Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Manifestazioni > 01 Agosto 2018

Bookmark and Share

I Saint Just di Jenny Sorrenti aprono la 15ª edizione di Trieste Summer Rock Festival

Saint Just (foto di Lino Vairetti)

Trieste (TS) - Al via giovedì 2 agosto al Castello di San Giusto di Trieste, con il concerto a ingresso libero dei Saint Just, Prog Band di Jenny Sorrenti (special guest, il fratello Alan Sorrenti), la 15ª edizione del “Trieste Summer Rock Festival”, organizzato dall’associazione “Musica Libera” grazie al sostegno del Comune di Trieste e della Fondazione CRTrieste.

La rassegna proseguirà nelle serate di venerdì 3 con Nico Di Palo e Gianni Belleno dei New Trolls, sabato 4 con Rick Wakeman e domenica 5 agosto con i PinkOver. I concerti di Saint Just e Rick Wakeman sono a ingresso libero, quelli di Nico Di Palo e Gianni Belleno of New Trolls e PinkOver al costo di 10 euro. Tagliandi in vendita presso le prevendite abituali e sul circuito Vivaticket. Apertura biglietteria un’ora prima del concerto.

L’obiettivo della manifestazione, inserita nel calendario di "Trieste Estate", è celebrare, attraverso un festival internazionale, la musica rock e progressive con un ciclo di concerti di grande qualità e artisti storici capace di attirare un numeroso pubblico di giovani e non solo, da tutt'Europa.

Sono state oltre 150.000 le persone che nel corso di questi anni hanno assistito complessivamente al festival, tanto da essere definito dalla rivista Jam la "capitale" italiana del Rock progressive.

Un successo che si conferma di anno in anno che ha visto arrivare a Trieste artisti del nome di Steve Hackett, Focus, Grand Mother of Inventions, Pfm, Creedence Clearwater Revived, Carl Palmer in Elp tribute with Fog, Animals, Ian Paice, Banco del Mutuo Soccorso, Alan Parson, New Trolls, Delirium, Clive Bunker, Glenn Hughes, Osanna, Ray Wilson, Gong, Claudio Simonetti&Daemonia, Van Der Graaf Generator, Caravan, Omaggio a Battisti.

Quella del festival è una formula apprezzata, che dà spazio anche ai giovani e ai gruppi rock triestini, che hanno la possibilità di esibirsi prima di questi grandi nomi del Rock Progressive, dando loro anche occasioni di confronto e di visibilità.

Il programma di quest'anno vedrà sul palco nella serata di apertura di giovedì 2 agosto i Saint Just, storica band rock progressive formatasi negli anni ’70 è ancora oggi guidata dalla vocalist, musicista e compositrice Jenny Sorrenti che ha recentemente dato alle stampe l’album “Prog Explosion and other stories”, uscito per la Maracash/Progressivamente e coprodotto dalla stessa Jenny e Guido Bellachioma.

Dal vivo saranno proposti alcuni brani dai due primi album: “Saint Just” e “La casa del lago”, insieme ad altri tratti dal nuovo cd che vede la partecipazione del compianto Francesco Di Giacomo (Banco del Mutuo Soccorso) e del fratello di Jenny, il famosissimo Alan Sorrenti. Insieme, ancora una volta, i due eseguiranno altrettanti brani famosi del periodo prog di Alan (il 1° giugno è uscito per la Universal un cofanetto con gli innovativi album realizzati in quegli anni) riletti ed elaborati dalla nuova formazione dei Saint Just, tutta napoletana, che comprende Giuseppe Spinelli alla chitarra, Davide Ferrante alla batteria, Dario Spinelli al basso, Giuseppe Mazzillo alle tastiere e Jenny Sorrenti alla voce.

Una band che ha già dato prova di ottimo affiatamento, creatività e perizia tecnica dove, comunque, spicca l’inimitabile vocalità di una delle nostre migliori interpreti di sempre della scena progressive e non solo.

Un universo sonoro, quello dei Saint Just, che ha pochi eguali in Italia ed all’estero tanto che il nuovo lavoro sta riscuotendo un grande successo, oltre che nel nostro paese, anche in luoghi lontani ma, musicalmente molto avanzati e sensibili a determinate proposte di qualità, come il Giappone dove Jenny e la sua band contano numerosi estimatori e l’interesse della stampa specializzata.

E non potrebbe essere altrimenti per un progetto che unisce sensibilità e passione napoletana, atmosferiche e multiformi suggestioni sonore ad una dirompente energia rock progressive venata di psichedelia.

La sera seguente, venerdì 3 agosto, saranno di scena al Castello di San Giusto Nico Di Palo e Gianni Belleno dei New Trolls.

Il Festival proseguirà sabato 4 agosto alle ore 21.00 con l'esibizione di Rick Wakeman, tastierista e compositore britannico ex componente degli yes ed esponente anche attraverso un’importante carriera solista del progressive rock degli anni Settanta.

Domenica 5 agosto, sempre al Castello di San Giusto a chiudere la manifestazione sarà la formazione dei PinkOver, che immergerà il pubblico nel concept album dei Pink Floyd “The Wall”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa associazione "Musica Libera" - Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>