Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 26 Ottobre 2009

Gillo Dorfles presenta al Gopcevich il numero di "Ottagono" dedicato all'architettura di Trieste

Gillo Dorfles

Trieste (TS) - Avrà luogo martedì 27 ottobre, alle ore 17.30 a Trieste, nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich (via Rossini, 4), la presentazione del numero di settembre della rivista "Ottagono", dedicato all’architettura e al territorio di Trieste e del Friuli Venezia Giulia, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste.

Interverranno l’assessore alla Cultura Massimo Greco, il celebre critico e filosofo di estetica di origine triestina, Gillo Dorfles, il filosofo e storico dell’arte dell’architettura e del design Aldo Colonetti, direttore di "Ottagono", l’architetto Elisa Montalti, redattrice di "Ottagono", e l’architetto Marianna Accerboni, ideatrice e curatrice dell’incontro.
L’incontro è realizzato con il generoso sostegno di SPAZIOCAVANA & Perizzi.

Fa infatti tappa in Friuli Venezia Giulia il Giro d’Italia dell’Architettura di "Ottagono", il mensile di architettura e design, pubblicato a Bologna da Editrice Compositori. E propone un focus sulla progettualità urbana nella nostra regione tra complessità locali e contraddizioni globali.

Il servizio sul Friuli Venezia Giulia curato da Elisa Montalti, Ottagono parte con il contributo di Gillo Dorfles sulla città di Trieste, su eredità culturale e architettonica, su potenzialità e sfide future. Alessandra Marin, Università di Trieste, propone poi un viaggio lungo la linea del mare nelle città costiere mentre Alessandro Santarossa, Università di Udine, mappa nell’entroterra i siti militari dismessi in seguito alla caduta del muro di Berlino, oggi abbandonati ma strategici per lo sviluppo futuro della regione.

Il servizio prosegue poi con l’individuazione di alcuni progetti realizzati negli ultimi dieci anni nelle province di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia, tra enclave commerciali nel territorio e interventi di recupero e contaminazione nei centri storici. La regione italiana di confine si ritrova oggi, dopo la modifica degli assetti tra Europa occidentale e orientale, a cercare così un nuovo ruolo nel Mediterraneo e nei confronti dei Paesi dell’Est.

Il servizio su Trieste e il Friuli Venezia Giulia s’inserisce nel progetto editoriale che "Ottagono" dedica al Giro d’Italia dell’Architettura, una puntata ogni tre mesi. Nel numero di dicembre farà tappa in Liguria, a marzo 2010 in Veneto, a giugno in Sardegna, a settembre in Campania e a dicembre in Umbria. Ha iniziato a novembre 2008 con la Valle d’Aosta. Regione per regione, Ottagono fotografa in tal modo l’identità espressiva dell’architettura e le sue relazioni con la storia e il territorio con l’obiettivo di riportare l’attenzione su ruolo e qualità della progettualità architettonica italiana. Tra tradizione e innovazione. Tra mercato, disciplina professionale e esigenze sociali contemporanee.

-----------------------

Gillo Dorfles, nasce nel 1910 a Trieste, dove ha vissuto tutta la sua infanzia e trascorso buona parte della sua vita. Critico d’arte, pittore e filosofo di grande spessore e profondità di pensiero e di conoscenza, già ordinario di Estetica all’Università di Trieste e di Milano e visiting professor in America, è oggi una delle personalità più eminenti della cultura europea. Nel 1948 fu, quale pittore, tra i fondatori del MAC (Movimento per l’Arte Concreta). Notevolissimo è stato il suo contributo allo sviluppo dell’estetica italiana del dopoguerra, a partire dal Discorso tecnico delle arti (Nistri-Lischi, 1952), cui hanno fatto seguito, tra gli altri, Il divenire delle arti (Einaudi, 1959) e Nuovi riti, nuovi miti (Einaudi, 1965), Le oscillazioni del gusto (nuova edizione Skira, 2004), Artificio e natura (nuova edizione Skira, 2005), La (nuova) moda della moda (nuova edizione Costa & Nolan, 2007) e la sua opera forse più celebre, Il Kitsch. Antologia del cattivo gusto (Mazzotta, 1967, tradotto in sette lingue europee).
Non solo critico d’arte, studioso di fenomeni del costume e saggista, ma anche artista di vaglia in prima persona, nel 2002 è stato protagonista di una importante antologica allestita al Pac (Padiglione di arte contemporanea) di Milano, che ha avuto grandissimo successo.

"Ottagono - design, architettura, idee"
Fondato nel 1966, Ottagono è da quarant'anni il magazine di riferimento nel mondo del design, dell’ arredamento e dell’architettura, che riporta ogni mese, con testi integralmente pubblicati in italiano e in inglese, un punto di vista autorevole sulle nuove tendenze dell'architettura e del progetto: uno strumento fondamentale per i professionisti e un'inesauribile fonte di idee per gli appassionati, distribuito in edicola e in abbonamento in 65 Paesi.

La Casa Editrice Compositori è nata nel 1966 per iniziativa dell’imprenditore bolognese Giulio Ponzellini. E’ una consolidata realtà editoriale nel settore del design, dell’architettura e dell’arte. Pubblica la rivista mensile Ottagono, testata leader italiana e internazionale nel mondo del design. Editrice Compositori si propone come realtà di riferimento per la promozione della sostenibilità ambientale e il benessere futuro del pianeta..

Aldo Colonetti
Dal 1998 è Direttore Scientifico del Gruppo IED (Milano, Torino, Roma, Venezia, Madrid, Barcellona, San Paolo); è vicepresidente della Fondazione Francesco Morelli – Istituto Europeo di Design. Dal 1991 è direttore di “Ottagono”; è vicepresidente di Editrice Compositori. Autore di saggi, curatore di mostre ed iniziative culturali, in Italia e all’estero. È consulente, per quanto riguarda il design e l’architettura, della Direzione Culturale del Ministero degli Esteri. Nel 2001 ha ricevuto, da Sua Maestà Britannica, Elisabetta II, il titolo di “Member of British Empire”, per meriti culturali. Dal marzo 2009 fa parte del Consiglio Nazionale del Design, sotto l’egida dei Ministeri dei Beni Culturali, degli Esteri e delle Attività Produttive.

Elisa Montalti
Architetto, si laurea alla Facoltà di Architettura, Università di Ferrara, nel 2002 con l’arch. Mirko Zardini. La tesi di laurea, rielaborata sulle richieste del bando, vince nel 2003 il primo premio nel Concorso per la riqualificazione di Piazza Guido da Montefeltro di Forlì. Dal 2004 cura e partecipa a pubblicazioni su architettura e territorio, organizza con"Ottagono" - copertina del numero di settembre 2009vegni e interviene ad eventi culturali in Italia.
Dal 2005 collabora con la redazione delle Riviste “Ottagono” e “Rassegna”, Editrice Compositori, curando articoli sulle nuove tendenze della progettazione architettonica. Da novembre 2008 cura il Giro di Italia dell’Architettura con servizi su Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Puglia e Friuli Venezia Giulia.


Leggi le Ultime Notizie >>>