Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 11 Agosto 2011

Bookmark and Share

Musica, cinema e gastronomia multietnica nella decima edizione di “SottoLoStessoCielo”

di Claudio Bisiani

SOTTO LO STESSO CIELO (logo manifestazione)

Trieste (TS) - Si preannuncia densa di eventi e di novità l'edizione 2011 della mostra mercato “SottoLoStessoCielo”, in programma dal 27 agosto al 4 settembre nell'area compresa fra piazza Sant'Antonio e piazza Ponterosso. Il tradizionale appuntamento estivo di “solidarietà e convivenza”, promosso da Aciesse Confesercenti in collaborazione con l'Assessorato al Commercio e Artigianato del Comune di Trieste, si arricchisce quest'anno di nuove proposte e iniziative per festeggiare «il decennale della manifestazione - ha spiegato Giuseppe Giavarruscio, presidente regionale di Aciesse Confesercenti - che dal 2001 promuove la conoscenza della realtà multiculturale con tutta la sua vitalità produttiva e commerciale».

L'iniziativa, illustrata stamattina in conferenza stampa alla presenza dell'assessore comunale al Commercio e Artigianato Elena Pellaschiar, si articolerà in tre diverse location: piazza Sant'Antonio e lungo il canale di Ponterosso, con gli stand del mercatino di prodotti etnici e artigianali; piazza Ponterosso, sede dei concerti serali (alle ore 21) e dei dj set pomeridiani (alle ore 18.30), in cui troveranno posto anche i chioschi gastronomiche di “Sapori dal mondo” provenienti da Sudamerica, Africa, Asia, Centro e Est Europa; via Cassa di Risparmio – nel tratto che va dal canale di Ponterosso a via Genova – dove sarà allestito il “cinema all'aperto”.

Ed è proprio il cinema una delle novità della decima edizione di “SottoLoStessoCielo”, grazie alla collaborazione della comunità ebraica e dell'Accri. In cartellone tre film, a ingresso gratuito, che verranno proiettati alle ore 20.30: “Ogni cosa è illuminata” di Elijah Wood (28 agosto), “Azur e Asmar” di Michel Ocelot (30 agosto) e “Mascarades” di Lyes Salem (2 settembre).

Accanto a quella dedicata al cinema, seconda novità di quest'anno, troverà spazio un'area riservata ai bambini in cui si terranno letture e animazioni di favole della tradizione albanese, boliviana, africana, cinese e romena. Gli appuntamenti per i più piccoli sono in agenda da lunedì 29 agosto a venerdì 2 settembre, ogni giorno alle ore 17.

Passando alla ricca offerta musicale, saliranno sul palco allestito in piazza Ponterosso gli Etnoploc meets Trio Extra3 (balcan e blues), i Bandomat (world music), Dr D & Gimma Spliffa (reggae new roots/dancehall giamaicano), i Wooden Legs (irish) e l'Erev/Laila Alef Band (klezmer). E ancora l'esibizione di un gruppo folcloristico della Romania e di uno istriano proveniente da Pinguente, una serata latino-americana curata da dj Edgard e due spettacoli dedicati al tango e alla danza del ventre.

Durante il periodo della manifestazione avranno luogo diverse presentazioni di opere letterarie e un'importante tavola rotonda sui temi della solidarietà e della convivenza. Infine saranno inaugurate due mostre: “Tradizione e identità romena. Abiti tradizionali e icone ortodosse”, sabato 3 settembre alle ore 12 nella Sala Attilio Selva di Palazzo Gopcevich (aperta fino al 15 settembre), e “Evraiki. Una diaspora mediterranea da Corfù a Trieste”, domenica 4 settembre alle ore 11 presso il Museo Carlo e Vera Wagner di via del Monte.

«L'edizione del 2011 - ha aggiunto Giovarruscio - è il risultato di un percorso di particolare attenzione che stiamo riservando da tempo alla cultura dell'accoglienza verso il turista, soprattutto quello straniero e ortodosso. Un'attenzione specifica che ha conosciuto importanti tappe di avvicinamento come il progetto “Trieste Friendly” da noi realizzato in collaborazione con Italia Lavoro e che, inizialmente ritagliato sul turismo ebraico ortodosso, intende ora spostarsi su quello sloveno, serbo, greco e romeno. E più recentemente la manifestazione “Trieste Mosaico di Culture”, il cui successo in termini numerici e di consenso di pubblico sta a confermare la bontà dell'iniziativa e premia la nostra visione, spingendoci a proseguire su questa strada. Perché in questi anni abbiamo potuto constatare che i valori della solidarietà e della convivenza, che rappresentano l'anima della gente che vive e opera a Trieste, non sono rimasti pensieri sulla carta. Con questa e tutte le iniziative future Confesercenti intende favorire ancora maggiormente il collegamento e l'intreccio fra il territorio, le attività commerciali, l'offerta e la proposta turistica e quella culturale, contribuendo a realizzare quella filiera di accoglienza per il turismo, in particolare quello religioso, già tracciata e grazie alla quale Trieste si candida ad ospitare entro un paio d'anni un workshop internazionale dove discutere di scambi interculturali».

La decima edizione di “SottoLoStessoCielo”, realizzata in collaborazione con il Cat, gode del contributo della Camera di Commercio di Trieste.
Il programma dettagliato della manifestazione è consultabile sul sito internet “www.sottolostessocielo-trieste.it”.

Leggi le Ultime Notizie >>>