Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 08 Dicembre 2010

Bookmark and Share

In piazza Sant'Antonio torna il Mercatino di Natale e il Presepe vivente

Un momento della presentazione della manifestazione (foto: Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Grande ritorno del tradizionale Mercatino di Natale con il Presepe - organizzato dall’AMN – Associazione Solidarietà Europea nei mercatini di Natale con l’Assessorato al Turismo del Comune di Trieste in piazza Sant'Antonio, anche per l’edizione 2010, che si inaugurerà giovedì 9 dicembre, alle ore 18.00 e resterà aperto fino a mercoledì 22 dicembre. Il Presepe invece sarà in piazza fino al 26 dicembre.

Lo ha annunciato ieri l’assessore allo Sviluppo Economico e Turismo Paolo Rovis, affiancato da Lucio Degrassi, presidente dell’Associazione, Floriana d’Orso per I Bambini di Trieste e Vincenzo Rovinelli per l’agenzia Flash - anticipando la simpatica novità di questa nona edizione che ospiterà come consuetudine l’amato cammello Giulio, amato dai bambini ma anche dagli adulti – con 4000 fans su Facebook – assieme al tenero ‘figlioletto’ Paolino, di un anno di età.

Come in tutte le altre edizioni, il Mercatino di Natale accoglie espositori da tutta Italia e dal mondo, con oggettistica da regalo, preziosismi artigianali e le specialità enogastronomiche tipiche della Mitteleuropa, da gustare nei buffet tipici di Trieste, che per l’occasione saranno sempre aperti.

“Visto il successo delle precedenti edizioni – ha sottolineato l’assessore Paolo Rovis - l’impegno degli organizzatori è stato confermato grazie all’entusiasmo dei numerosi visitatori giunti un po’ da tutto il territorio regionale, dal Triveneto e dai Paesi confinanti. L’anno scorso pullman affollati provenienti da Salisburgo, da Germania, Slovenia, Croazia e altre nazioni più lontane, hanno posto l’accento sul valore dell’iniziativa, che è stata inserita nei programmi turistici di numerose agenzie di viaggi”.

“Al centro della piazza – ha aggiunto Rovis – svetterà un imponente albero di Natale di ben 25 metri, ottimamente allestito dai tecnici di Acegas-Aps, donato per l’occasione dal Comune di Dobbiaco, interamente rivestito di bianco, addobbato con 400 palline e 500 lampadine, che sarà acceso giovedì 9 dicembre, alle ore 16.00, illuminando a festa tutto il mercatino.

Gli altri allestimenti sono stati curati dall’agenzia Flash. Il cammello Giulio assieme al suo piccolo Paolino, agli Alpaca e gli altri animali, che rallegreranno il Presepe e l’atmosfera del Mercatino, arriveranno sempre giovedì alle 18. Un ringraziamento va anche alle 14 associazioni di volontariato presenti. Come nelle altre edizioni, il ricavato andrà in beneficenza, quest’anno sarà devoluto a persone anziane bisognose. Inoltre, l’associazione Bambini di Trieste ha organizzato per tutte le scuole primarie un concorso con l’immagine del cammello Giulio. E sono già state distribuite le schede di partecipazione che i bambini dovranno colorare con il motto ‘aiuta I Bambini di Trieste’”.

Sempre molto numerosi i Paesi partecipanti all’appuntamento triestino: la Francia con le erbe e i profumi provenzali, la Russia con le tradizionali palle di Natale, ma non solo, un Monastero dalla Bielorussia, che porta sette laboratori di artigianato con i loro manufatti ceduti per beneficenza a sostegno di progetti benefici sul loro territorio; la Polonia con l’ambra del Baltico, la Slovenia con l’artigianato in legno, il Perù con l’arte tipica e i presepi. Inoltre,  l’Ungheria, l’Egitto, l’India e l’Italia con le ceramiche artigianali decorate a mano, le candele artistiche, piante, abeti e tutte le più belle idee regalo peculiari della nostra tradizione, con dolci e prodotti di tutte le regioni italiane.
L’originale Presepe è unico nel suo genere per dimensioni: il più grande d’Italia e forse d’Europa. Sarà ospitato in un capannone riscaldato, con statue di 90 centimetri, animali vivi di varie specie (dai vitellini ai lama, dagli struzzi ai cavallini americani, maialini coreani, asinelli, ed altri).

“Gli animali presenti nel Presepio - ha detto Lucio Degrassi - vengono accuditi durante tutto l’anno nel modo migliore, mettono al mondo cuccioli che puntualmente inteneriscono i visitatori. Una cascata di neve artificiale, a effetto sorpresa, accoglierà poi chi entrerà nel Presepe Vivente. L’evento ha come scopo la solidarietà, offrendo ospitalità gratuita a molte associazioni onlus del territorio triestino e ogni anno la manifestazione e i commercianti espositori consentono di devolvere un concreto contributo per scopi sociali. In otto anni, sono state donate un’autoambulanza per il trasporto gratuito di pazienti indigenti, una macchina di plasmaferesi produttiva ai Donatori di Sangue della città, divise complete per i volontari dell’ambulanza, cinque defribillatori automatici. Inoltre è stata ultimata la sede del corpo vigili del Fuoco volontari nazionale, offerta la cena di Natale e Capodanno a persone indigenti, sovvenzionato un controllo sanitario atto a individuare patologie silenti del rene per i bambini delle scuole elementari. Con i fondi raccolti nel 2009 è stata donata un’autovettura attrezzata per il trasporto disabili. Il valore della solidarietà dei Mercatini di Natale ha superato, finora, i 150mila euro”.

Durante il periodo di svolgimento del Mercatino di Natale - è stato ancora detto – si potrà assistere al concerto per coro e orchestra dei Cameristi Triestini con i Madrigalisti di Trieste, offerto agli ospiti delle Case di riposo, nella Chiesa di Sant’Antonio Nuovo, realizzato grazie alla disponibilità della Curia, in collaborazione con la Provincia e il contributo della Fondazione CRTrieste. Il concerto si svolgerà sabato 11 dicembre alle ore 16, con ingresso libero, aperto agli anziani e al pubblico sino ad esaurimento posti.

Visita Presepio con animali vivi: dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19 (ingresso libero).

Prenotazione visite per scuole o altre associazioni telefonare al Presidente dell’Associazione “Solidarietà Europea nei mercatini di Natale” (Lucio Degrassi. Recapito telefonico: 3283927009; e-mail: luciodegrassi@alice.it).

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>