Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 18 Marzo 2009

Bookmark and Share

Parte da Udine il FilmForum 2009: primo ospite il regista tedesco Edgar Reitz

Edgar Reitz

Udine (UD) - Grandi protagonisti del cinema internazionale, come il cineasta tedesco Edgar Reitz, videoartisti, autori e registi sperimentali si avvicenderanno, dal 24 marzo al 2 aprile a Udine, Gorizia e Gradisca, in occasione di FilmForum 2009, dieci giorni di proiezioni, incontri, workshop nuove pubblicazioni, studi e premi di scrittura sul cinema e sulla sua evoluzione, dalle origini ai nuovi media, dai Fratelli Lumière a Internet, al cinema per telefono cellulare. Giunto alla XVI edizione, FilmForum è come sempre promosso dall’Università degli Studi di Udine, per la direzione artistica del docente e studioso Leonardo Quaresima.

FilmForum si articola in una prima parte – a Udine, dal 24 al 26 marzo - che impegnerà esperti di fama internazionale nel consueto Convegno mondiale di Studi sul Cinema, integrato da proiezioni e ospiti di assoluto primo piano sulla scena cinematografica, come il regista di “Heimat” Edgar Reitz, che ha stretto una preziosa collaborazione con il laboratorio di restauro cinematografico “La camera ottica” del Dams di Gorizia - Università degli Studi di Udine; e in una seconda fase, la Spring School - Gorizia e Gradisca, dal 27 marzo al 2 aprile - incentrata su “Cinema e arti visive contemporanee”.

“Dall’inizio, alla fine (In The Very Beginning, At The Very End)”: questo il tema del Convegno Internazionale di Studi sul Cinema di Udine, che si svolgerà dal 24 al 26 marzo, nelle sedi dell’Università degli Studi di Udine, a Palazzo Antonini e Palazzo Caiselli (ore 9.30-19.00). Settanta relatori, provenienti da Stati Uniti, Canada ed Europa, si alterneranno a Udine nelle Giornate del Forum: tra questi, diversi importanti studiosi di fama mondiale, come Marc Vernet (Francia), Roger Odin (Francia), Charlie Musser (Stati Uniti), Laurent Jullier (Francia), Phil Rosen (Stati Uniti). Per la prima volta, al centro del Forum saranno da un lato il cinema delle origini, definito e inquadrato tra i fenomeni artistici e culturali della sua epoca, e dall’altro, il cinema di oggi, in costante trasformazione sotto la spinta della rivoluzione digitale, così come viene ri-definito e re-inquadrato nel rapporto con gli altri media contemporanei, dal computer al telefonino.

Giovedì 26 marzo, alle ore 12, nell’ambito dei lavori del Convegno, è prevista la tavola rotonda dedicata al “caso” di Sergej Ejzenštejn, in rapporto agli studi teorici sul cinema. In occasione dell’iniziativa, sarà presentata la pubblicazione curata da Francesco Pitassio “La forma della memoria. Memorialistica, estetica, cinema nell’opera di Sergej Ejzenštejn”. Il volume, edito Forum, contiene un testo inedito a firma di Sergej Ejzenštejn, “Le cinque epoche. A proposito della realizzazione del film La linea generale”, uscito unicamente sulla Pravda del 6 giugno 1926.

Dal 24 al 26 marzo, al Cinema Visionario di Udine (dalle ore 21), FilmForum 2009 proporrà le serate di Forum Movies, con proiezioni legate al cinema delle origini ed al cinema contemporaneo, in dialogo con i nuovi media: appuntamento con uno spaccato davvero affascinante e cronologicamente “trasversale” della produzione di cineasti teorici, dai pionieri del muto alla cinematografia del nostro tempo. Evento speciale sarà la presenza, a Udine, del grande regista tedesco Edgar Reitz, già al Premio Amidei nel 2007 e ospite d'eccezione, al Visionario, del FilmForum 2009, per illustrare e raccontare al pubblico due opere esemplari degli esordi, "Yucatan" e "Geschwindigkeit Kino Eins”.

Classe 1932, celebre per l'acclamata serie di Heimat ed autorevole protagonista del "nuovo cinema tedesco", Edgar Reitz ha stretto una preziosa collaborazione con il Laboratorio di restauro cinematografico “La camera ottica” del Dams di Gorizia - Univ. degli studi di Udine, incaricato di restaurare una sua storica e importantissima installazione di expaded cinema del 1965, “Variavision”. Il restauro sarà presentato in occasione dell’edizione 2010 di FilmForum. Curato da Francesco Pitassio, il programma delle proiezioni (al cinema Visionario dal 24 al 26 marzo, alle ore 21), prevede tre serate declinate seconda la tematica generale, “In the very begininng, At the very end”, ovvero “Dall’inizio alla fine”. Si indagheranno autori come Dziga Vertov, Jacques Rivette, Jean Marie Straub e Danièle Huillet, e contemporanei come Pedro Costa, Harun Farocki e Eugene Green. L’ingresso è libero per tutte le proiezioni.

La Spring School, in programma a Gorizia e Gradisca dal 27 marzo al 2 aprile, scandisce la seconda parte del FILMFORUM 2009. Il progetto coinvolge diverse università europee e sarà caratterizzato dal percorso “CINEMA AND CONTEMPORARY VISUAL ARTS”, incentrato quest’anno sul tema della performance.

Di primissimo piano il parterre degli artisti che animeranno gli incontri pubblici alla VII Spring School: si parte sabato 28 marzo con Anke Feuchtenberger, quindi il 29 marzo Michelangelo Setola, e ancora il 30 marzo Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti, il 31 Stefano Ricci, per chiudere il 2 aprile con Davide Toffolo. Di Gianluigi Toccafondo a Gorizia sarà presentato l’ultimo lavoro, “La piccola Russia”, in cartellone al Torino Film Festival. Celebre in tutto il mondo per il suo stile inconfondibile, nell’animazione e l’illustrazione, che l’ha reso uno degli artisti italiani più noti al mondo, Toccafondo è stato aiuto regia a Matteo Garrone per “Gomorra”.

I quattro giorni centrali del FILMFORUM 09 a Gorizia, saranno dunque ricchi non solo di proiezioni, ma anche di veri e propri momenti spettacolari, comparabili ad eventi concertistici: imperdibile la Live Animation di Davide Toffolo, nella serata conclusiva del 2 aprile, dedicata a Pier Paolo Pasolini. Ogni sera, dalle ore 21, Spring School Movies con un fitto programma di proiezioni e installazioni, presentati da artisti e curatori e aperti al pubblico (Gorizia, Palazzo del Cinema e Kulturni Center Bratuz).

Inoltre, dal 28 marzo al 2 aprile al Kinemax di Gorizia sarà allestita la videoinstallazione della Socìetas Raffaello Sanzio, “Tragedia Endogonidia”, di Romeo Castellucci, con video di Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti.Davide Toffolo La sezione dedicata a fumetto e animazione presenterà il meglio in assoluto in questo momento sulla scena italiana e internazionale, con due pionieri assoluti, Guy Sherwin e Phill Niblock, e con la presenza prestigiosa di Bruce McClure, con i suoi spettacoli per più proiettori.

Film Forum 09 INFORMAZIONI: http://udineconference.uniud.it; tel. +39-0432-556648.

Leggi le Ultime Notizie >>>