Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

vedrai colori che son contenti. elisa vladilo. interventi ambientali 1995-2019
Palazzo Costanzi - Sala Veruda
Trieste
Dal 08/02/20
al 01/03/20
Elisa Vladilo, My favourite place, Trieste, Molo Audace, 2007 (courtesy l'artista)
Prima nazionale di Jezabel a Cormons con Elena Ghiaurov
Teatro Comunale di Cormons
Cormons
Il 31/01/20
Jezabel foto di Luciano Perbellini
"Che bellezza! Che finura! Miela Reina + Luigi Spazzapan. Relazioni d’arte"
Galleria Regionale d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan
Gradisca d'Isonzo
Dal 04/10/19
al 02/02/20
Mostra - Galleria Regionale d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
www.castellodibuttrio.it Il the della domenica al castello di Buttrio
Buttrio (UD)
Dal 01/01/20
al 29/03/20
enogastronomia Festa delle Cape
Piazza Marcello D'Olivo - Pineta
Lignano Sabbiadoro (UD)
Dal 07/03/20
al 15/03/20

Notizie > Incontri > 16 Novembre 2010

Bookmark and Share

Ljubivoje Rsumovic alla Quarantotti Gambini parla dell'“Abbecedario dei diritti dell'infanzia”

LJUBIVOJE RSUMOVIC

Trieste (TS) - Giovedì 18 novembre, presso la Biblioteca Quarantotti Gambini, di via delle Lodole 7/a, dalle ore 17.00 alle 19.00, avrà luogo un incontro con l’autore serbo Ljubivoje Rsumovic, su “Abbecedario dei diritti dell'infanzia”, per bambini dai 4 agli 8 anni, a cura dell’Associazione Serbi in Friuli Venezia Giulia "Nikola Tesla".

Nel corso dell’incontro, l’Associazione “Nikola Tesla”, in collaborazione con la biblioteca Gambini, effettuerà una raccolta fondi destinata a sostenere "La casa sicura per i bambini" di Belgrado, che accoglie bambini vittime di violenze e/o abbandono.

---------------

Ljubivoje Rsumovic è nato il 3 luglio del 1939, a Ljubiš, un piccolo paese in Serbia. Vive e lavora a Belgrado.
Considerato il maggiore scrittore serbo per l’infanzia è autore di circa 72 libri di poesia e romanzi sia per bambini che per adulti, di cui sono state vendute più di 1.330.000 copie. E’ noto anche come poeta e sceneggiatore teatrale per bambini.

Ha iniziato a scrivere già da bambino con 8, 9 anni e le sue prime poesie sono state pubblicate quando era studente di liceo. Trasferitosi a Belgrado nel 1960 per frequentrare l’università, durante gli studi conduceva una trasmissione radiofonica per bambini presso la redazione di RadioBeograd. Lauratosi in letteratura comparativa all’ Università di Belgrado presso la Facoltà di filologia nel 1968 inizia a lavorare alla TV nazionale della ex Jugoslavia, affermandosi come uno dei più autorevoli autori di trasmissioni per bambini, tra cui la più famosa serie televisiva “Fasoni i fore”, con 142 puntate. E’ stato anche autore di numerosi film documentario sui gruppi etnici.

Vincitore di tantissimi premi in ex Jugoslavia e in Serbia, nonchè di due premi internazionali: il Premio italiano “Puglia” a Bari e il Premio mondiale dell’UNESCO per il libro “Abbecedario dei diritti dell’infanzia”.

Molti dei libri che ha scritto Ršumović sono utilizzati come libri di testo nelle scuole elementari e medie. I più famosi e conosciuti sono “I bambini popolo speciale”, “Abbecedario” e “Pissmenar” (quest’ultimo di difficile traduzione in quanto si tratta di un gioco di parole con il verbo – scrivere). Sono tutti tradotti in inglese, francese, italiano e altre lingue straniere.

Numerose le pubblicazioni, tra cui: “Ma che cosa mi dici?”, “Mancano solo i draghi”, “La patria si difende con la bellezza”. Libri che tante generazioni conoscono a memoria, poesie che sono diventate canzoni per bambini, cantate da molte generazioni, sia nell’ ex Jugoslavia che in Serbia.

Dal 1986 al 2002 ricopriva la carica di presidente del Teatro per bambini più famoso in Serbia “Bosko Buha” e uno dei fondatori del Fondo letterario “Zaduzbina Dositej Obradovic”.

Ljubivoje Rsumovic, fondatore e primo presidente della ass. “Per la protezione dei diritti dei bambini”, che fa parte dell’ Organizzazione internazionale “Amici dei bambini della Serbia” di cui è l’attuale presidente.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>