Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 05 Giugno 2011

Bookmark and Share

Adriatic World: subacquea, medicina e il coinvolgimento di Trieste nel progetto europeo Phypode

Adriatic World - logo

Trieste (TS) - La stretta connessione tra subacquea e medicina e in particolare tra la ricerca in campo subacqueo e le applicazioni pratiche in campo terapeutico e post-chirurgico sono state al centro del convegno odierno - domenica 5 giugno - nell’ambito di "Adriatic World", manifestazione che racchiude tutto quanto ruota attorno al mondo del mare che si conclude oggi alla Stazione marittima del Molo IV di Trieste.

“I dati raccolti nella ricerca, mirata a comprendere i meccanismi che il corpo del subacqueo è chiamato ad affrontare nelle immersioni, trovano già concreta applicazione in campo aerospaziale, in quanto – spiega il professor Costantino Balestra, fisiologo e docente della Libera Università di Bruxelles - sono molte le similitudini tra i voli stratosferici e le uscite extraveicolari degli astronauti con le immersioni. Anche l’apnea può offrire un importante contributo al benessere del paziente come testimoniano recenti ricerche che hanno dimostrato che l’apneista può incrementare il livello di epo prodotta naturalmente nel sangue, sostanza che ha delle proprietà neuro e cardioprotettive. Il meccanismo studiato nell’apneista ha già trovato concreta applicazione nel campo del trattamento terapeutico dell’anemia e pure nella ricerca sul cancro. In alcuni paesi l’anestesista applica questo principio, chiamato normobaric oxygen paradox, per proteggere il paziente prima dell’intervento. Tale pratica ha dimostrato di ridurre gli effetti dello schock operatorio. Alcuni pazienti sottoposti a emodiasili peritoneale presso la propria abitazione si sottopongono a delle sedute di ossigeno di mezz’ora tre volte la settimana per mantenere nel sangue il livello di emoglobina”. Molti dei ricercatori presenti in questi giorni ad Adriatic World, al al pari del professor Balestra, intrattengono importanti rapporti con la città di Trieste in quanto collegata alla ricerca europea Phypode (www.phypode.org) che vanta diversi partner europei che compartecipano al progetto tra i quali Aqua3 di Trieste). A Trieste in particolare sta trovando applicazione la ricerca sulla tossicità dei gas con strumenti inventati, progettati e prodotti a Trieste dall’azienda triestina che collabora con gli studi del professor Balestra presso il Laboratorio di Fisiologia Ambientale ed occupazionale di Bruxelles.

Per il miglioramento della sicurezza nelle immersioni, Massimo Pieri del DAN ha lanciato un invito alla ricerca partecipata rivolto a tutti i subacquei, affinché si rendano disponibili a condividere i dati fisiometrici delle proprie immersioni inserendoli in una raccolta di dati atta a sviluppare la sicurezza dell’intera comunità subacquea.

La manifestazione si è aperta oggi con un convegno moderato dal noto giornalista tematico Romano Barluzzi e che è stato incentrato sull'apnea con interventi del dottor Danilo Cialoni di DAN Europe Research, DAN Europe Apnea Task Force e Apnea Academy Research che hanno trattato gli aspetti fisiopatologici dell’apnea e la presenza di Gianluca Genoni e Patrick Musimu (recordmen di apnea profonda) che hanno illustrato le proprie performance con l’ausilio di immagini.

In precedenza, alle ore 11.00, nel bacino antistante il Molo IV, si è tenuta una dimostrazione della Società Italiana Cani Salvataggio Sezione Friuli Venezia Giulia u.Ci.O. Onlus in collaborazione con i mezzi della Guardia Costiera che ha visto impiegata una decina di esemplari.

Alle 15.00 il capitano di Fregata, Diego Tomat, illustrerà il nuovo Regolamento emanato dalla Capitaneria di Porto di Trieste per la disciplina delle attività subacquee a scopo sportivo, ricreativo, didattico o a fini scientifici.

Seguirà alle 15.30 la premiazione di Ruggero Loperfido, noto palombaro triestino la cui immagine è stata impiegata sul manifesto della manifestazione. Seguiranno le conclusioni e i saluti con un arrivederci all’edizione del 2012.

"Adriatic World" è organizzato da Adriatic Events in collaborazione con la Guardia Costiera (partner tecnici il Consorzio Promotrieste, l’Area protetta di Miramare, la Guardia Costiera Ausiliaria del FVG) e gode del patrocinio della Camera di Commercio IAA di Trieste e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Assessorato alle Attività Produttive con delega al Turismo.

Leggi le Ultime Notizie >>>