Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Manifestazioni > 02 Agosto 2018

Bookmark and Share

Estate a Pordenone 2018: gli appuntamenti in programma venerdì 3 agosto

Naonis Brass Quintett (foto: Ufficio Stampa Estate a Pordenone 2018)

Pordenone (PN) - Con il mese di agosto prendono il via i laboratori creativi per bambini nei parchi pubblici a cura di Pilar, al venerdì pomeriggio. Il primo appuntamento è per venerdì 3 agosto, alle 17, al parco di via Casarsa. Bambini e bambine utilizzando vecchi cd e altri materiali potranno realizzare dei bellissimi poggia bottiglie personalizzati.

La rassegna estiva "Parco sonoro" offerta dalla Filarmonica di Pordenone in occasione di Estate a Pordenone giunge al termine con un ultimo appuntamento: un concerto “aperitivo” sotto la bella Loggia del Municipio, venerdì 3 agosto alle 18.30.
A esibirsi sarà il Naonis Brass Quintet, quintetto di ottoni costituito da cinque stimati musicisti locali: Stefano Boz (tromba), Luca Zanotel (tromba), Martina Petrafesa (corno), Marta Zoia (corno) e Giovanni Grammatico (tuba). Il suono morbido e caldo che caratterizza questo gruppo è ottenuto anche grazie a una variazione rispetto alla “tradizionale” formazione del quintetto di ottoni: il trombone è infatti sostituito da un secondo corno. La sinergia e la competenza dei componenti permettono alla formazione di destreggiarsi tra più generi musicali, spaziando dal repertorio classico alla musica da film. Il programma si ispira alle più belle colonne sonore da film: preparatevi a battere il tempo sulle scatenate musiche dei "Blues Brothers", schioccare la frusta insieme ad Indiana Jones, ballare in compagnia dell'orso Baloo e salpare con Jack Sparrow e la sua ciurma.

Venerdì 3 agosto nell’Estate a Pordenone con l'associazione Il Castello si può godere del tramonto al Castello di Torre: la visita guidata (gratuita) al Museo Archeologico, alle 19, si concluderà con una degustazione di vino.

Ultimo appuntamento nell’Estate a Pordenone, per la sezione “Summer” del Pordenone Music Festival di Farandola, sotto la direzione artistica di Filippo Michelangeli, con i concerti dei vincitori del 4° Diapason d'oro, la rassegna internazionale giovanile a cui quest'anno hanno partecipato ben 239 candidati provenienti da tutto il mondo. A esibirsi venerdì 3 agosto alle 21 con ingresso libero saranno l’Edrima Trio e la giovane arpista Sofia Masut. Edrima Trio – composto da Edoardo Enrico e Rita Maggio, clarinetti, e Matteo Perlin pianoforte – suonerà Rondò per due clarinetti e pianoforte di Crussel, Concert piece op. 114 di Mendelssohn e The Entertainer (arr. Matteo Perlin) di Joplin.
Sofia Masut suonerà brani di Mortari, Casella, Spohr, Posse. Assieme al baritonoValentino Pase darà vita a “Ideale, Malìa, Pulcinella è morto!” di Tosti e Don Quichotte à Dulcinée di Ravel.
Edima trio è nato da un progetto di musica da camera promosso dalla scuola di musica “Città di Pordenone” che ha visti coinvolti Edoardo Enrico, Rita Maggio e Matteo Perlin. Hanno debuttato al concorso internazionale “Diapason d'oro” 2018 dove hanno vinto il 1° premio assoluto nella categoria “musica da camera / pianoforte a 4 mani”.
Edoardo Enrico ha cominciato a suonare il violino a 5 anni, innamorandosi successivamente del clarinetto, che studia col maestro Marco Lagni Partecipa a diversi saggi e concerti, componente dell'Orchestra Giovanile “Cosmus”, del “Naonis Clarinet Ensemble” della scuola di musica Citta di Pordenone.
Rita Maggio nei tre anni di scuola media a indirizzo musicale intraprende lo studio del clarinetto con il maestro Mario Zanette con il quale partecipa al Concorso Musicale Nazionale “Ludovico Agostini” e al Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “un Po di note” classificandosi rispettivamente al 2° e 3° posto. Prosegue gli studi con il maestro Lagni Marco alla Scuola di Musica “Città di Pordenone”. Studia chitarra al Conservatorio di Musica di Venezia “B. Marcello” e clarinetto al conservatorio di Musica di Udine “J. Tomadini”.
Matteo Perlin giovanissimo pianista pordenonese, allievo della professoressa Lucia Grizzo, ha una notevole sensibilità musicale sviluppata con l'insegnamento della propedeutica musicale a partire dall'età di 4 anni.
Frequenta masterclass di perfezionamento con insegnanti di fama nazionale e internazionale tra cui Irene Veneziano, Marian Mika e Giampaolo Nuti.
Vincitore di numerosi concorsi, ha ricevuto anche il 1° premio Ars Nova Music Competition 2016), il 1° premio Diapason d'oro 2017, il 1° premio assoluto Esecuzione musicale Jacopo Tomadini), il 1° premio Diapason d'oro 2018.
Sofia Masut, dopo lo studio del pianoforte si è indirizzata all’arpa. Dal 2010 è allieva della classe di arpa della Maestra Patrizia Tassini al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.
Diversi i premi vinti: primo premio (Golden Award; 97/100) al Concorso Internazionale SVIREL (Slovenia), il primo premio assoluto (99/100) al Concorso Internazionale “Giovani Talenti” (Gorizia) e il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Diapason d'Oro”.
In ambito orchestrale, ha collaborato con l'Orchestra di Fiati “Euritmia” di Povoletto, sotto la direzione del M° Franco Brusini; ha suonao con l'Orchestra di Fiati e l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine, sotto la direzione dei maestri Walter Themel e Marco Somadossi, con l’ “Academia Symphonica” diretta dal M° Pierangelo Pelucchi, nonché con la neonata “TWOP Trieste Wind Orchestra Project”, fondata e diretta dal M° Simon Percic, con cui ha avuto modo di partecipare alla rassegna internazionale “Promena- denkonzerte” di Innsbruck (2015).
Ha inoltre preso parte a una sessione di concerti (a Lussemburgo e in Olanda) della “EUYWO European Union Youth Wind Orchestra” nel novembre 2015. È stata membro dell'Orchestra “Ventaglio d'Arpe” di Udine, ensemble unico nel suo genere con la quale ha preso parte a oltre quaranta concerti e ha registrato due produzioni. In qualità di solista della stessa, ha inoltre suonato per l'evento “I Borghi più Belli d'Italia”. Dall'estate 2016 suona in duo con il baritono Valentino Pase, con cui ha già in attivo vari concerti; il duo ha inoltre vinto il Bronze Award (89/100) al Concorso Internazionale Svirel.

Nella programmazione dell' Estate a Pordenone” è al via la quinta edizione di “Chiostro in musica 2018”, rassegna organizzata dall'Associazione CEM Cultura e Musica che si terrà nei due chiostri storici del Convento di San Francesco e della Biblioteca Civica, focalizzandosi sul jazz. L’evento di apertura, venerdì 3 agosto alle 21, nel chiostro del convento di San Francesco, con “The HamMonk Sphere trio” è un omaggio al grande maestro Theloniuous. Si proseguirà venerdì 10 con “Cool Cat 3io” un progetto tutto friulano che ripercorre la vita e la musica del grande trombettista Chet Baker, per chiudere venerdì 17 con la presentazione del nuovo progetto discografico di Lorena Favot “Landscapes”.
The HamMonk Sphere Trio – Rudy Fantin, organo Hammond, Nevio Zaninotto, sax tenore e soprano, Luca Colussi, batteria - unisce Il suono dell’organo Hammond e il sordo urlo di Monk. Gli arrangiamneti, anche di brani originali, sono frutto dell’esperienza maturata negli anni e un interplay fatto di visceralità, con suggestioni date dal suono dell’ Hammond, del sax tenore e soprano e dalle poliritmie del batterista. Il risultato è un repertorio piacevole e brillante che sviluppa grooves funk, swing e molto altro.
Nevio Zaninotto da molti anni collabora con svariate formazioni jazz del triveneto Austria e Slovenia. Ha suonato in diversi festival italiani ed europei con tanti artisti tra cui Jack Warlath, Marc Abrams, Tony Scott, Rudy Linka, Brayson Kern, Gavin Fallow, Primus Sitter, Enrico Rava, Eddie”Lokjaw”Davis, Aladar Pege, Eric KlainShuster, Gianni Basso,Glauco Venier. Ha al suo attivo decine di produzioni discografiche in sala di incisione tra cui molte collaborazioni e alcuni cd a suo nome tra cui il più recente “Farewell Dance” edito da “Artesuono” in cui sono contenuti quasi tutti brani originali inediti e una rivisitazione di un corale bachiano. Luca Colussi suona con diversi musicisti (Francesco Bearzatti, Nevio Zaninotto, Dario Volpi, Romano Todesco, Piero Cozzi), sperimentando diverse situazioni stilistiche. Con il gruppo RACLI partecipa alle edizioni 1998 dei Jazz Festival di Vienne e di Tolmino; con la stessa formazione, realizza alcune registrazioni tra cui un cd con brani originali.
Assieme al contrabbassista Roberto Franceschini e al chitarrista Riccardo Chiarion partecipa ad una nuova formazione jazzistica regionale, interpretando composizioni proprie. Rudy Fantin svolge attività didattica come insegnante di pianoforte e arrangiamento. Come concertista ha modo di partecipare a molti festival e suonare in teatri non solo in Europa. Ha partecipato a oltre 30 cd ed è direttore artistico dell’FVG Gospel Choir. Ha collaborato con artisti di caratura mondiale come Stevie Wonder, Noa, Ian Paice, Swingle Singers, Donald Lawrence, Michael Stuckey, Cheryl Porter.

Il "Cinema sotto le Stelle" di Cinemazero, venerdì 3 agosto alle 21 in piazzetta Calderari, propone "Luis e gli alieni".


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Estate a Pordenone 2018

Leggi le Ultime Notizie >>>