Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 15 Settembre 2010

Bookmark and Share

Festival Pianistico di Trieste: il convegno sulla scuola russa precede l'esordio di Daniil Trifonov

Daniil Trifonov

Trieste (TS) - Un omaggio alla tradizione pianistica russa, con sguardo rivolto ai giovani protagonisti della scuola più significativa del pianismo mondiale, scandirà la 9ª edizione del Festival Pianistico di Trieste, diretta da Fedra Florit, curata e organizzata dall’Associazione Chamber Music di Trieste, presieduta da Ettore Campailla. Sei proposte concertistiche, in cartellone nella Sala Ridotto del Teatro Verdi di Trieste dal 20 settembre al 14 ottobre, compongono l’edizione 2010 del Festival, promosso in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, con il Comune e la Provincia di Trieste, il contributo della Camera di Commercio di Trieste e di Suono Vivo-Padova e con l’apporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Abbonamenti e biglietti dal 1° settembre presso Ticket Point – Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276. Sono previste riduzioni per soci ACM, soci CCA, giovani al di sotto dei 25 anni e adulti oltre i 65.

A inaugurare il Festival, nella serata di lunedì 20 settembre (ore 20.30), sarà il concerto di Daniil Trifonov, giovanissimo ed eccezionale talento di scuola russa, vincitore del III Concorso Internazionale “Repubblica di S. Marino”, al debutto lo scorso anno alla Carnegie Hall di New York con clamoroso successo. Trifonov, compositore di brani per pianoforte e orchestra oltre che eccellente interprete, a Trieste spazierà fra musiche di Beethoven (Sonata op.57 “Appassionata”), Chopin (Notturno op.62 n.1 e Polonaise-Fantasia op.61) e Mussorgskij (Quadri di un'esposizione).

Intense tournée e recital solistici hanno sottolineato l’esordio luminoso della carriera di Daniil Trifonov, che si è esibito in Russia, Germania, Austria, Cina ed Italia con varie orchestre, tra cui la Moscow Chamber Orchestra, in un tour con la Siberian Symphony Orchestra, la Nizhniy Novgorod Philharmonic, la Yaroslavl Philharmonic, la “Musica Viva” Chamber Orchestra e molte altre.

E a corollario del Festival, l’Associazione Chamber Music promuove - venerdì 17 settembre alle ore 17 nella Sala Tartini del Conservatorio di Trieste - il convegno inaugurale dedicato alla scuola pianistica russa di Heinrich Neuhaus, Vladimir Sofronitzkij e Konstantin Igumnov: ovvero, una concezione del lavoro al pianoforte molto innovativa (nata tra fine Ottocento e i primi anni '20 del secolo scorso al Conservatorio di Mosca) che portò ad avere allievi del nome di Gilels e Richter, Oborin e Bella Davidovich.

Il convegno sarà coordinato da Fedra Florit e vedrà la presenza di Massimo Gon quale referente didatta del Conservatorio di Trieste. Verranno poi raccolti gli interventi in una sintetica pubblicazione, utilissima anche per gli allievi dei Conservatori, da inserirsi on-line sul sito dell’Associazione Chamber Music (www.acmtrioditrieste.it), quale corollario al Festival pianistico “Giovani interpreti & grandi maestri” 2010.

Un approfondimento sarà dedicato alle scuole di tecnica e interpretazione oggi in essere, che in parte vogliono rifarsi alla tradizione pianistica russa tramandata dagli allievi del grande Heinrich Neuhaus e documentato anche da alcuni cd originali e filmati di recente acquisizione (provenienti da Mosca). Relatori saranno per l’ocAssociazione Chamber Music di Trieste - logocasione i pianisti Siavush Gadjiev e Valery Voskobojnikov, che daranno ampio conto dei criteri delle loro scuole d’appartenenza e poi ne discuteranno con alcuni docenti e allievi del Conservatorio di Trieste.
L'ingresso è aperto alla più ampia partecipazione.

INFO:
Associazione Chamber Music
tel. 040.3480598
www.acmtrioditrieste.it

Leggi le Ultime Notizie >>>