Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 17 Febbraio 2011

Bookmark and Share

“Il 18 alle 18”: al Palazzo del Governo riflettori puntati sul Minetti Quartet

Minetti Quartet

Trieste (TS) - Secondo appuntamento in cartellone per la Stagione Cameristica 2011 dell’Associazione Chamber Music Trieste, diretta da Fedra Florit e presieduta da Ettore Campailla, e in particolare per la rassegna “Il 18 alle 18”, nella elegante cornice del Palazzo del Governo di Trieste. E venerdì 18 febbraio, alle ore 18, i riflettori saranno puntati su una formazione dal suono scintillante, il Minetti Quartet, il formidabile ensemble d’archi austriaco, pluripremiato nelle ultime stagioni, e ovunque accolto con entusiastiche recensioni. Nel concerto triestino presenteranno pagine di Ludwig van Beethoven (Quartetto in fa minore op.95 “Serioso”) e Felix Mendelssohn Bartholdy (Quartetto in la minore op.13).

Sarà una proposta in esclusiva regionale, questa offerta da Chamber Music con il Minetti Quartet: l’emsemble, infatti, farà tappa a Trieste in dopo il fortunato tour negli Stati Uniti e proprio dal capoluogo giuliano partirà con la nuova tournée nazionale che li porterà in concerto anche al Lingotto, a Torino, e a Rovereto. Il concerto, così come i prossimi appuntamenti della rassegna, saranno audio registrati dalla sede regionale Rai, che li trasmetterà sulle sue frequenze nelle prossime settimane.

INFO:
Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598
sito Internet www.acmtrioditrieste.it
Abbonamenti e biglietti presso Ticket Point – Trieste (Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276).

-----------------

Fin dalla sua costituzione nel 2003, il Minetti Quartett - frutto dell’incontro di quattro formidabili musicisti austriaci - ha saputo conquistarsi uno straordinario successo. Nel 2007 il Quartetto si è aggiudicato il Primo Premio al Concorso Internazionale “Rimbotti” di Firenze e il Premio Haydn all’omonimo Concorso a Vienna. L’anno precedente si era aggiudicato il Primo Premio al Concorso Internazionale “Franz Schubert” di Graz e nel 2003 al “Gradus ad Parnassum”. Accanto a questi riconoscimenti, il Quartetto ha ricevuto il sostegno della Fondazione Karajan per giovani artisti e dell’Associazione Musica Juventutis di Vienna. Il Minetti è stato scelto dall’Associazione ECHO come “Rising Star” per la stagione 2008-09 e in questa veste si è esibito alla Cité de la Musique di Parigi, al Palais des Beaux Arts di Bruxelles, alla Filarmonica di Colonia e del Lussemburgo, al Konserhuset di Stoccolma, al Mozarteum di Salisburgo, al Musikverein di Vienna, al Megaton di Atene, alla Symphony Hall di Birmingham.

Ha effettuato una tournée in Sud Africa, Giappone e Australia ed è stato più volte ospite dei Festival di Khumo, di Aldeburgh, di Mecklenburg-Vorpommern e di Aix-en-Provence. Il Minetti sta proseguendo gli studi all’Università della Musica di Vienna con Johannes Meissl del Quartetto Artis e con i membri del Quartetto Alban Berg. In qualità di membri dell’ECMA - Accademia Europea di Musica da Camera, i quattro giovani artisti austriaci hanno seguito gli insegnamenti del Quartetto Amadeus, del Mosaïques Quartet e dell’Hagen Quartet.

Fin dal 2006 sono sostenuti dall’Asamer Holding AD di Ohlsdorf. La Banca Nazionale Austriaca ha invece messo loro a disposizione due violini di Giovan Battista Guadagnini (1774) e Gaspare Lorenzini (1756) e un violoncello di Giovanni Tononi del 1681. Il loro più recente CD, dedicato ad Haydn ed uscito nel maggio 2009, sta ottenendo entusiastici giudizi dalla critica discografica internazionale.

Scrivono di loro: “Il Minetti Quartett è una formazione dotata di un talento spettacolare. Uno splendido futuro si apre davanti a loro: forniti di una tecnica impeccabile, con un suono ricco di colori e di pathos, una interpretazione luminosa, una impressionante dimostrazione di ciò che ci si può aspettare da un grande quartetto”. (The Washington Post, 30 Gennaio 2006, Stephen Brookes). “Un Haydn di esaltante livello, nel quale i minimi dettagli sono sapientemente evidenziati, dove l’umore che si sprigiona è geniale.

Fra i CD che ho ascoltato, pubblicati nel 2009, questo emerge come il lavoro più delizioso ed interessante”. (The Washington Time. Jens F. Laurson 30/6/2009). “Il Minetti Quartett è una formazione di altissimo livello, che diffonde una contagiosa esuberanza. Non ho mai ascoltato esecuzioni così scintillanti e accurate. Nonostante la giovane età, essi sono già uno dei grandi quartetti d’oggi”. (The New York Sun, 6 Febbraio 2007, Fred Kirshnit).

Leggi le Ultime Notizie >>>