Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Incontri > 14 Dicembre 2010

Bookmark and Share

Affollato incontro natalizio al Portierato Sociale del "Vaticano" di San Giacomo

Carlo Grilli, assessore comunale alla Promozione e Protezione Sociale del Comune di Trieste

Trieste (TS) - “Festosissima” e superaffollata cerimonia stamattina nella sede del “Portierato Sociale” di Habitat Microarea in via dell'Istria 44, nel popolare comprensorio abitativo del “Vaticano”, per la consegna del presepe realizzato dai piccoli alunni della vicina Scuola elementare “Scipio Slataper”.

Si è trattato di un vero, importante evento, soprattutto per i tanti scolaretti intervenuti che si sono anche prodotti in una serie di canti natalizi, con delle vocette davvero intonate ! Ma erano contemporaneamente presenti tante giovani mamme, molti abitanti del “Vaticano” e tanti anziani del rione sicuramente inteneriti dal lavoro compiuto da questi piccoli nuovi “sangiacomini” e dalle loro canzoncine che ricordavano loro altri presepi, altre ma molto simili arie di Natale cantate tanti anni fa.

Una festa poi che ha mostrato anche uno “spaccato” eloquente della San Giacomo di oggi: mentre i piccoli cantavano, nelle “retrovie” mamme e anziani discorrevano in molte lingue e apparivano diverse fogge di abbigliamenti di uno dei rioni più multietnici della Trieste attuale.

Ma, nel nome dei bambini e del Presepe, tutti, di ogni origine e di ogni età e condizione, apparivano fortemente affratellati e partecipi, segno di un rione che si riconferma – come già fu in passato – vivo, unito e solidale.

E proprio in tal senso, l'Assessore comunale alla Promozione Sociale Carlo Grilli ha sottolineato nel suo saluto “la bellezza di questo avvenimento, un incontro fra età diverse, un gemellaggio fra generazioni, in un rione vivace e vitale".

Dopo i bambini della “Slataper” si sono esibite anche “Le Giacomine”, le anziane ma certo non prive di brio canterine del Coro di San Giacomo.
E nel pomeriggio, nuova festa attorno al Presepe del Vaticano, con i cori “Piccole Melodie”, il camerunense “Lumiere Divine” delle Acli e ancora con “Le Giacomine”.

INFO/FONTE: COMTS - FS (Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Leggi le Ultime Notizie >>>