Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 07 Ottobre 2011

Bookmark and Share

ā€œSpazio-tempo Hortis": incontro pubblico con l'assessore Elena Marchigiani

Elena Marchigiani, assessore comunale ai Lavori pubblici (foto: www.retecivica.trieste.it)

Trieste (TS) - ā€œSpazio-tempo Hortis: un luogo di memorie, idee e mondi futuriā€. Eā€™ stato questo il filo conduttore dellā€™incontro aperto alla cittadinanza che si è tenuto ieri - 6 ottobre - nella sala del consiglio comunale di Trieste, con lā€™assessore ai Lavori pubblici Elena Marchigiani, alla presenza del collega Fabio Omero, i tecnici del Comune e i dirigenti del Verde Pubblico Carmelo Trovato e di Area Carlo Nicotra, impegnati nei lavori sul verde pubblico e sulla progettazione del Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile (Pisus), nonché di numerosi intervenuti, tra cui il presidente della Circoscrizione della IV Circoscrizione Luca Bressan.

Lā€™obiettivo del dibattito pubblico è stato discutere e illustrare a cittadine e cittadini lo stato di avanzamento della progettazione preliminare riguardante due luoghi particolarmente importanti per la vita collettiva e la cultura della città di Trieste: la Biblioteca civica e il giardino di piazza Hortis. Entrambi questi luoghi rientreranno nei progetti di riqualificazione che saranno presentati alla Regione nellā€™ambito di Pisus.

Lā€™assessore Marchigiani ha voluto ribadire - come già più volte sottolineato ā€“ la finalità del programma della nuova Giunta comunale che è quello di integrare il più possibile interventi diversi, su spazi pubblici e attrezzature collettive, al fine di migliorare lā€™abitabilità degli spazi urbani. Ai cittadini presenti, ha illustrato queste prime idee per la trasformazione del giardino, nella prospettiva di continuare nei prossimi mesi il percorso di progettazione ā€˜partecipataā€™ già avviato e di affinare le proposte di riqualificazione in rapporto alle esigenze degli abitanti.

ā€œNello specifico ā€“ ha spiegato Marchigiani - il progetto integrato biblioteca-giardino intende creare uno spazio dedicato alla cultura, al sapere e alla sperimentazione, dove ogni cittadino si senta a proprio agio: giovane o meno giovane. Spazio/tempo Hortis è concepito come un luogo che si propone di mettere in sinergia la Biblioteca civica e il giardino con lā€™aggiunta di nuovi spazi e nuove possibilità. Grazie a PISUS, sarà possibile aggiungere alla Biblioteca civica, già ricca di libri, di archivi di memorie e alla frequentatissima emeroteca, anche spazi dedicati alle generazioni più giovani: bambini e ragazzi. In una nuova ala dellā€™emeroteca, dedicata a questa fascia di età, i ragazzi potranno trovare gratuitamente giornali, riviste e pubblicazioni periodiche a loro rivolte, nonché sperimentare laboratori dove ā€œlo stupore di conoscereā€ sia il filo conduttore di ogni attività nella scoperta di mondi futuriā€.

Eā€™ stato anche evidenziato il concetto di cultura: ā€œcultura del proprio territorio, della propria produzione, proprio a tal fine sarà aperto un piccolo ā€œtemporary shopā€ - una ā€œvetrina della cittàā€ - dove artigiani artistici e produttori agro-alimentari del nostro territorio potranno a rotazione presentare la propria produzione anche collaborando con i laboratori per i bambini. Questi nuovi spazi saranno creati nella nuova piazzetta interna della Biblioteca civica, che permetterà di aggiungere allā€™entrata di Piazza Hortis anche lā€™accesso diretto da via SS.Martiriā€.

Sempre nellā€™ambito di ā€œPISUSā€- è stato detto - sarà riprogettato il giardino di Piazza Hortis, sulla cui trasformazione si è già concentrato un incontro pubblico organizzato con la cittadinanza. In questo luogo oggi poco attraente e mal organizzato Spazio/tempo Hortis troverà il suo completamento attraverso la riorganizzazione delle aiuole esistenti: una dedicata ai bambini con nuovi giochi che rappresenti visivamente il mondo dellā€™infanzia e una con pavimentazione in legno ed erba che permetta di essere uno spazio adeguato a letture, allo studio o al semplice piacere di chiacchierare seduti a terra.

Eā€™ stato poi toccato un altro punto interessante riguardante ā€œla rete wi-fi gratuitaā€, che permetterà di estendere le caratteristiche interne delle emeroteche anche allā€™esterno: i giovani e meno giovani potranno connettersi con il mondo virtuale direttamente dal giardino, leggersi una rivista o un libro seduti su una moltitudine di panchine che contorneranno le aiuole e, nel caso di bisogno, rinfrescarsi dalla nuova fontana.

ā€œDopo questa prima fase di ā€˜ipotesi di progettoā€™ elaborata tenendo conto e raccogliendo i numerosi e utili suggerimenti da parte dei cittadini ā€“ ha precisato lā€™assessore Marchigiani ā€“ attraverso un ā€˜percorso partecipatoā€™, presenteremo un progetto preliminare, basandoci anche su Pisus che prevede lā€™aumento delle attività in centro storico, considerate dal punto di vista turistico-culturale e in grado di stimolare lo sviluppo mediante lā€™utilizzo di risorse. E la capacità di ā€˜mettersi in reteā€™(spazi, attività e attori).

Dallā€™incontro del 2 agosto erano già emerse le prime linee su cui poi è stata tracciata lā€™ipotesi di progetto: la conservazione dei caratteri storici, la riqualificazione del verde e dellā€™area giochi, lā€™aggiunta di panchine e lā€™inserimento della fontanella.
Nel corso del dibattito sono emerse alcune istanze e suggerimenti da parte dei cittadini, tra cui in particolare, la necessità di una possibile videosorveglianza della zona specie in ambito serale e dellā€™installazione di una pedana per eventuali spettacoli.

ā€œOra si va avanti ā€“ ha concluso Marchigiani ā€“ ancora con particolare attenzione alle esigenze dei cittadini e dei residenti, cercando soluzioni possibili e praticabili nel rispetto degli spazi disponibili e delle persone, dei bambini e dei ragazzi che ne potranno usufruire al meglioā€.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>