Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 16 Febbraio 2011

Bookmark and Share

Casa della Musica: la "voce umana" al centro della masterclass di Anna Maria Castelli

La “cantattrice” Anna Maria Castelli

Trieste (TS) - È la Voce “umana” al centro della masterclass che vede protagonista la “cantattrice” Anna Maria Castelli: un’artista affascinante ed eclettica che al suo interesse per il jazz (ha lavorato, tra gli altri, con Giorgio Gaslini, Simone Guiducci, Gianni Coscia), il tango (canta in trio con Luis Bacalov e Juanjo Mosalini) e la canzone d’autore affianca la passione per il teatro (recente la sua partecipazione anche allo Stabile del Friuli Venezia Giulia come cantattrice e diverse le produzioni di teatro canzone e teatro musicale che interpreta con successo).

A Casa della Musica di Trieste (via Capitelli, 3) dal 18 al 20 febbraio, l’artista propone un articolato percorso di approfondimento, dedicato a cantanti ed attori, centrato sull’importanza della consapevolezza nell’utilizzo delle proprie capacità vocali e corporee. Il corso, introdotto come LA VOCE “UMANA” - VOCE, CORPO, MOVIMENTO, GESTO, si tiene venerdì 18 febbraio tra le 18 e le 20, sabato 19 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18 e domenica 20 febbraio dalle 9.30 alle 12.30. Al centro della masterclass un percorso di approfondimento e consapevolezza al fine di utilizzare al meglio tutte le proprie risorse vocali e corporee mettendole al servizio della propria vocazione.

Il corso si divide in due parti: una dedicata solo all’utilizzo della voce (e l’utilizzo di tecniche ad essa correlate); l’altra dedicata invece alla consapevolezza corporea e al suo impiego.

La parte dedicata alla voce si occupa proprio della consapevolezza del proprio patrimonio fisico, attraverso l’educazione all’ascolto di sé e dei propri limiti, l’individuazione della propria tessitura, il controllo delle dinamiche vocali, l’espressione del testo, l’individuazione di un proprio repertorio e lo sviluppo della sintonia con gli altri musicisti che accompagnano.

Segue la sezione dedicata al corpo e ai suoi movimenti, che parte dall’osservazione del movimento in scena attraverso l’analisi di alcune riprese video, cui segue la discussione sul linguaggio del corpo; scopo dello studio dei movimenti è di riuscire a identificare un proprio stile e le preferenze dei personaggi e di valorizzare le proprie potenzialità; vengono infine illustrate alcune tecniche di drammatizzazione e di bioenergetica.

-----------------------

Anna Maria Castelli: Nata a Milano, di origini napoletane e vissuta per molto tempo in Svizzera, inizia a cantare giovanissima..Ha cantato in molti teatri e festival internazionali in oltre 30 Paesi nel mondo come il Montreux Jazz Festival. Ricercatrice curiosa, alterna al suo interesse per il jazz, il tango, la canzone d’autore, il teatro, il teatro musicale del quale è considerata una delle maggiori interpreti europee.

Nel jazz ha collaborato con Giorgio Gaslini, Gianni Coscia, Renato Sellani, Simone Guiducci, Kyle Gregory, Stefania Tallini, Salvatore Maiore. Interessata alle avanguardie musicali è impegnata in un progetto di musica elettronica con alcuni ricercatori del Dipartimento di Musicologia dell’Università di Helsinki

Nel 2002 è la protagonista della prima mondiale assoluta de "L’Opéra du Pauvre", opera inedita composta dal grande poeta, compositore e chansonnier francese Léo Ferré, con la Lithuanian State Symphony Orchestra diretta dal M° Massimo Lambertini. Sempre nel 2002 vince il Premio Musica Europa con "Opéra Tango" con il Gruppo del bandoneonista uruguayo Hector Ulises Passerella. Nel 2005, dopo il suo ultimo tour argentino dà vita, insieme al Premio Oscar Luis Bacalov e al bandoneonista argentino Juanjo Mosalini, al Trio Tango.

Valente attrice oltre che cantante, si definisce una “Cantattrice”; infatti nel luglio 2004 viene invitata come artista del genere Teatro Canzone alla prima edizione del Festival “Giorgio Gaber” alla Cittadella del Carnevale di Viareggio.

Il suo omaggio a questo genere, uno spettacolo interamente originale scritto appositamente per lei, dal titolo “Se io ho perso, chi ha vinto?” debutterà nel febbraio 2011 e sarà presente in molti cartelloni italiani.

.La sua ampia discografia, che comprendeva già piccole “chicche” come Something to remember (con Gianni Coscia e Renato Sellani, “Fiori d’Amore e d’Anarchia” (dedicato alle canzoni ed ai testi poetici di Léo Ferré e “C’est toujours la même chanson” dedicato alla Città di Genova, alla canzone d’Autore e ai cantautori della “Scuola di Genova”, si è recentemente arricchito con altri due CD: il primo con il cantautore Paolo Bergamaschi, dal titolo “Mare di mezzo - Mediterraneo” e (R)esistere realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Musicologia dell’Università di Helsinki.

Ha avuto modo di collaborare con Carlo Faiello (fondatore e autore della Nuova Compagnia di Canto Popolare) con la partecipazione allo spettacolo “Sud e Passione” .Anna Maria Castelli ha partecipato, come protagonista, allo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Giorgio Albertazzi dal titolo “Borges in Tango” (dedicato ai testi poetici di Borges e alle musica di Piazzolla), come interprete principale in “Sous le ciel de Paris – Omaggio a Edith Piaf” con I Virtuosi Italiani, al fianco del grande pianista e compositore Luis Bacalov (concerto dedicato a Carlos Gardel, “I Miti del tango”), con Omero Antonutti con un lavoro originale dal titolo “Tu non eri che la notte….two years later”. Nel gennaio 2010 ha debuttato con due progetti teatrali: al Teatro Coccia di Novara nel ruolo di Maddalena in “Religioni contro” e al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Il Rossetti di Trieste in un songspiel scritto dal musicologo Gianni Gori che l’ha vista protagonista al fianco dell’attore Mario Valdemarin.

Ha collaborato con la Commissione per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha ricevuto numerosi premi: 2002 Premio Musica Europa, 2003 Premio Antigone, 2007 Premio Portovenere Donna. E’ Segretario generale e Direttore Artistico del “Isabella – Network internazionale Donne in Arte”. Nel Dicembre 2008 ha ricevuto l’onorificenza dalla Presidenza della Repubblica di CAVALIERE dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. Nel Giugno 2010 le è stato assegnato il Prestigioso Premio “Ignacio Corsini” dedicato al genere Tango.

Dal 2000 al 2008 ha diretto il Versilia Jazz Festival – Premio Musica Europa.

INFO: tel. +39 040 307309 – www.scuoladimusica55.it

Leggi le Ultime Notizie >>>