Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 06 Ottobre 2010

Bookmark and Share

Museo Revoltella: il 9 e 10 ottobre "Calici d'arte" e vista sulla Barcolana

Civico Museo Revoltella

Trieste (TS) - In occasione della Barcolana 2010 il Museo Revoltella fa per la prima volta un invito davvero speciale: sabato 9 e domenica 10, dalle 11.30 alle 13, sarà possibile vedere le vele che partecipano alla regata dalla terrazza panoramica del museo e gustare un aperitivo di qualità - sempre sotto l'etichetta "Calici d'arte" che tanto successo ha riscosso quest'estate - grazie alla collaborazione di aziende vinicole del territorio regionale.

Il programma, a cura di Stefano Cosma, prevede due temi:

- "STORIE DI VINI E DI VELE"
sabato 9 ottobre 2010 ore 11.30
Cantine partecipanti: Bibc, Castelvecchio, Isola Augusta,
Ca’ Bolani
Fritto misto di sardoni e ribaltavapori

Ci sono vini che nascono sulla costa, come quel che «si raccoglie nel pendio del monte di Contuel, parte del Carso, poche miglia lontano da Trieste, dove, quando è il mar tempestoso, lo spruzzo dell’onda bagna le viti». Lo stesso autore - Antonio Zanon (1696-1770) - celebra «la proprietà de’ vini di Monfalcone (…) comune a tutti i vini de’ littorali». Ma nel medioevo le orne di Ribolla che la città di Trieste donava annualmente al Doge di Venezia servivano alla Serenissima per mantenere a Marano una flotta che difendesse le coste del golfo dai pirati dalmati. Nelle Notizie della Società Agraria di Gorizia, a fine ‘700, si legge che «la miglior maniera di trasportare il vino Tokai è nelle botti poiché quando è sul mare, fermenta tre volte ogni stagione, e raffinasi così con queste ripetute fermentazioni».

- "IL VINO DELLA BARCOLANA"
domenica 10 ottobre 2010 ore 11.30
Cantina partecipante: Az. Petrucco di Buttrio (Ud)
Formaggi e salumi: Arvenis

Nel 1981 la famiglia Petrucco acquista i primi 4 ettari a Buttrio. Oggi ne possiede 25 a vigneto, parte dei quali facevano parte dei poderi dei Morpurgo, noti ebrei triestini uno dei quali, Giuseppe, fu assieme al barone Revoltella socio fondatore e promotore della creazione della Società d'orticoltura (poi Società agraria) nel 1857. Una collina è denominata “Ronco del Balbo” poiché era proprietà della contessa Florio, moglie dell’aviatore Italo Balbo, che per primo intuì le potenzialità di quelle terre. Il loro Pinot grigio è stato scelto quale vino ufficiale della Barcolana 2010. Fra racconti e conversazioni si assaggeranno la Ribolla gialla e il (tipicamente) Friulano, nonché il Refosco classico e il Refosco del Balbo, abbinati a formaggi e salumi dell’azienda Arvenis.

Presentazioni a cura di Stefano Cosma
Sommelier Claudio Donat

Ingresso alla terrazza e degustazione: Euro 10 (comprende anche la visita al museo e alla mostra "Roberta di Camerino, la rivoluzione del colore")

Info : www.museorevoltella.it



Leggi le Ultime Notizie >>>