Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 12 Agosto 2011

Bookmark and Share

Gran finale di Lagunamovies con Davide Toffolo e Mauro Covacich sull'Isola di Anfora

Nella laguna di Grado verso l'Isola di Anfora

Grado (GO) - Giunge a conclusione domani, sabato 13 agosto, sull’Isola di Anfora nel cuore della Laguna di Grado, l’8^ edizione del festival Lagunamovies, promosso dal Comune di Grado con l’Assessorato alla Cultura della Regione Fvg, in sinergia con la Fondazione Carigo e Banca di Cividale, su progetto di Sergio Naitza, Daniela Volpe e Paola Sain.

“Second life. L’altro lato della vita” è il tema dell’edizione 2011 del festival: una suggestione che proprio domani culminerà nell’appuntamento dedicato a “La passione è il mio (altro) mestiere”, che vedrà protagonisti, fra musica e scrittura, il frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti Davide Toffolo e lo scrittore Mauro Covacich, nella serata condotta dal critico cinematografico Gian Paolo Polesini. Partner dell’evento sarà il Consorzio Dolegna: il Collio a 7 stelle, che firma l’eno degustazione in programma sia nel corso della navigazione che all’arrivo, sull’isola di Anfora.

Il programma prevede la partenza alle ore 19 dal Porto Vecchio di Grado, con imbarco sulla motonave Nuova Cristina, e il rientro intorno a mezzanotte. Il ristoro in Laguna per il pubblico è curato dall’agriturismo Ai Ciodi. Prenotazioni tel. 0431.82929/82347.

Che la passione sia o diventi mestiere ce lo racconteranno, dunque, domani sera, due artisti generosi di ispirazioni e passione, Davide Toffolo e Mauro Covacich. Fra “primo” e “secondo lato” Davide Toffolo, frontman dei Tre Allegri ragazzi morti, rocker e disegnatore fra i più amati in Italia, si racconterà al pubblico di Lagunamovies, fino a svelare una terza, imprevedibile e insondata passione: quella per l’ornitologia. Passione e “mestiere” si incrociano, con inestricabile piacevolezza, anche nel caso dello scrittore Mauro Covacich, autore del recentissimo romanzo “A nome tuo” (Einaudi) e di pagine memorabili che hanno distillato in scrittura “l’arte marziale” della maratona. E’ una trama che si dischiude a scatole cinesi, quella dell’ultimo lavoro di Covacich, in un sapiente incastro di identità ed eteronimi, sulle tracce della “perfetta finzione” celebrata da Pessoa.

Il tema dell’identità, celata e custodita, è d’altra parte un leit motiv dei Tre Allegri Ragazzi Morti, che sin dai loro esordi hanno deciso di non donare la propria immagine ai media: a raffigurarli è di solito la matita di Davide Toffolo, che affianca alla dimensione musicale e chitarristica il suo apprezzato talento di cartoonist. Dal vivo, o durante le interviste, i TARM amano calcare il palcoscenico nascosti dietro maschere/teschio che sono emblematiche dell'immaginario evocato dai loro testi, e chiedono al pubblico di non scattare fotografie quando scoprono il viso. Lagunamovies si congeda dal pubblico in una serata di happening dialettico, una conversazione che si preannuncia brillante e imprevedibile come un gioco di specchi, timonata dal giornalista Gian Paolo Polesini.

Nel corso della serata saranno proiettate le sorprendenti performance del Coro Anni Dieci, sul quale Davide Toffolo ha impresso una sua nuova “traccia” artistica. Composto da una settantina di persone - artisti professionisti, musicisti, uomini e donne di talento e seMauro Covacichmplici cittadini - di età compresa fra i 20 e i 50 anni, il Coro è ispirato dal desiderio di ritrovare le radici della socialità nella musica popolare e nell'arte. A partire da “azioni” – performance – che saranno illustrate nella serata del festival con video travolgenti, in un suggestivo viaggio fra arte e antropologia.

INFO: www.lagunamovies.com

Leggi le Ultime Notizie >>>