Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 28 Novembre 2011

Bookmark and Share

AI mercoledì della Fototeca si parla di "La Cena in casa del Fariseo della collezione Sartorio"

Palazzo Gopcevich

Trieste (TS) - Mercoledì 30 novembre, alle ore 17.30, presso la sala “Bobi Bazlen” di palazzo Gopcevich in via Rossini 4 a Trieste, nell’ambito del ciclo di conversazioni “Interno con figure. I mercoledì della Fototeca & dei Civici Musei di Storia ed Arte”, si terrà l’incontro "La Cena in casa del Fariseo della collezione Sartorio", a cura di Luca Bellocchi.

Un dipinto di soggetto sacro scovato nella ricca pinacoteca della collezione Sartorio proposto da un pittore di scuola veneta. Il tema, caro ai grandi nomi della pittura italiana, da Paolo Veronese a Tintoretto, viene qui rielaborato da un ignoto artista settecentesco in un formato che si discosta per dimensioni dagli illustri antecedenti. Pur scegliendo dimensioni ridotte, il pittore raggiunge momenti di alta qualità soprattutto nelle architetture chiaroscurali dello sfondo, cui non sembra estranea la lezione del Tintoretto del Ritrovamento del corpo di San Marco di Brera e nella elegante figura del Salvatore alla quale si accosta una Maddalena di memoria bassanesca che, secondo il passaggio tratto dal Vangelo di Luca, unge i piedi di Cristo con l'unguento dopo averli asciugati con i propri capelli.

Dopo aver consultato i documenti dell'archivio Sartorio e aver analizzato alcune figure che costituiscono dei topoi pittorici della tradizione veneta, su tutte la turchesca immagine di Simone il Fariseo, la proposta di attribuzione finale mira a fugare alcuni dubbi ma lascia aperte le porte a possibili soluzioni e, perché no, intense sensazioni di studiosi, collezionisti e semplici amanti dell'arte.

Luca Bellocchi, storico dell’arte, si è laureato presso l’Università degli Studi di Trieste in Storia dell’Arte Medievale e Moderna con una tesi sulla scultura cimiteriale triestina, e in Storia Moderna con una tesi sul soggetto iconografico della Dormitio Virginis.
Svolge attività di didattica e consulenza scientifica per i Civici Musei di Storia ed Arte di Trieste e presso il Civico Museo Revoltella, e ha partecipato all’allestimento di mostre artistiche e fotografiche.
È autore di numerosi saggi di storia dell'arte e storia apparsi su riviste specializzate


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>