Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 24 Novembre 2009

Bookmark and Share

Gorizia Classica 2009-2010: grande attesa per il concerto del violoncellista Andrea Musto

Andrea Musto

Gorizia (GO) - Continuano con successo costante gli appuntamenti autunnali dell’Associazione “Musica Aperta” di Gorizia, nella tradizionale rassegna dedicata alla musica da camera classica, che comprende dodici concerti da ottobre a dicembre. Il ciclo concertistico fa parte della dodicesima edizione della stagione concertistica "Gorizia Classica", organizzata con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia / Assessorato alla Cultura e Istruzione e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.

L’iniziativa è altresì realizzata con il sostegno e il patrocinio della Provincia e dei Musei Provinciali di Gorizia, del Comune di Gorizia, del Gruppo Carso Gorizia e della Fondazione Palazzo Coronini Cronberg di Gorizia. I concerti si tengono il sabato pomeriggio con ingresso libero e gratuito. L’accesso per gli spettatori è consentito dalle ore 16.45 e l’inizio dei concerti è fissato per le ore 17.

Il nono concerto del cartellone si terrà sabato 28 novembre, e sarà l’unico del ciclo ospitato presso la Sala Conferenze delle ex Scuderie di Palazzo Coronini Cronberg, in Viale XX Settembre, 14. Protagonista del pomeriggio musicale sarà il violoncellista Andrea Musto, milanese di nascita ma friulano d’adozione.

Andrea Musto inizia i suoi studi musicali presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine, per poi proseguirli presso il Conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza, ove si diploma brillantemente nel 1993 sotto la guida del professor Gianantonio Viero. Poi si perfeziona sotto la guida del Prof. Milos Mlejnik presso il “Kärntner Landeskonservatorium” di Klagenfurt (Austria), ove nel 1997 si diploma con il massimo dei voti e la lode. Dal 1997 al 1999 si specializza ulteriormente presso la “Hochschule für Musik” ad Aquisgrana (Germania) con il Prof. Michael Kasper.

Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento per violoncello (con i Maestri Karin Georgian, Christoph Henkel e Michael Flaksman) e per musica da camera (con i Maestri Sigmund Nissel, Helfried Fister...).

Da molti anni svolge un’intensa attività concertistica, sia in qualità di solista che nell’ambito di numerose formazioni cameristiche. Nel 1996 ha suonato il “Doppio concerto” per violino e violoncello di Johannes Brahms accompagnato dalla “Kärntner Sinfonieorchester” a Klagenfurt (Austria). Durante la sua permanenza in Austria ha fatto parte del quartetto d’archi “Voces intimae”, mentre dal 1997 ha suonato con il “Prometheus Quartett” di Colonia (Germania).
Ha collaborato con numerose formazioni orchestrali, fra cui la “Orchestra filarmonica di Udine”, la “Kärntner Sinfonieorchester” e la “Kärntner Kammerakademie” in Austria, la “Klassische Philharmonie Bonn” e la “Sinfonietta Köln” in Germania. Nel 1999 ha ottenuto un contratto come “Primo Violoncello” presso il Teatro di Klagenfurt.

Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche per la RAI, la ORF (Austria), la RTV (Slovenia) e la RTE (Spagna) e ha recentemente suonato in quintetto presso la New York University ed altri prestigiosi “College” negli USA.
Dal 2001 al 2009 ha collaborato stabilmente con la (ora disciolta) Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia, ricoprendo il ruolo di “Primo violoncello”, posto che ora svolge nell’Orchestra Mitteleuropa.

Il concerto inizierà con la Suite n. 3 in Do Maggiore BWV 1009 di Johann Sebastian Bach, per passare alla Sonata op. 25, n. 3 di Paul Hindemith e terminare con “Cuculus canorus”, composizione giovanile di Giovanni Sollima.

L’appuntamento successivo è fissato per sabato 5 dicembre, e si terrà nuovamente presso la Sala Convegni dei Musei Provinciali di Borgo Castello. 14. Protagonista del pomeriggio musicale sarà il duo formato dal flautista goriziano Giorgio Samar e dal chitarrista romano Pier Luigi Corona.
Tutto italiano e moderno il programma, che sarà presentato a Praga il 7 dicembre, comprendendo musiche di Mario Castelnuovo Tedesco, Gianluca Pinto e Giorgio Tortora, fra le quali una “prima esecuzione assoluta”.

Leggi le Ultime Notizie >>>