Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 20 Ottobre 2018

Bookmark and Share

Incontri di sociologia 2018: presentato il progetto "Fiducia oltre il confine"

Kinoatelje - Gorizia

Gorizia (GO) - Nell’ambito della 38esima edizione degli Incontri di sociologia 2018, quest'anno dedicati alla società e ai movimenti sociali a 50 anni dal 1968 e organizzati dall'Associazione slovena di sociologia a Pirano, Davorin Devetak, collaboratore del Kinoatelje, ha presentato il progetto “Fiducia oltre il confine: Darko Bratina tra sociologia e cinema”. L'incontro annuale dei sociologi sloveni, in programma dal 18 al 20 ottobre, prevedeva diverse sessioni di studio, tavole rotonde e la consegna di premi e riconoscimenti. Il focus dedicato agli ospiti italiani, alla presenza della presidente dei sociologi sloveni Aleksandra Kanjuo Mrcela e del prof. Ales Crnic, aveva lo scopo di focalizzare l'attenzione su ricerche, teorie, scuole di riferimento, progetti e riviste su cui pubblicare e costruire possibili scenari di cooperazione tra sociologi italiani e sloveni.

Durante l'incontro del 19 ottobre, parte del programma italiano della Settimana della sociologia, Devetak ha illustrato il profilo sociologico di Darko Bratina, tra analisi e azione. Sono intervenuti anche Nicola Strizzolo (Università di Udine-DILL), Emanuela Rinaldi (Università Milano-Bicocca), Ornella Urpis (Università di Trieste) e Giovanna Russo (Università di Bologna).

Nicola Strizzolo è stato ispiratore di questa attualizzazione dell'esperienza professionale e culturale di Darko Bratina e, a seguito dell'incontro di Pirano, da lui organizzato assieme a Tanja Oblak, riporta alcuni possibili altri sviluppi dell'iniziativa.

“Il nostro lavoro va nella direzione di promuovere le attività dei sociologi del Friuli Venezia Giulia e anche di quelli dell'area slovena per dare vita a una possibile “capitale-centro” della sociologia mitteleuropea. Idea piaciuta moltissimo ai presenti e raccolta anche dalla presidente nazionale dell'Associazione slovena di sociologia. Vedremo quindi di organizzare degli incontri e di lavorare insieme a livello regionale e nazionale”.

Tornando al progetto “Fiducia oltre il confine”, ha iniziato a concretizzarsi il 20 ottobre 2017, quando l'Associazione Kinoatelje ha commemorato il proprio fondatore nel 20° della scomparsa, assieme alle Università degli Studi di Udine, di Trieste e di altri partner, organizzando il convegno "Fiducia oltre il confine", sulla visione di Darko Bratina tra società e politica.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ha finanziato il progetto complessivo per valorizzare con un approccio contemporaneo il ricco patrimonio professionale di Darko Bratina. Il Kinoatelje è a capo dell'iniziativa mentre figurano come partner le Università di Udine e di Trieste, l'Associazione Darko Bratina, l'Istituto Sloveno di Ricerche di Trieste (SLORI) e l'Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia (ISIG).

Il progetto porterà alla raccolta, digitalizzazione e sistemazione di un'opera poliedrica, frutto di una mente vulcanica: materiali pubblicati e inediti, registrazioni audio e video, tesi di laurea, programmi tv e film. Entro l'anno questo materiale sarà accessibile sul sito web "darkobratina.net", in italiano, sloveno e in parte in inglese. Sono in programma anche incontri cinematografici e proiezioni in FVG e Slovenia e una serie di seminari:"Cultura e confini" in programma a Lubiana, "Cultura e territorio" da realizzarsi a Udine per Cantiere Friuli e "Cultura e sociologia" all'Università di Trieste. Nell'ambito del progetto verranno pubblicati gli atti del convegno goriziano del 2017 con vari contributi, tra cui quello biografico dello stesso Davorin Devetak.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Kinoatelje - Gorizia

Leggi le Ultime Notizie >>>