Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Cultura > Musica > 01 Maggio 2011

Bookmark and Share

Scatta dal 2 maggio nel segno di Brahms la Primavera musicale 2011 dell'Orchestra e Coro San Marco

Orchestra e Coro San Marco Pordenone - sezione archi

Pordenone e provincia (PN) - Comincia lunedì 2 maggio nel segno di Brahms e del repertorio romantico la Primavera musicale 2011 dell'Orchestra e Coro San Marco di Pordenone, che riprende la sua attività dopo un periodo di forzato silenzio dovuto alla stretta delle disponibilità finanziarie patita anche da questa Istituzione culturale nel corso dei mesi passati. La prassi della “Stagione diffusa” sul territorio provinciale rimane però un obiettivo di indirizzo molto forte, sposato dall'Ente anche attraverso la recente approvazione di un nuovo Statuto sociale, nel quale proprio gli Enti locali, ospiti e partner privilegiati delle attività artistiche, avranno una maggiore presenza e rappresentatività.

Anche per il 2011 l'Orchestra e Coro San Marco guiderà quindi il pubblico a spasso per la provincia “a suon di musica”, con partenza e arrivo a Pordenone, e tappe intermedie a Sacile, Sesto al Reghena, Aviano e Maniago, mentre altre località saranno toccate nel corso del successivo programma autunnale, com'è stato sottolineato nella conferenza stampa di presentazione dell'imminente calendario concertistico dalla Presidente Alessandra Montini e dal Direttore artistico del sodalizio pordenonese, il Maestro Paolo Pellarin.

Primo concerto in cartellone dunque lunedì prossimo nel capoluogo, presso Palazzo Montereale Mantica, con un prezioso programma di musica da camera eseguito da alcuni giovani ma già affermati collaboratori dell'orchestra pordenonese, riuniti in un ensemble di solisti di alto profilo. Francesco Lovato (violino), Marco Nason (viola), Giuseppe Barutti (violoncello), Marco Masini (clarinetto), Guglielmo Pellarin (corno) e Federico Lovato (pianoforte) proporranno la Serenata op. 11 di Brahms, trascritta per l'occasione dal noto compositore triestino Daniele Zanettovich, e il Sestetto op. 37 dell'ungherese von Dohnanyi, autore molto apprezzato dallo stesso Maestro tedesco del romanticismo.
Seconda tappa domenica 15 maggio in matinée a Sesto al Reghena, per l'ormai tradizionale appuntamento con il “Concerto delle rose”, che grazie alla collaborazione della Pro Sesto, offre al pubblico la possibilità di visitare, al termine dell'esibizione, giardino e brolo di Palazzo Burovich, con le sue profumate siepi fiorite.

Interessante e nuova la proposta del ventaglio d'arpe del Conservatorio di Udine, che eseguiranno un florilegio musicale tratto da vari autori, nel quale non mancheranno le note di Verdi, in omaggio all'anniversario dell'Unità d'Italia.

Ancora musica romantica dei grandi Maestri dell'Ottocento in apertura della serata di Sacile, in calendario all'ex-chiesa di San Gregorio venerdì 20 maggio, con un ensemble dell'Orchestra San Marco diretto dalla bacchetta di Walter Themel. Per l'occasione, pagine tratte dalle più note partiture di Wagner e Dvorak si accompagneranno ad una speciale dedica a Nino Rota, ricordato nel centenario della sua nascita. Un collage di melodie scelte tra le più belle colonne sonore di tutti i tempi, e trascritto dalla penna del sacilese Valter Poles, chiuderà il concerto in omaggio ad uno dei più celebrati esempi del genio musicale italiano.

Ed ancora nel solco di questa grande tradizione e festa nazionale sarà il successivo appuntamento, non a caso in programma giovedì 2 giugno presso l'Auditorium della Parrocchia di San Zenone in Aviano. Col significativo titolo de “La musica che ha unito l'Italia” gli ottoni dell'Orchestra, riuniti nell'Harmonie Brass Ensemble di Diego Cal, eseguiranno musiche di Morricone, Puccini, Rossini e Verdi, per una serata di sicuro richiamo popolare, proposta in collaborazione con gli Amici della Musica “Salvador Gandino” di Porcia.

Il Coro San Marco, diretto dal Maestro Roberto Spremulli, sarà infine al centro degli ultimi due eventi in cartellone, a cominciare da quello di venerdì 17 giugno, che lo vedrà protagonista, nella cornice di piazza XX settembre a Pordenone, insieme alla Fanfara della Brigata Alpina Julia e all'ensemble dell'Orchestra, nello speciale concerto organizzato dalla Provincia di Pordenone per l'inaugurazione della “Settimana delle Dolomiti”. Infine un doppio appuntamento, nella suggestiva cornice sacra del Duomo di Pordenone, venerdì 24 giugno, e in quello di Maniago, domenica 26 giugno, per la Petite Messe Solennelle di Rossini, che sarà eseguita nella partitura originale per soli, coro, due pianoforti e harmonium, in collaborazione con l'Associazione Pro Pordenone.

Tutti i concerti saranno proposti ad ingresso libero e realizzati con il patrocinio e il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Pordenone, del Comune di Pordenone con le altre Amministrazioni comunali ospiti, oltre al prezioso sostegno della Fondazione CRUP e di Banca Friuladria, e alla collaborazione di varie Istituzioni ed Enti culturali del territorio, tra i quali, oltre a quelli gi&agraOrchestra San Marco PNve; citati, vanno segnalati anche il Comune di Spilimbergo, Cinemazero, l'Associazione culturale Altoliventina XX secolo, il Centro Iniziative Culturali e l'Ute di Pordenone, che lo scorso febbraio aveva ospitato alcuni incontri di approfondimento del repertorio musicale proprio in vista della nuova “Stagione diffusa” dell'Orchestra San Marco.

INFO: www.ocsm.pn.it

Leggi le Ultime Notizie >>>