Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 18 Ottobre 2009

Seminari internazionali di musica barocca nell'autunno culturale in riva al Livenza

musica barocca

Sacile (PN) - Dal 30 ottobre al 15 novembre tornano a Sacile i Seminari Internazionali di Musica Barocca, organizzati dall’Associazione “Barocco Europeo” insieme all’Assessorato alla Cultura cittadino, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il sostegno di Regione, Provincia di Pordenone e Fondazione Crup. Appuntamento di punta dell’autunno culturale in riva al Livenza, i Seminari si sono affermati come un’ambita opportunità di alto perfezionamento per musicisti e cantanti orientati sul repertorio della musica antica, anche se non mancano quest’anno delle curiose e stimolanti novità che aprono alle contaminazioni contemporanee.

Tra i docenti dei Seminari ci sarà infatti l’arpista e percussionista sudamericano Lincoln Almada, che condurrà alcune sessioni di studio ed approfondimento dei principali ritmi latino-americani e del cosiddetto “basso ostinato”, applicati alle forme barocche (ciaccona, passacaglia, ecc.) ed alle improvvisazioni sugli standard jazz. Il suo workshop per cantanti e strumentisti (13-14 novembre) sarà preceduto da un appuntamento riservato ai ragazzi delle scuole di musica (6 e 7 novembre), grazie ad un percorso divertente ed originale loro dedicato, che prevede un insolito utilizzo degli strumenti musicali e percussivi di diverse tradizioni insieme a quelli impiegati nello studio della musica con il metodo Orff, spesso utilizzato per l’insegnamento proprio ai “musicisti in erba”.

Insieme ad Almada, i nuovi maestri ospiti di questa edizione dei Seminari saranno Stefano Montanari, per l’insegnamento del violino, e Marina Bonetti, per l’arpa barocca. Montanari è primo violino concertatore dell'Accademia Bizantina di Ravenna, uno degli ensemble di musica antica più noti al mondo, oltre che musicista e direttore di fama mondiale. Docente di violino barocco presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano, svolge prestigiosi incarichi accademici anche presso i Conservatori di Verona e di Novara, oltre ad essere tra i docenti dei Corsi di Alto perfezionamento in Musica Antica di Urbino. L’argomento del suo Seminario a Sacile, dal 6 all’8 novembre, sarà un “viaggio musicale” attraverso il repertorio violinistico del Seicento e del Settecento, dal titolo “il violino e la sua arte”.

Dal 13 al 15 novembre, si affiancherà ai tradizionali Corsi di cembalo e canto barocco di Edward Smith e Claudine Ansermet, di liuto e chitarra barocca con Paolo Cherici, di viola da gamba con Cristiano Contadin, anche l’arpa barocca di Marina Bonetti, veronese, concertista di livello internazionale e docente al Conservatorio di Vicenza, specializzata nella pratica delle arpe storiche e del basso continuo oltre che nel repertorio che si relaziona alla vocalità e al teatro. Completano il ricco programma dei Seminari 2009 un nuovo incontro con lezioni di danza di Gloria Giordano, in questa occasione rivolto alle danze del Quattrocento italiano, e la mostra di liuteria con i laboratori dedicati alle scuole elementari e medie: protagonista quest’anno lo straordinario monAlmadado dell’arpa, declinato nelle sue diverse forme, dall’utilizzo musicale antico e barocco fino a quello celtico e folk.

Ultimo ghiotto appuntamento, il concerto finale del 15 novembre, con arpe, liuti, tiorba e percussioni affidati a Lincoln Almada ed Evangelina Mascardi, per un singolare cammino tra l’antico e il tradizionale, con una spruzzata di latin-jazz.

Leggi le Ultime Notizie >>>