Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 12 Gennaio 2012

"Musicista in scena": masterclass del flautista Emilio Vallorani al Conservatorio Tartini

Emilio Vallorani

Trieste (TS) - E’ dedicata al “Musicista in scena”, ed è affidata al flautista Emilio Vallorani, storico componente della TheaterOrchestra di Moni Ovadia, la nuova masterclass promossa dal Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, a cura della docente Rita Verardi: comunicare “oltre” la musica, acquisire la consapevolezza di un ruolo in scena, muoversi con lo strumento anche senza suonare, recitare con musica e parola sono alcuni degli obiettivi di questa full immersion fra strumento e presenza scenica, che si svolgerà nelle giornate di lunedì 16 (ore 9/13 e 14/18) e martedì 17 gennaio (ore 9/13), nell’Aula Magna del Tartini (via Ghega 12, Trieste).

Per informazioni ed iscrizioni: tel 040.6724911, www.conservatorio.trieste.it

Il musicista, com’è noto, partecipa al suo concerto non solo con i suoni, con la tecnica e con la sua interpretazione, ma anche con la sua figura, con i suoi movimenti, con il suo sguardo e con i suoi gesti. Già dal suo ingresso sulla scena, dalla sua entrata, trasmette messaggi, inizia la sua performance, che continua nelle pause tra un brano e l'altro e nei saluti finali. Nel teatro “classico”, ancor di più nel teatro moderno e contemporaneo, come nel “cabaret”, registi e drammaturghi utilizzano la figura del “musicista-attore”, ossia un musicista professionista che utilizza il proprio strumento e il linguaggio musicale per “recitare”. Questo corso dunque, si rivolge a tutti gli strumentisti e ai cantanti per una consapevolezza dello “spazio scenico”, per una libertà nel trovare altri spunti di lavoro, utilizzando e adattando alcune tecniche specifiche ed alcuni spunti che arrivano dal mondo del teatro.

Emilio Vallorani, flautista, vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionali, svolge attività cameristica nelle migliori stagioni concertistiche italiane; nel 1983 viene selezionato come finalista italiano da Claudio Abbado per l'Orchestra Giovanile Europea (ECYO). Nel 1995 incontra l'attore e regista Moni Ovadia e diventa in poco tempo musicista-attore sul palco, direttore musicale, arrangiatore e compositore delle musiche di scena per il suo teatro musicale. Collabora con diversi registi quali Giorgio Strehler, Roberto Andò, Giorgio Battistoni, Mara Cantoni. Dal 2001 al 2007 ricopre l'incarico di assistente personale di Moni Ovadia coordinando l'organizzazione di tutto il lavoro del celebre regista-scrittore. Dal 2004 al 2010 partecipa alla realizzazione di 7 edizioni del Mittelfest di Cividale del Friuli come responsabile organizzativo della sezione musica e lavora con musicisti quali Pavel Vernikoff, il trio Ciaikovskij, FabioVacchi, Natalia Gutmann, Rodion Schedrin, Gyia Kancely, il quartetto Shostakovich . Nel 2006 è assistente alla regia per l'opera di Benjamin Britten The Beggar's opera per il Teatro Petruzzelli di Bari. E' autore, insieme a Moni Ovadia, di gran parte dei brani del CD “Kavanàh” pubblicato nel 2004 per la Promomusic. Compone ed effettua arrangiamenti di musiche di scena, musiche da film. Tiene Masterclass in Conservatori e Scuole di Musica su “Il Musicista in Scena” e “La Musica Kletzmer e la Yiddish Song d'autore”.

Leggi le Ultime Notizie >>>