Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 21 Luglio 2011

Bookmark and Share

Rossana Casale presenta un brano inedito di Lelio Luttazzi al Castello di San Giusto

Rossana Casale

Trieste (TS) - Si alza il sipario sulla serata finale del Premio Lelio Luttazzi, prima edizione: domenica 24 luglio, dalle ore 21, nella splendida cornice del Castello di San Giusto a Trieste, il Premio Luttazzi si accenderà di musica e swing con la serata “Nel nome di Lelio”, un concerto affidato a grandi protagonisti , come Rossana Casale che, in trio con Luigi Bonafede al pianoforte e Roberto Regis al sax alto e soprano, presenterà in anteprima assoluta un pezzo inedito di Lelio Luttazzi, “Non lo so”, ed eseguirà alcuni standard di cui era prevista l’uscita in un disco al quale avevano lavorato insieme con Lelio Luttazzi, e che non fu pubblicato per l’aggravarsi delle condizioni di salute del Maestro.

Accanto a Rossana Casale, sul palcoscenico del Premio Luttazzi si esibiranno artisti come Dado Moroni, Rita Marcotulli, Lorenzo Hengeller, Freddy Colt, Le Voci di Corridoio - impegnati in un affettuoso omaggio a Lelio Luttazzi, accanto al giovane e talentuoso vincitore designato al termine di un’articolata selezione. La serata sarà condotta dal critico musicale Dario Salvatori. Alla serata, ripresa da Rai5, parteciperanno anche Cesare Bastelli, direttore della fotografia del regista Pupi Avati, a lungo impegnato nella documentazione della storia artistica di Lelio Luttazzi, e Toni Concina, musicista, amico storico e compagno di Lelio per indimenticabili jam session.

Con gli artisti, nel corso della serata organizzata in collaborazione con Fondazione CRTrieste nell'ambito del Festival Trieste Loves Jazz, si esibirà anche il vincitore della prima edizione del Premio Lelio Luttazzi, il concorso nazionale per Giovani pianisti jazz rivolto agli artisti italiani di età compresa fra i 18 e 28 anni. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Lelio Luttazzi in collaborazione con la Casa della Musica di Trieste e con Veneto Jazz, realizzata in collaborazione con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura, offrirà al vincitore l’occasione davvero preziosa di una Borsa di Studio per un corso semestrale di perfezionamento presso The New School for Jazz and Contemporary Music di New York.

I tre finalisti - Sebastiano Burgio, classe 1989 di Siracusa, Francesco De Luisa, classe 1984 di Cervignano (Ud), Emanuele Pellegrini, classe 1989 di Casteltodino (Tr) - si contenderanno la palma del vincitore nella finale in programma a Trieste sabato 23 luglio. Le esecuzioni saranno valutate da una giuria composta da critici musicali e artisti che hanno incrociato il loro percorso con Lelio Luttazzi, spesso condividendone progetti, idee, iniziative: Adriano Mazzoletti, storico del jazz; i pianisti Rita Marcotulli, Lorenzo Hengeller, Renato Chicco, Marcello Tonolo e Angelo Comisso; Dario Salvatori, critico musicale e giornalista; Adam Holtzam, leggendario tastierista di Miles Davis; Roberto Podio, musicista e storico produttore di Lelio Luttazzi; Gabriele Centis, musicista e direttore della Casa della Musica di Trieste.

SABATO 23 LUGLIO, ALLE 17.30 ALLA CASA DELLA MUSICA DI TRIESTE (VIA CAPITELLI 3) SARA’ ANNUNCIATO E PRESENTATO ALLA STAMPA IL VINCITORE DELLA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LELIO LUTTAZZI 2011.

Nata nell’ottobre 2010, a poche settimane dalla scomparsa del Maestro, la Fondazione Lelio Luttazzi conclude così la prima edizione di un’iniziativa rivolta al futuro della musica jazz, e ai talenti emergenPremio Lelio Luttazzi 2011ti di oggi, che saranno i grandi interpreti di domani. La Fondazione è stata costituita su impulso della moglie di Lelio, Rossana Luttazzi, per valorizzare il patrimonio artistico del Maestro anche attraverso la promozione di progetti rivolti alla diffusione della cultura, dell'educazione e della formazione musicale.

INFO: www.fondazionelelioluttazzi.it

Leggi le Ultime Notizie >>>