stockhausen, Enrico Rava, Andrea Tofanelli, Klaus Gesing e Glauco Venier.

Nel 2009 anno il Coro si è esibito in una serie di concerti sotto la direzione del premio Oscar Louis Bacalov. Significative anche le collaborazioni con cantanti pop quali Andrea Bocelli, Edoardo De Angelis e Tosca. Il coro è stato diretto dai Maestri E. Rojatti, P. Paroni, F. Belli, D. Pitis, P. Faldi, H. Moody, E. Hoetzel, A. Barchi, D. De Lucia, R. Gessi, V. Sivilotti, A. Marchiol, M. Lessky, C. Coin, D. Cantalupi, R. Negri, A. Scarano e molti altri.

Prossimo appuntamento in programma al Verdi di Gorizia è con la sezione Prosa: martedì 17 gennaio in prima regionale il regista Paolo Magelli, amatissimo dalla critica europea, firma per il Teatro Metastasio di Prato “Il giardino dei ciliegi”, intramontabile testo di Anton Pavlovič Čechov. Il mese di gennaio sarà, poi, suggellato da una delle esclusive regionali più attese dell’intera Stagione: giovedì 26 gennaio per la sezione Grandi Eventi, approda sul palcoscenico del Gorizia il fenomeno dance mondiale “Tap Dogs”, show travolgente che combina la forza e la potenza muscolare degli operai delle fabbriche a nord di Sydney con la precisione e la ritmica talentuosa del tip tap.

Prevendite e Carnet biglietti 2012 presso la Biglietteria del Teatro Verdi in via Garibaldi 2/a (tel. 0481.383602), con orario dalle 10.0 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Leggi le Ultime Notizie >>>