Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Scienza e Salute > 20 Ottobre 2011

Il sindaco Cosolini ha aperto la "due giorni" all'Area di Ricerca su energia e urbanistica

Roberto Cosolini, sindaco di Trieste

Trieste (TS) - Intervento del Sindaco Cosolini oggi alla Conferenza internazionale su “Energie rinnovabili, pianificazione urbanistica e regolamentazione edilizia: il ruolo degli Enti Locali in Europa”, in corso fino a domani all’Area di Ricerca organizzato dalla stessa Area con la partecipazione dei 7 Paesi (Austria, Croazia, Estonia, Italia, Repubblica Ceca, Romania e Spagna) aderenti al Progetto PATRES dell’Unione Europea.

Scopo del Progetto PATRES – e tema della Conferenza internazionale di Trieste – è l’attuazione di un programma integrato di formazione rivolto a dirigenti e tecnici degli Enti locali ed Enti di gestione di edilizia residenziale pubblica al fine di attivare concretamente nuove politiche volte all’introduzione negli edifici pubblici e privati di sistemi basati sulle energie rinnovabili. E ciò prevedendo anche la realizzazione di specifiche “azioni pilota” e attraverso la nuova redazione o l’aggiornamento di regolamenti locali mirati a tale obiettivo.

In tale contesto, il Sindaco Cosolini, nel discorso di apertura della Conferenza, e dopo aver manifestato il pieno apprezzamento per l’iniziativa al nuovo Presidente dell’Area Corrado Clini e a tutti i partecipanti, ha sostenuto come “il tema della qualità urbana e della strettamente connessa ‘sostenibilità energetica’ della vita e delle attività sociali di una città debbano venir considerati come uno dei “grandi temi” del governo locale”.

Con riferimento alla più stretta attualità della presente fase amministrativa del Comune di Trieste, il Sindaco Cosolini ha poi sottolineato come “questo opportuno approfondimento tecnico e scientifico in corso in questi giorni all’Area di Ricerca giunga in un momento in cui il Comune ha da poco avviato la complessa “macchina” del nuovo Piano Regolatore Generale della Città. Un Piano – ha detto Cosolini – nel quale si intende attribuire grande importanza e attenzione al tema della diversificazione energetica e all’incentivazione all’uso di fonti di energia meno inquinanti e capaci di minori consumi.”

“E ciò – ha spiegato il Sindaco di Trieste - attivando almeno due modalità: da un lato l’individuazione di aree dove privilegiare l’installazione di questo tipo di tecnologie, dall’altro prevedendo, anche con un’opportuna regolamentazione, agevolazioni specifiche per quegli interventi edilizi nuovi o di ristrutturazione che introducano sistemi attivati da energie alternative.”

Il Sindaco, su questi temi e per il loro più preciso mirato sviluppo, ha chiesto oggi la collaborazione anche degli istituti di studio e di ricerca scientifica presenti sul nostro territorio, collaborazione che è stata immediatamente assicurata “in diretta” nel corso dell’intervento dal Presidente Corrado Clini che lo affiancava.

Il Sindaco infine ha annunciato che, di concerto con l’Assessore all’Ambiente Laureni, sta per essere avviato da parte del Comune un programma di interventi per dotare il patrimonio immobiliare comunale di impianti a energia rinnovabile, a partire dal 2012.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>