Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Cronaca > 20 Dicembre 2010

Provincia: cordoglio per la morte di Tommaso Padoa Schioppa

Maria Teresa Bassa Poropat

Trieste (TS) - Riceviamo e pubblichiamo una nota di Maria Teresa Bassa Poropat, presidente della Provincia di Trieste, a seguito della morte dell'ex ministro Tommaso Padoa Schioppa.

“Con la morte di Tommaso Padoa Schioppa - scrive la presidente Bassa Poropat - l’Italia perde un uomo di valore, un economista di alto rango ed un politico di rigore, capace di perseguire l’interesse generale del Paese nel rispetto delle istituzioni e con un raro spirito di servizio nei confronti della comunità. Europeista convinto, padre dell’euro - tanto da essere definito l’impeto intellettuale dietro l’adozione della nuova moneta - Padoa Schioppa conservava un forte legame con Trieste, dove si era formato negli anni del liceo e dove aveva conosciuto la moglie Fiorella Kostoris. Più volte ricordava come l’insegnamento liceale ricevuto a Trieste avesse improntato la sua vita, orientato i suoi gusti, indirizzato le sue scelte. Il clima culturale di apertura, curiosità predisposizione alla novità che aveva attraversato i suoi anni giovanili in questa regione non lo avevano mai più abbandonato. Per questa ragione osservava con attenzione la crescita e l’evoluzione in termini economici e innovativi di questo territorio, individuando nel Friuli Venezia Giulia il punto mediano dell’Europa allargata e un modello da seguire per i progressi raggiunti nel settore dell’innovazione e della ricerca d’eccellenza coniugato all’impresa. Questa parte d’Italia ha perso con Padoa Schioppa un’importante figura di riferimento, ma ha l’obbligo di credere e continuare ad interpretare correttamente la sua analisi lungimirante, esaltando le potenzialità europeiste e le capacità dimostrate nella ricerca tecnologica applicata all’impresa. La nostra regione era infatti, a suo giudizio, quella che maggiormente in Italia ha saputo cogliere le opportunità offerte dall’innovazione, è un luogo dove è possibile porsi obiettivi ambiziosi e raggiungerli, dove fino a pochi anni fa si emigrava in cerca di fortuna verso il Canada o l’Australia e dove invece oggi l’eccellenza è a portata di mano”.

Leggi le Ultime Notizie >>>