Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 29 Ottobre 2009

Bookmark and Share

Festival del Cinema Latino Americano: giornata dedicata alle opere in concorso e ai corti spagnoli

XXIV Festival del Cinema Latino Americano

Trieste (TS) - A Trieste ultime giornate del 24° Festival del Cinema Latino Americano. Venerdì 30 ottobre la programmazione al Teatro Miela (in Piazza Duca degli Abruzzi, 3) sarà quasi interamente dedicata (dalle 9 del mattino a mezzanotte) alle opere in concorso, assieme alla retrospettiva sul regista italo-brasiliano Rogério Sganzerla, ai cortometraggi spagnoli, e ad opere delle Sezioni “Contemporanea”, “Colombia racconta Colombia” e sul Bicentenario dell’Indipendenza dell’America Latina dalla Spagna.

Le opere in concorso nella Sala Cinema inizieranno alle ore 11.00, con la produzione spagnola “Hoy no se fía, mañana sí”, di Francisco Avizanda (presente a Trieste). Protagonista è Gilda, una giovane ultracattolica, che nella Spagna franchista del 1953 fa la confidente della polizia. Un giorno la ragazza entra in contatto con ambienti dell’opposizione. La storia illustra i metodi repressivi del franchismo, che ispirarono poi le dittature latinoamericane. Il film verrà replicato la sera, alle 22.15, presentato in sala dal regista.
Alle 16.00 verrà riproposto il film argentino “Desplazamientos”, di Pedro Stocki. Adattamento dell'omonimo racconto dello scrittore uruguayano Mario Levrero, l’opera vede il protagonista proiettato in una dimensione irreale, sospesa tra sogno e incubo, di cui non riesce a spiegarsi le ragioni.

Seguirà alle 18.00 la commedia romantica cilena “El regalo”, di Cristián Galaz e Andrea Ugalde (Galaz è stato, tra l’altro, l’autore del grande successo “El chacotero sentimental”, premiato al Festival di Trieste nel 2000). Per far superare un momento di crisi a Francisco, rimasto vedovo, due amici lo invitano alle Terme, assieme ad una sua ex fidanzata. Ma l’escursione riserverà molte sorprese, cambiando i piani e le vite di tutti.

Seguirà alle 20.15, per la Sezione “Contemporanea” a concorso, il documentario “El último guión” di Javier Espada e Gaizka Urresti: tramite interviste e testimonianze, ricostruisce la figura e il percorso esistenziale del grande regista spagnolo Luis Buñuel. Premiato come Miglior opera al Festival Internazionale del Film Storico di León, il documentario verrà presentato in sala dal regista Gaizka Urresti. Alle 22.15 replica del film del mattino, “Hoy no se fía, mañana sí”.

Le proiezioni video nella Sala Birri del Teatro Miela inizieranno invece alle 9.00 del mattino, per proseguire fino a oltre mezzanotte. S’inizia con i cortometraggi della Sezione “Salon España”, seguiti alle 10.00, per la Sezione “Contemporanea” a concorso, dal documentario argentino “Fragmentos de una búsqueda”, di Pablo Milstein e Norberto Ludin, sulla drammatica ricerca di una ragazza rapita nel 2002, e mai più ritrovata. Alle 11.20 due cortometraggi per la retrospettiva sul maestro del cinema indipendente brasiliano Rogério Sganzerla: “América, o grande acerto de Vespúcio”, del 1991, e “A miss e o dinossauro”, del 1970. Infine alle 12.10, per “Contemporanea”, il documentario argentino “La asamblea”, di Galel Maidana, su di un gruppo di artisti che vivono in un istituto neuropsichiatrico.

Le proiezioni video riprenderanno il pomeriggio, dalle 15.30 fino a sera, con una serie di corti e mediometraggi, a contenuto documentaristico o di fiction, su vari aspetti della realtà latino americana (le opere provengono da Perù, Argentina, Brasile, Messico, Colombia, Cile).

Alle 22.05, per la Sezione sul Bicentenario dell’Indipendenza dei paesi latinoamericani dalla Spagna, il film venezuelano “Bolívar Sinfonía Tropikal”, di Diego Rísquez (del 1979). Con l’aiuto delle immagini e senza dialoghi, Rísquez ricostruisce la figura dell'eroe nazionale Simón Bolívar, e tramite un codice poetico simbolista l'identità del paese. Da segnalare infine, alle 23.20, il documentario cileno “EEUU vs. Allende” (Gli Stati Uniti contro Allende), di Diego Marín Verdugo, sulla decennale opposizione del Governo statunitense ai tentativi di Salvador Allende di realizzare il socialismo dentro un contesto democratico.

Il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste proseguirà fino all’1 novembre al Teatro Miela. Sabato 31 sono in programma varie opere fuori concorso e le premiazioni del Festival, e domenica 1 novembre la replica dei film premiati.

Tutte le principali opere nella sala cinema sono con traduzione simultanea, mentre quelle in video nella Sala Birri sono in versione originale.

Altre informazioni sul sito web www.cinelatinotrieste.org e alla cassa, al tel. 040.3477672.


Leggi le Ultime Notizie >>>