Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 22 Ottobre 2010

Bookmark and Share

Lunedì al Museo del Mare nuovo incontro del ciclo "Trieste, una storia scritta sull’acqua"

Museo del Mare

Trieste (TS) - Lunedì 25 ottobre, alle ore 18, nuovo e interessante appuntamento del lunedì con il ciclo “Trieste, una storia scritta sull’acqua” - organizzato dall’Associazione ambientalista Marevivo, in collaborazione con il Civico Museo del Mare e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e il contributo della “Samer & Co. shipping”- dal titolo “In viaggio con Stenio Solinas. Sulle tracce di Chateaubriand: a vela da Trieste a Costantinopoli”. Interverrà lo stesso giornalista Stenio Solinas, alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Trieste Massimo Greco.

Lo scrittore francese Francois Réné de Chateaubriand, nel 1811, pubblicò il suo “Itineraire de Paris à Jerusalem” dando il via alla memorialistica di viaggio, quell’insieme cioè di storia e memoria, geografia e racconto, sensazioni, esperienze e riflessioni che hanno finito per incarnare un vero e proprio genere letterario.

Partì da Trieste nel 1807: la Grecia e la Terra Santa, Costantinopoli e Jaffa, Gerusalemme e il Mar Morto. Sono alcune delle tappe di un periplo in cui si mischiavano le motivazioni più diverse: una passione amorosa, un pellegrinaggio umanistico e religioso, la noia e l’insoddisfazione, il bisogno di essere altrove, il narcisismo di un romanziere.

Francois Réné de Chateaubriand nacque a Saint-Malo (Francia), nel 1768 e morì nel 1848, attraversando così Rivoluzione francese, periodo napoleonico, Restaurazione, caduta dei Borboni e Regno di Luigi Filippo. Fu poeta, scrittore, politico, protagonista del Romanticismo francese ed europeo. Scrisse, tra l’altro, “Génie du Christianisme” (1802), “ Les Martyrs”, (1809), “Memoires d’outre-tombe”, edito in Italia da Einaudi-Gallimard, a cura di Cesare Garboli.

Due secoli dopo, un altro scrittore-viaggiatore, ripercorre le tracce dello scrittore francese: Stenio Solinas – inviato del quotidiano “Il Giornale”, già redattore capo del settimanale “L'Europeo”, autore di numerose pubblicazioni, tra cui “Prezzolini. Un testimone scomodo” (1977-ed.Volpe), “Compagni di solitudine” (1999), “L’onda del tempo” (2001), “Percorsi d’acqua” (2004), titoli questi editi da Ponte alle Grazie.

Il risultato è un doppio libro, fra passato e presente, saggio e racconto, omaggio a un maestro: “Itinerario da Parigi a Gerusalemme: sulle orme di Chateaubriand”, edito da Vallecchi, sarà pubblicato il prossimo anno, in occasione del bicentenario dell’opera di Chateaubriand.

Nel corso dell’incontro con gli amici del Museo del Mare, Stenio Solinas darà qualche anticipazione del suo viaggio in barca a vela, da Trieste fino a Istanbul, proprio come Chateaubriand s’imbarcò a Trieste. Inoltre, si soffermerà sulla figura del suo celebre predecessore, suscitando spunti di riflessione sul rapporto fra noi italiani e il mare, partendo da Trieste, quale luogo ideale di racconti di viaggio di ieri e di oggi, una città punto d’incontro fra Mediterraneo ed Europa di mezzo e Costantinopoli, punto d’incontro tra Europa ed Asia.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>