Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 22 Giugno 2009

Recital del pianista Luca Trabucco al Conservatorio Tartini

Luca Trabucco

Trieste (TS) - E’ uno dei giovani talenti pianistici più apprezzati sulla scena concertistica italiana e internazionale, e il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste lo annovera fra i suoi docenti: Luca Trabucco, perfezionatosi con maestri come Lazar Berman, Alexander Lonquich, Boris Petrushansky e Piero Rattalino, si è laureato proprio al Tartini, alcuni anni fa, sotto la guida del pianista Massimo Gon.

E’ particolarmente atteso il suo recital, in cartellone mercoledì 24 giugno, nell’Aula Magna del Tartini, per il cartellone primavera-estate 2009 dei Mercoledì del Conservatorio”. In programma un repertorio piacevolissimo, con i "5 Prèludes” di Claude Debussy e con intense pagine di Maurice Ravel, “Valses Nobles et Sentimentales” e “Le Tombeau de Couperin”.
Ingresso libero, previa prenotazione presso la Portineria del Conservatorio (tel. 040-6724911, info www.conservatorio.trieste.it).

Luca Trabucco è vincitore di vari concorsi pianistici nazionali, tra cui il "Premio Venezia" nel 1993 e il "Premio Città di Treviso" nel 1995. Nel 2004 vince la prima edizione del Concorso Pianistico Internazionale "San Nicola di Bari", nel 2005 è tra i "laureates" del New Orleans Piano Competition, nel Settembre 2007 vince il primo premio, unico italiano nei 34 anni di storia del concorso, al Premio Internazionale “Palma d'oro” di Finale Ligure.

Ha suonato per le istituzioni italiane più prestigiose e con importanti direttori, quali Donato Renzetti, Enrique Mazzola, Michele Marvulli, Klauspeter Seibel. Nel corso degli anni si è dedicato alla realizzazione dell'opera integrale di Claude Debussy e di Maurice Ravel, nonchè all'approfondimento del panorama francese del '900; nel 2000 ha pubblicato il suo primo cd per la Phoenix con musiche di Ravel, Debussy e Messiaen e che è stato salutato dalla stampa specializzata come un documento fondamentale per lo studio del repertorio trattato, ultimamente ha rivolto particolare attenzione al repertorio sonatistico beethoveniano e nel 2002 ha pubblicato un cd monografico su BConservatorio Tartini - logoeethoven nella collana "Musica in Bocconi" realizzata dall'università milanese; nella primavera del 2005 ha pubblicato un cd antologico in allegato al mensile "Suonare News".

E' attivo anche come compositore, nel 1991 ha vinto il "Premio Czerny" per compositori italiani, la sua musica è pubblicata dalla Edi-Pan di Roma.

Leggi le Ultime Notizie >>>