Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 16 Settembre 2009

Bookmark and Share

Pordenonelegge 2009: seconda giornata con le “Parole in scena” di Giuseppe Cederna

Giuseppe Cederna

Pordenone (PN) - Seconda giornata di anticipazioni domani, giovedì 17 settembre, per la 10ª edizione del festival Pordenonelegge, curato da Gian Mario Villalta (direttore drtistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet.

Alle ore 21, nel Convento di San Francesco, il percorso di “Parole in scena” vedrà protagonista un interprete-scrittore, Giuseppe Cederna, impegnato in “storie di terra e acqua” con “Dall’Hymalaia al Ticino: parlare con i fiumi”. Sempre domani al festival la scrittrice Antonia Arslan, che alle 18, a Palazzo Gregoris, parteciperà all’incontro Ricordare e ripensare, di presentazione del volume "Memoria e deportazione". E alle 18.30, nel Convento di San Francesco la presentazione della collana editoriale Verde Nero, sarà presente lo scrittore Tullio Avoledo intervistato da Giorgio Vasta.

"Pordenonelegge" 2009 sarà inaugurato ufficialmente venerdì 18 settembre (alle ore 18, al Teatro Verdi), con l’intervista pubblica a Margaret Mazzantini, condotta dal giornalista Toni Capuozzo. Anche quest’anno al festival i grandi nomi della letteratura italiana e internazionale, con molte novità in anteprima per il festival: grande attesa per la scrittrice americana Elizabeth Strout, che presenterà– domenica 20 settembre, alle 19 al Convento di San Francesco - il romanzo che le ha fatto vincere il Premio Pulitzer 2009, “Olive Kitteridge”.

Al festival anche lo scrittore norvegese Jostein Gaarder, autore del celeberrimo best seller internazionale "Il mondo di sofia": a "pordenonelegge" presenterà in anteprima il suo ultimo romanzo “Il castello dei Pirenei” (domenica 20 settembre, ore 15.30) e dialogherà col giovane scrittore danese Torben Guldberg sull’amore nella letteratura scandinava (sabato 19 settembre, ore 17.30).

Fra i protagonisti di pordenonelegge 2009 lo scrittore inglese Fred Pearce, una delle firme più note del quotidiano inglese Indipendent: presenterà il nuovo libro “Confessioni di un eco-peccatore” (edizioni Ambiente, domenica 20 settembre ore 18.30). Da segnalare, sempre in anteprima al festival, i nuovi romanzi dell’inglese David Lodge, “Il prof è sordo” e del libanese Amin Maalouf.

Fra le prime anche Lawrence Osborne, che a Pordenone presenterà il suo “Bangkok”, nella conversazione con Walter Siti e Dario Voltolini. Spiccano ancora la presenze di David Peace e Carole Martinez, e decisamente imperdibili si profilano gli incontri, con lectio magistralis, di filosofi e commentatori del nostro tempo: Peter Sloterdijk, al quale è dedicato un intero percorso del festival fra sabato 19 e domenica 20, Slavoj Zizek, che farà tappa al festival sabato 19, e ancora Edoardo Boncinelli, Paolo Rossi, Edward Luttwak. Ospite d’eccezione sarà lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua, vincitore della seconda edizione del Premio FriulAdria “La storia in un romanzo”.

In cartellone, nell’arco di quattro giornate, circa duecento eventi fra incontri, dialoghi ed altri appuntamenti. Fra gli autori italiani Gianrico Carofiglio, Giorgio Faletti, Tiziano Scarpa, Antonio Scurati, Mauro Corona, Carlo Sgorlon, Giordano Bruno Guerri, Daria Bignardi, Beppe Severgnini, Marcello Veneziani, Rosetta Loy, Pino Roveredo, Giuseppe Culicchia e Enzo Golino.

Da non dimenticare la mappa dei sentimenti: otto poeti racconteranno come sono cambiati i nostri sentimenti. Al festival, inoltre, la prestigiosa presentazione de “I Verbali di Hitler”, un documento di inestimabile valore storico, destinato a incidere in modo significativo sulla contestualizzazione storica e storiografica degli eventi militari e politici legati alla Seconda Guerra Mondiale: si tratta della registrazione stenografica delle riunioni quotidiane al Quartier Generale del Fuhrer, per la prima volta in Italia nella pubblicazione edita da LEG – Libreria Editrice Goriziana.

Un migliaio circa di pagine, che trascrivono le conversazioni degli incontri di Hitler con i vertici militari del Reich dal dicembre del ’42 alla primavera del ’45. A pordenonelegge la presentazione domenica 20 settembre, in una conversazione fra il politologo Giorgio Galli e l’analista politico-militare Fabio Mini, coordinata dal giornalista Wlodek lo scrittore Tullio AvoledoGoldkorn.

"Pordenonelegge" è un’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio I. A. A. di Pordenone attraverso la propria Azienda Speciale ConCentro e sostenuta da Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Pordenone, Fondazione CRUP, Pordenone Fiere, Banca Popolare FriulAdria e Cinemazero.

Info: www.pordenonelegge.it

Leggi le Ultime Notizie >>>