Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 27 Novembre 2010

Bookmark and Share

Società dei Concerti: al Rossetti la pianista Angela Hewitt con l'Orchestra di Mantova

Angela Hewitt

Trieste (TS) - Si preannuncia come una serata imperdibile quella di lunedì 29 novembre, al Rossetti di Trieste: alle 20.30, infatti, il sipario della Stagione 2010–2011 della Società dei Concerti si alzerà sul terzo appuntamento in cartellone, affidato a una straordinaria icona della musica internazionale, la pianista Angela Hewitt, che affiancherà l’Orchestra di Mantova per una serata imperdibile, e interamente dedicata a Mozart, in cui risuoneranno il Concerto n. 21 in do maggiore KV 467 e il Concerto n. 20 in re minore KV 466.

Di Angela Hewitt è in uscita proprio questi giorno il nuovo disco Hyperion, “Angela Hewitt plays Schumann”. L’artista, inoltre, sta predisponendo un nuovo progetto di vasta portata, analogo a quello in cui si è cimentata (per mesi e mesi) nell'esecuzione integrale di tranches del repertorio di Bach. Questa volta si dedicherà (dal 2011) all'integrale dei concerti di Mozart per pianoforte e orchestra, di cui proprio a Trieste porterà una gustosa di anticipazione, esibendosi al Rossetti in un repertorio mozartiano con l'Orchestra di Mantova.

Angela Hewitt è un’artista capace di superarsi costantemente, come hanno dimostrato recentemente le sue pluripremiate registrazioni per Hyperion: un progetto, completato nel 2005 e durato ben 11 anni, che l’ha portata alla registrazione delle principali opere per tastiera di Bach, salutato come una delle più gloriose imprese musicali dei nostri anni (Sunday Times). La Hewitt è stata celebrata come “ la pianista che traccerà il parametro delle performance pianistiche di Bach per gli anni a venire" (Stereophile).

La sua discografia comprende anche i CD di Granados, Beethoven, Rameau, Chabrier, Olivier Messiaen, le opere complete solo di Ravel, i Notturni di Chopin e completa Impromptus, e tre dischi dedicati alla musica di Couperin. Le sue registrazioni di concerti per cembalo solo di JS Bach con l'Australian Chamber Orchestra sono entrate nella classifica di Billboard, negli Stati Uniti, a pochi giorni dall’uscita del Cd, e sono state nominate disco del mese sulla rivista Gramophone. Angela Hewitt si è esibita in tutto il Nord America e in Europa come in Giappone, Australia, Singapore, Nuova Zelanda, Israele, Cina, Messico, Turchia e nell'ex Unione Sovietica.

Le stagioni recenti includono ulteriori concerti alla Carnegie Hall, al Concertgebouw e con la Cleveland Orchestra, nonché un tour in Nord America con l'Australian Chamber Orchestra. Suoi recital hanno portata al festival di Edimburgo, Osaka, Praga, Hong Kong, Schleswig-Holstein, Brescia / Bergamo, e Oslo, per citarne solo alcuni. Ha partecipato, come camerista in Duo con il violoncellista tedesco Daniel Muller-Schott, ai concerti al Lincoln Center di New York ed alla Queen Elizabeth Hall di Londra, registrando in Duo per Hyperion le Sonate di Bach e un ciclo di Beethoven. La Stagione 2007-2008 di Angela Hewitt era infatti dedicata al ciclo completo delle partiture di Bach per clavicembalo.

I concerti hanno fatto tappa nelle principali città, da Londra (Royal Festival Hall) a New York (Carnegie Hall), Los Angeles, Berkeley, Portland, Vancouver , Denver, Ottawa, Toronto, Città del Messico, Bogotà, Singapore, Tokyo, Seoul, Macao, Sydney, Melbourne, Varsavia, Milano, Lisbona, Venezia, Bilbao, Zurigo, Stoccarda, Glasgow, Pretoria, e Hong Kong. Una speciale lezione su Dvd è stata prodotta dalla Hyperion contestualmente al tour. In July 2005, Angela Hewitt launched her own Trasimeno Music Festival in the heart of Umbria near Perugia. Da luglio 2005, Angela Hewitt ha lanciato il suo Trasimeno Music Festival, nel cuore dell'Umbria nei pressi di Perugia. Un evento capace di calamitare il pubblico internazionale con la Hewitt impegnata poliedricamente quale concertista, camerista, accompagnatrice al pianoforte per artisti e giovani musicisti da lei stessa selezionati.

Fondata nel 1981, l’Orchestra da Camera di Mantova si è imposta da subito all’attenzione generale per brillantezza tecnica, assidua ricerca della qualità sonora, sensibilità ai problemi stilistici. Nel 1997 i critici musicali italiani le hanno assegnato il Premio “Franco Abbiati”, quale miglior complesso da camera, «per la sensibilità stilistica e la metodica ricerca sulla sonorità che ripropone un momento di incontro esecutivo alto tra tradizione strumentale italiana e repertorio classico».

La sua sede è il Teatro Bibiena di Mantova, gioiello di architettura e acustica. Nel corso della trentennale vita artistica l’orchestra ha collaborato con direttori e solisti di caratura internazionale tra cui Gidon Kremer, Shlomo Mintz, Joshua Bell, Salvatore Accardo, Giuliano Carmignola, Uto Ughi, Mischa Maisky, Enrico Dindo, Mario Brunello, Miklos Perenyi, Sol Gabetta, Alexander Lonquich, Bruno Canino, Katia e Marielle Labeque, Maria Tipo, Andrea Lucchesini e gli indimenticabili Astor Piazzola e Severino Gazzelloni. Protagonista di innumerevoli concerti in Italia e all’estero, l’Orchestra da Camera di Mantova si è esibita in teatri e sale da concerto della maggior parte dei paesi europei, di Stati Uniti, Centro e Sud America, Asia.

Nell’ultimo decennio l’attività nazionale e internazionale dell’orchestra si è incentrata sull’ideazione e realizzazione di importanti cicli monografici, tra i quali, innanzitutto, il “Progetto Beethoven” (2002-2004): diretta da Umberto Benedetti Michelangeli e affiancata da alcuni tra i più rinomati solisti italiani, ha proposto una lettura innovativa dell’opera sinfonica del musicista tedescL'Orchestra di Mantovao, traendo spunto dalle più recenti e avvertite acquisizioni storico-critiche. La rinnovata espressività scaturita è valsa all’intero progetto l’accoglienza più calda e convinta da parte di pubblico e critica.

INFO
Società dei Concerti di Trieste
tel. 040-362408
societadeiconcerti@libero.it
www.societadeiconcerti.net

Leggi le Ultime Notizie >>>