Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 17 Aprile 2010

Bookmark and Share

Grandi ospiti chiudono il festival "Le Voci dell'Inchiesta": Italo Moscati, Guido Crainz e Le Iene

Italo Moscati

Pordenone (PN) - Si conclude domenica 18 la quarta edizione del festival di Cinemazero “Le Voci dell’Inchiesta”: attesi a Pordenone numerosi ospiti d’eccezione a suggello di questa fortunata edizione che ha già fatto registrare un’ottima risposta da parte del pubblico.

Nel primo pomeriggio di domenica, alle ore 14.15, la proiezione del documentario "Il Paese mancato" di Guido Crainz e Italo Moscati - che descrive l’Italia a partire dal "miracolo economico" agli anni Settanta attraverso la contestazione, Piazza Fontana, il terrorismo – anticipa l’incontro pubblico con questi due protagonisti della nostra storia recente in programma alle 18.30 dal titolo “Autobiografia di una Repubblica”. Il giornalista Gianpaolo Carbonetto guida i due ospiti nella storia della nostra Repubblica a caccia di risposte sui processi che hanno interessato il nostro Paese nel corso degli ultimi 5 decenni.

Di taglio particolarmente intimo il lavoro che conclude la sezione Donne con la macchina da presa: alle 16.00 Diana Fabiánová presenta in anteprima nazionale "The Moon inside You". La documentarista slovacca ha sofferto per anni di forti dolori mestruali, al punto da dedicarvi una singolare inchiesta che ha ricevuto ampi consensi a Locarno. Una ricerca condotta con sense of humour, con teorie di antropologi, psicologi e ginecologi. A margine, alle ore 17.15, una tavola rotonda sull'endometriosi, malattia “silenziosa” che, solo in Italia, colpisce ogni anno tre milioni di donne, moderata da Michele Mirabella.

A conclusione dell’edizione 2010 un evento speciale con una serata ‘sopra le righe’, protagoniste "Le Iene" Andrea Pellizzari e Pif (Pierfrancesco Diliberto), noti protagonisti delle (semi)serissime inchieste televisive che tutti gli italiani conoscono, accanto a loro l’autore del programma Roberto Marcanti. Un'occasione unica per scoprire il loro modo di lavorare, dialogare con loro al di fuori del tubo catodico, conoscere le prossime iniziative in preparazione. Sullo schermo, un ottimo contraltare internazionale con la proiezione del documentario "The Yes Men fix the World: Andy Bichlbaum e Mike Bonanno" (pseudonimi di Jacques Servin e Igor Vamos) sono gli impareggiabili leader degli Yes Men, un gruppo di artisti-attivisti che ha preso di mira il mondo degli affari mettendo a segno scherzi memorabili e mostrando la folle avidità del capitalismo più sfrenato.

La loro strategia si basa su un uso geniale e provocatorio dei mezzi d’informazione: da un annuncio fasullo sulla Bbc a una falsa edizione del New York Times, ogni espediente è valido per svegliare le coscienze e mostrare come si può “aggiustare il mondo”, salvandolo dagli eccessi del genere umano. Nelle loro imprese impersonano impiegati del World Trade la "iena" Andrea PellizzariOrganisation, riuscendo a infiltrarsi nei luoghi del potere e nei centri vitali del capitalismo, facendosi beffe di compagnie come la Exxon e la Halliburton.

Il loro film è stato premiato con il Docu Award! all’Amsterdam International Documentary Film Festival 2009 e il Panorama Audience Award al Festival di Berlino

Tutto il programma su www.voci-inchiesta.it

Leggi le Ultime Notizie >>>