Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 20 Giugno 2010

Bookmark and Share

Prende il via al Parco di San Giovanni il convegno “Impazzire si può”

Massimo Cirri, conduttore di "Caterpillar"

Trieste (TS) - Si apre domani, lunedì 21 giugno, “Impazzire si può”, il primo convegno nazionale ideato, curato e partecipato da persone con l’esperienza del disturbo mentale, in programma fino al 24 giugno 2010 a Trieste negli spazi storici del Parco di San Giovanni. Il convegno è organizzato in collaborazione col Dipartimento di Salute Mentale di Trieste, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Trieste, per iniziativa delle associazioni “Club Zyp”, Polisportiva “Fuoric’entro”, “Franco Basaglia”, “Luna e l’altra”, “L’Accademia della Follia”, “Articolo 32”, Ass. NADIRpro.

Alle 11.30 nel Teatrino di San Giovanni, l’apertura ufficiale dei lavori del Forum con gli interventi introduttivi di Maria Teresa Bassa Poropat (Presidente della Provincia), Roberto Dipiazza (Sindaco di Trieste), Franco Rotelli (Presidente Ass. Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo), Maria Grazia Bertelloni (Presidente Rete Regionale Toscana Utenti s.m.), Silvia Bon (Presidente Ass. Luna e l’Altra). Interverranno anche Grazia Sinossi (Presidente Ass. AFaSoP Trieste) e Gigi Bettoli (Legacoop nazionale).

Alle 15, sempre nel Teatrino di San Giovanni, dopo i saluti del Direttore Generale dell’ASS1 “triestina”, Fabio Samani verranno strutturati i gruppi di lavoro intorno a percorsi e tematiche. “Condividere saperi ed esperienze per fare salute mentale nella comunità” è l’itinerario portante di questi percorso, che si svilupperà attraverso molteplici approfondimenti: “Che cos’è psichiatria”, introdotto da Franco Rotelli relatore Federico Scarpa, per condividere l’esperienza della de istituzionalizzazione; Che cos’è guarigione, introdotto da Roberto Mezzina relatrice Silvana Hvalic, per trovare parole comuni sulla questione centrale del convegno. E in serata, alle 21.00 al Circolo EtnoBlog (riva Traiana 1/3), riflettori sulla Festa della Musica Europea organizzata in collaborazione con Radio Fragola, Polisportiva Fuoric’entro.

Radio2 Rai, grazie al programma “Io, Chiara e l’Oscuro”, condotto dalla scrittrice Chiara Gamberale, offrirà un’importante partnership all’evento: la trasmissione, infatti, per quattro puntate della settimana, ha deciso di caratterizzarsi sullo stesso tema del convegno di Trieste: “Impazzire si può” sarà dunque il filo conduttore del programma, declinato con approfondimenti specifici in alcune puntate: martedì 22 giugno, alle 10, la trasmissione sarà dedicata a “IMPAZZIRE SI PUO' (A UN PASSO DA...)”, con intervista introduttiva al conduttore di "Caterpillar" Massimo Cirri, mercoledì 23 giugno Chiara Gamberale affronterà, come sempre con l’interazione degli ascoltatori, il tema centrale del Forum di Trieste, “GUARIRE SI DEVE”.

E infine giovedì 24 giugno il programma tratterà di “ORDINARIA FOLLIA”: ulteriore passo per approfondire la “questione” della guarigione, ovvero la possibilità individuale di farcela, di promuovere e sostenere percorsi individuali di ripresa e di emancipazione dall’esperienza diretta del disturbo mentale.

Il programma di “Impazzire si può” si articolerà in quattro giornate molto dense, fra incontri e sessioni di lavoro, eventi musicali, presentazioni di libri, percorsi espositivi ed happening. Spicca la partecipazione di due preziosi testimonial, che prenderanno parte ai lavori del meeting: l’attore Fabrizio Gifuni, il Basaglia della fiction televisiva “C’era una volta la città dei matti”, a Trieste mercoledì 23 giugno e la scrittrice Dacia Maraini, ospite speciale dei lavori in videoconferenza, sempre nella giornata di mercoledì 23 giugno, in occasione dell’approvazione della Carta di Trieste (alla stregua della Carta di Treviso per i bambini e di quella di Roma per i migranti), primo codice etico per giornalisti che trattano notizie concernenti cittadini con disturbo mentale e questioni legate alla salute mentale in generale.

In questo contesto, presente il presidente della Federazione Nazionale della Stampa Roberto Natale, Fabrizio Gifuni interverrà in merito all’impatto comunicativo che il film “C’era una volta la città dei matti” ha prodotto nel nostro Paese, e Dacia Maraini porterà il suo sostegno all’iniziativa della Carta.

Sempre mercoledì 23 giugno, in mattinata a Trieste si terChiara Gamberalerà il Raduno Nazionale delle radio per la salute mentale, presenti il conduttore di Caterpillar e ‘La terra è blu’ Massimo Cirri e lo staff di Radio Fragola: il progetto è quello di registrare una trasmissione comune intorno ai temi di “Impazzire si può”, che sarà poi trasmessa da tutte le emittenti.

INFO: www.forumsalutementale.it

Leggi le Ultime Notizie >>>