Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 19 Settembre 2009

Bookmark and Share

Olha Chipak e Oleksiy Kushnir apriranno l'ottava edizione del Festival Pianistico di Trieste

Olha Chipak e Oleksiy Kushnir

Trieste (TS) - Nel segno di una coinvolgente performance per due pianoforti, affidata al pluripremiato Duo russo formato da Olha Chipak e Oleksiy Kushnir, si inaugura, lunedì 21 settembre, sul palcoscenico della Sala Ridotto del Teatro Verdi di Trieste (ore 20.30), l’ottava edizione del Festival Pianistico di Trieste, come di consueto diretta da Fedra Florit e promossa dall’Associazione Chamber Music di Trieste, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste e la sponsorizzazione della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia. Abbonamenti e prevendite ancora operativi presso Ticket Point Trieste (c.so Italia 6C, tel 040-3498276).

E per il loro concerto triestino, i due talentuosi artisti russi hanno scelto un repertorio di estrema piacevolezza, con pagine musicali di Johannes Brahms (Variazioni su un tema di Haydn op.56b in si bemolle maggiore), Maurice Ravel (La Valse), Igor Stravinsky (Concerto per due pianoforti) e Sergej Rachmaninov (Suite op.17). Un’occasione preziosa per ritrovare emozionanti partiture, in un’esecuzione che, proprio per la suggestiva cifra espressiva, non mancherà di conquistare il pubblico del festival.

Olha Chipak e Oleksiy Kushnir hanno siglato il loro sodalizio artistico più di dieci anni fa, nel 1998, subito gratificati dal riconoscimento della critica internazionale: si sono aggiudicati infatti, al loro esordio insieme, il Primo Premio e lo Special Award al Concorso Internazionale “Rom-98”, e successivamente hanno riscosso ampio consenso per il vasto repertorio, che include opere davvero di ogni epoca, ed è risuonato nei maggiori festival internazionali, ed in recital solistici in tutto il mondo, dall’Europa alla Cina, agli Stati Uniti; dalla Konzerthaus di Berlino alla National Philharmonic Hall di Kiev, dalla Philharmonic Hall di Lviv alla Chopin-Academy di Varsavia, dalla Philharmonic di Bialystok alla Steinway Hall e dal Lincoln Theatre di Miami alla Glasunow Hall di S. Pietroburgo.

Si sono aggiudicati anche il Primo Premio al Concorso per Duo pianistico di Bialystok (Polonia, 2002); il primo Premio al “Piano duo in twenty century” (Premio Valentino Bucchi nel 2003 a Roma); il secondo Premio e Audience Choice Prize al Murray Dranoff International Piano Duo Competition; il Primo Premio e Special Award al prestigioso Concorso Internazionale di San Marino nel 2006.

Dal classico all’improvvisazione sarà invece il filo conduttore della seconda serata del Festival pianistiRidotto del Teatro Verdico di Trieste, giovedì 24 settembre, protagonista un vero e proprio ‘enfant prodige’, giovane e vivacissimo talento (appena diciassettenne) del pianismo jazzistico nazionale, Alessandro Lanzoni, impegnato in un piacevolissimo ed eclettico excursus su musiche di Scott Joplin, George Gershwin, Duke Ellington, Charlie Parker, Thelonius Monk, Miles Davis, Bill Evans, Keith Jarrett.

Leggi le Ultime Notizie >>>