Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Cultura > Musica > 28 Settembre 2018

Bookmark and Share

"Florilegium Vocis", concerto itinerante alla ricerca del bello nel duomo di Cordenons

Cordenons (PN) - Si inserisce all'interno dei festeggiamenti per commemorare la “Madonna del Rosario” della parrocchia di Santa Maria Maggiore di Cordenons, il concerto "Florilegium Vocis" del Coro Polifonico S. Antonio Abate di Cordenons, in programma domenica 30 settembre alle 17, col sostegno di Regione FVG, Fondazione Friuli e Comune di Cordenons.

Il programma si sviluppa attorno al concetto del bello, con brani di musica sacra, con intermezzi all’organo del maestro Stefano Maso ora con invenzioni sui temi cantati ora con composizioni organistiche statiche e un intervento storico artistico del prof. Fabio Metz. Sarà inoltre un concerto itinerante. Il coro si muoverà all'interno della chiesa e canterà in varie posizioni, dando al pubblico suoni nuovi in punti diversi del Duomo così da focalizzare l'attenzione sui singoli altari.

Il percorso musicale avrà dunque anche il fine di valorizzare le bellezze architettoniche e artistiche di una chiesa che di norma viene vissuta in modo strettamente liturgico. Il suono dei brani polifonici sia barocchi che contemporanei, eseguiti in formazione corale o spazializzati, creeranno un'armonia d'insieme che renderà la chiesa un edificio sonoro.

Il coro, diretto da Monica Malachin eseguirà brani di Gjelio, Busto, Monteverdi, Antognini, Stroope, Mendelssohn Bartholdy , Bach (Toccata e fuga Bwv 656), Mozart (Lacrimosa dal Requiem), Faurè, e alcuno brani da Les sept paroles du Christ en croix di Charles Gounod.

Leggi le Ultime Notizie >>>