Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
LEONARDO "A TAVOLA CON" IL PICCOLO TEATRO DI SACILE, TRA FRANCIA, SLOVENIA E ITALIA
Palazzo Ragazzoni
Sacile
Dal 21/06/19
al 22/06/19
Leonardo, ultima cena

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Incontri > 21 Maggio 2009

Bookmark and Share

Excursus artistico al festival “èStoria” con il dibattito sul tema “1953. L’anno della svolta”

èStoria - logo

Gorizia (GO) - Si intitola “1953. L’anno della svolta” l’incontro in programma venerdì 22 maggio, dalle ore 14.30, nella Tenda Apih del Villaggio della Storia allestito ai Giardini Pubblici di Corso Verdi, sede della V edizione del festival “èStoria”. L’appuntamento, curato e promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, è stato ideato quale trait d’union fra la mostra “Quegli anni cinquanta”, visitabile fino al 12 luglio nella location di Palazzo Della Torre (via Carducci, sede della Fondazione Carigo) ed il festival “èStoria” 2009, caratterizzato appunto dal tema “Patrie”.

Come spiega infatti il curatore della mostra, Giuliano Bon, «“Quegli anni Cinquanta” è di fatto un’occasione per riflettere sulla pittura italiana degli anni ‘50 attraverso le collezioni dell’Università degli Studi di Trieste, del Civico Museo Revoltella di Trieste, e la collezione Giletti Spazzapan, ma è nello stesso tempo e la rivisitazione – mostra nella mostra - della rassegna di pittura contemporanea ideata nel 1953 a Trieste dall’Università e riproposta sempre a Trieste nel 2008». Delle atmosfere e dell’humus culturale degli anni Cinquanta, così come di quella “svolta” che, sotto molteplici aspetti, si prefigurava imminente agli albori degli Anni Cinquanta, converseranno venerdì pomeriggio lo stesso curatore della mostra, Giuliano Bon, insieme con la docente Anna Vinci, storica dell’arte.

Il pubblico avrà quinQuegli anni Cinquanta - locandina mostradi la contestuale opportunità di un approfondimento sui temi della mostra, e di usufruire, nel prossimo week end, delle tre visite guidate gratuite con esperti operatori e guide artistiche che accompagneranno attraverso il percorso espositivo: sabato 23 maggio alle 17, domenica 24 maggio alle ore 11 e alle ore 17.
Per informazioni: www.fondazionecarigo.it; tel. 0481-537111.

Leggi le Ultime Notizie >>>