Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 29 Luglio 2009

Bookmark and Share

A “Visioni sonore” anteprima assoluta di “L’uomo dei cartoni”, con il percussionista Luca Grizzo

il “mitico” gatto Felix

Pordenone (PN) - I cartoni animati “suonano” dal vivo grazie alle percussioni, alla voce e all’originalissimo intonarumori di Luca Grizzo, protagonista della prossima performance dal vivo in programma a Pordenone nell’ambito di “Visioni sonore”, la kermesse estiva di Cinemazero, venerdì 31 luglio, alle ore 21.30, all’ex convento di San Francesco.

E’ infatti il noto percussionista e vocalist pordenonese “L’uomo dei cartoni”, titolo scelto per l’originale spettacolo, a ingresso libero, in cui Grizzo musicherà dal vivo una selezione di rari cortometraggi del primissimo cinema di animazione. Un’anteprima assoluta, una produzione originale pensata e realizzata appositamente per la rassegna “Visioni sonore” grazie all’impegno di Flavio Massarutto, con cui Cinemazero continua a proporre nuovi e appassionanti incontri tra musica e immagini.

Sullo schermo scorreranno le immagini di alcuni tra i più importanti “nonni” degli attuali cartoon, piccoli tesori vintage degli anni tra il 1908 e il 1927 selezionati da La Cineteca del Friuli. Tra questi "The Sinking of Lusitania", un vero proprio progenitore del filone cine-catastrofista il cui autore, Winsor Mc Cay, è anche l’inventore di personaggi come Little Nemo e il dinosauro Gertie. E poi, tra i cartoni animati scelti per lo spettacolo, ritroviamo il “mitico” gatto Felix, il coniglio Oswald, le primissime opere di Walt Disney e altri “pionieri” del genere che saranno affidati alle mani dell’incontenibile Luca Grizzo, qui nell’inedita versione di one-man band, rumorista, vocalist..

Luca Grizzo, già membro della Zerorchestra, è musicista estroso ed eclettico capace di misurarsi con le più ardite sperimentazioni come di vestire i panni del cantante jive e neo-swing nei Capitan Jive, ma anche dell’attore e dello scrittore. Per questo spettacolo, oltre alle sue consuete diavolerie percussive, Grizzo ha preparato anche una sua personale versione dell'intonarumori di Luigi Russolo. Un piccolo omaggio al centenario del Futurismo, movimento culturale che ha ispirato non pochi fumettisti della new wave italiana e che ha colto da subito le potenzialità del jazz.

“L’uomo dei cartoni” è l’ultima perfomance dal vivo offerta da questa edizione di “Visioni sonore”, ma gli appuntamenti tra cinema e musica continuano lunedì 17 agosto, quando, in piazza Calderari a Pordenone, è in programma una serata “hippy”: la kermesse si conclude infatti con la proiezione di "Woodstock. Tre Giorni Di Pace, Amore e Musica", documentario del regista Michael Wadleigh, che ci regala le immagini del più eccezionale concerto-evento della controcultura rock degli anni Sessanta.

La kermesse “Visioni sonore” è inserita nel programma dell’Estate in città del Comune di Pordenone.

INFO:
www.cinemazero.it

Leggi le Ultime Notizie >>>