Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 24 Luglio 2018

Bookmark and Share

Si chiude nel segno di Schubert e Dvorak la rassegna "C'è musica&musica" al Cafè Rossetti

Vanja Zuliani (foto Ufficio Stampa Cafè Rossetti)

Trieste (TS) - Si conclude nel segno di Schubert e Dvorak la stagione di "C'è musica&musica", rassegna di musica classica e non curata da Stefano Sacher al café Rossetti. Mercoledì 25 luglio, alle ore 19.30, il locale di Largo Gaber 2 ospiterà il duo violino-pianoforte composto dai fratelli Vanja e Max Zuliani che eseguiràdue sonate giovanili di F. Schubert seguite dalla Sonatina op.100, di Antonin Dvorak.

Non troppo interessato al violino in veste solistica il giovane Franz Schubert compose tuttavia nel 1816 tre piccoli capolavori per violino e pianoforte, catalogati postumi come op.137.

Il delicato equilibrio tra i due strumenti e l'impostazione liberamente mozartiana nella scrittura rendono le tre Sonate (o sonatine) piccoli capolavori del primo Romanticismo austro-tedesco.

Fu piutttosto proficua l'avventura americana di Antonin Dvorak, all'inizio degli anni' 90 del XIX secolo. Invitato per per tre mesi a visitare New York e il suo Conservatorio, vi rimase invece tre anni, componendo in loco pagine morabili, tra le quali la Sonatina op.100 che dedicò ai suoi figli.


Programma:

FRANZ SCHUBERT (1797-1828):
Sonata D 384 ( 137 n.1): Allegro molto. Andante. Allegro vivace
Sonata D 385 (137 n.2): Allegro moderato. Andante. Allegro

ANTONIN DVORAK (1841-1904)
Sonatina Op.100: Allegro risoluto.Larghetto. Scherzo
Trio: Allegro Vivace


Max Zuliani, nato a Trieste nel 1998, ha incominciato a studiare pianoforte all’età di 10 anni sotto la guida della prof. ssa Tamara Ražem Locatelli presso la Glasbena Matica di Trieste.
Dal 2016 studia con il prof. Sijavush Gadjiev sempre presso la Glasbena Matica di Trieste, frequenta l'anno accademico 2017/2018 con il sostegno della fondazione Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali. Ha frequentato masterclass con illustri docenti fra cui: Sijavush Gadjiev, Aldo Ciccolini, Roberto Plano, Isabella Lo Porto e Kevin Robert Orr. Ha vinto il primo premio nei seguenti concorsi: TEMSIG (in duo pianistico) (2011), Concorso Pianistico G. Rospigliosi (2013, 2016), Concorso Musicale A. Salieri (2013), Concorso Pianistico Internationale San Donà di Piave (2014, 2016), Concorso Internazionale Città di Gorizia (2014), Concorso pianistico Internazionale D. Skrapic (Parenzo) (2016), Concorso Pianistico Internazionale Città di Padova (2016). Suona in duo col fratello Vanja (violino) con il quale ha partecipato a vari concorsi di musica da camera ricevendo il primo premio nei seguenti concorsi: Concorso nazionale Piove di Sacco (2015), Concorso internazionale String fest – Sremska Mitrovica (SRB) (2015), Concorso musicale musica d’insieme – Musile di Piave (primo premio assoluto 100/100) (2016). Nel giugno 2015 ha debuttato come solista a Trieste (chiesa di San Silvestro), nel 2017 suona nel Palazzo Cavagnis a Venezia e al Teatro stabile sloveno (Kulturni dom) di Trieste.

Vanja Zuliani, nato a Trieste nel 1998, ha iniziato a studiare violino all’età di 8 anni sotto la guida della prof.ssa Jagoda Kjuder presso la Glasbena Matica di Trieste, successivamente è stato per tre anni allievo del prof. Armin Sesek (Conservatorio di Ljubljana). Dall’autunno del 2016 studia con il prof. Vasilij Meljnikov (Accademia musicale di Ljubjana) e il prof. Helfried Fister (Conservatorio di Klagenfurt) nel corso speciale presso la Glasbena Matica. In duo con il fratello Max (pianoforte) ha partecipato a vari concorsi di musica da camera conseguendo il primo premio nei concorsi: Concorso nazionale Piove di Sacco (2015), Concorso internazionale String fest – Sremska Mitrovica (SRB) (2015), Concorso musicale musica d’insieme – Musile di Piave (Primo premio assoluto 100/100) (2016). Collabora con diverse orchestre giovanili: Amadeus Adriatic Orchestra, Orchestra Vseslovenski Orkester di Ljubljana, Orchestra della scuola Glasbena matica di Trieste, Orchextrà - orchestra delle scuole superiori di Trieste. Ha suonato come solista con l’Orchextrà il terzo movimento del concerto per violino di Beethoven. Ha collaborato nella registrazione del CD "Winter Tales" del compositore triestino Giorgio Coslovich.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Cafè Rossetti

Leggi le Ultime Notizie >>>