Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 14 Agosto 2018

Bookmark and Share

La Gustav Mahler Jugendorchester in concerto al Teatro Verdi di Gorizia

Gustav Mahler Jugendorchester (foto: Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Gorizia (GO) - La Gustav Mahler Jugendorchester è attesa mercoledì 15 agosto al Teatro Verdi di Gorizia (sipario alle 20.30), per il secondo concerto del tour estivo, promosso dal Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone in partnership con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - PromoTurismo FVG. Una grande festa musicale per la città che sarà dedicata a Ettore Romoli, Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, già Sindaco di Gorizia, recentemente scomparso.

La Gustav Mahler Jugendorchester sarà protagonista di una serata- con ingresso libero per tutti, fino ad esaurimento dei posti disponibili –con un programma scandito da pagine memorabili di Richard Wagner (da Tristano e Isotta – Preludio e Morte di Isotta), Anton Webern (Im Sommerwind) e Arnold Schönberg (Notte trasfigurata (Verklärte Nacht). Dirigerà l’Orchestra il Maestro Lorenzo Viotti, miglior direttore emergente agli International Opera Awards, conteso da orchestre come il Gewandhaus, la Royal Philharmonic, la National de France: Lorenzo Viotti “dal podio ottiene ciò che vuole con un gesto senza eccessi e ridondanze”, scrive la critica europea. Uno stile che gli ha consentito di affermarsi a livello internazionale, in sedi come il Festival di Salisburgo, il Teatro alla Scala e alla Fondazione Gulbenkian dove è direttore titolare.

Per il concerto di Gorizia la GMJO e il suo direttore hanno scelto un programma di grande bellezza e di forte ispirazione spirituale: redenzione e purezza ne sono il comune denominatore. Un lavoro giovanile di Webern, l’idillio per grande orchestra Im Sommerwind (Nel vento d’estate), fa da ponte tra due capolavori assoluti. Verklärte Nacht è la composizione più popolare di Schönberg. Nell’unione delle anime dei due amanti protagonisti, il gelo del mondo è annullato, la quiete si confonde nel chiarore delle stelle. I due brani strumentali Preludio e Morte di Isotta stanno rispettivamente all’inizio e alla fine dell’opera e ne sono sintesi perfetta. Fu lo stesso Wagner a volerli accostare in un’unica pagina sinfonica: un abbraccio tra amore e morte dove l’accordo iniziale del Preludio, musica che nasce dal nulla, è diventato leggenda. Fondata a Vienna per iniziativa di Claudio Abbado, la GMJO opera sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa: l’eccezionale livello artistico degli orchestrali la rende la compagine giovanile più famosa al mondo.

Il tour estivo della Gustav Mahler JugendOrchester si concluderà al Teatro Verdi di Pordenone il 3 e 4 settembre con due sinfonie celeberrime, la “Patetica” di Ciajkovskij e la Quinta di Mahler, e i concerti per violoncello e orchestra di Shostakovich e Dvorak.

Info sul sito www.comunalegiuseppeverdi.it


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>