Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 01 Giugno 2018

Bookmark and Share

Roberto Turrin confermato alla guida del Conservatorio "Tartini" di Trieste

Roberto Turrin (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Trieste (TS) - È stato confermato alla guida del Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste il Direttore uscente Roberto Turrin, già docente di ruolo al Conservatorio, pianista noto sulle scene nazionali. La conferma in questi giorni con vasto gradimento del corpo votante, composto dai docenti in servizio nell’Anno Accademico 2017 – 2018.

«Sono davvero molto lieto ed onorato della fiducia che il corpo docente del Conservatorio Tartini ha voluto esprimermi in questa occasione – ha dichiarato il Direttore Turrin - riconfermandomi alla guida del nostro prestigioso istituto per il prossimo triennio 2018/21. Sarà mio doveroso compito, che intendo certo svolgere con il massimo impegno, tenere in debito conto tutte le istanze emerse nella recente tornata elettorale, per rappresentare al meglio le componenti dei docenti, del personale amministrativo e tecnico del Conservatorio , tutte egualmente importanti per riprendere in modo unitario, dopo la pausa elettorale, quel percorso progettuale e propositivo che ha negli anni permesso al Conservatorio Tartini di essere riconosciuto come istituzione musicale apprezzata, seria ed affidabile, sia a livello nazionale che europeo».

«Sono sempre stato sereno perché le candidature erano tutte di alto profilo – ha commentato il Presidente del Conservatorio Tartini, Lorenzo Capaldo - Faccio le mie congratulazioni al professor Turrin, con il quale ho avuto modo di collaborare in modo assolutamente proficuo in questi anni. Sono certo che continueremo a fare un ottimo lavoro proseguendo tutte le iniziative che sono state intraprese».

Fra i prossimi impegni del nuovo Direttore spicca l’importante progetto per il debutto della Ceman Orchestra: è la prima Orchestra stabile composta da studenti delle Accademie musicali dei Paesi InCE, coordinata proprio dal Conservatorio Tartini di Trieste. L’Orchestra esordirà nell’ottobre 2018 a Trieste e Zagabria e rappresenta il primo esempio di concreta sinergia sul piano produttivo-musicale per le istituzioni di alta formazione musicale del Centro-Europa.


Roberto Turrin, compie gli studi a Trieste, sotto la guida del M° Luciano Gante, e dopo aver ottenuto il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Tartini”, cura il proprio perfezionamento con lo stesso M° Luciano Gante frequentando in seguito i corsi di perfezionamento tenuti dalla pianista Lya De Barberiis in Italia (Aosta,Viterbo etc.) ed in Svizzera (Meisterkurse Zofingen).

Premiato in concorsi pianistici internazionali, quali “Premio Yamaha” - Stresa e “S. Rachmaninov” - Morcone, inizia a svolgere attività concertistica come solista tenendo recital in Italia, in Europa (Albania, Finlandia, Austria, Russia, Irlanda, Slovenia, Francia, Norvegia, Ucraina, Lituania, Germania, Polonia etc.) e negli Stati Uniti e Canada, presentando in varie occasioni partiture in prima esecuzione assoluta . Ha al suo attivo incisioni sia radiofoniche che televisive per la RAI, la Tv di Albania, la RadioTv Slovena, Radio Tv Nazionale Bulgara , Tv Polonia e per la Televisione di Stato Bielorussa, ed ha inoltre inciso per la Epic opere del compositore P. Pessina in duo con il violinista Emanuele Baldini.

Ha nel tempo approfondito la letteratura cameristica con Pianoforte, tenendo concerti in formazione di Duo con cameristi quali E. Stoia, J. Francini, E. Baldini, G. Di Vacri, N. Granillo, Cris Inguanti, L. Degani etc., e collaborando inoltre con diversi Ensemble cameristici di vario organico. E’ docente di pianoforte presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, istituzione in cui ricopre dallo scorso Novembre 2015 la carica di Direttore. Tiene regolarmente corsi di perfezionamento strumentale e cameristico in Italia. È stato chiamato a far parte di giurie per vari concorsi nazionali edinternazionali, e’ stato coordinatore artistico del Festival “Echos”, ed è stato invitato a tenere dei Master sulla letteratura italiana per pianoforte del ‘900, che ha da sempre focalizzato il suo interesse, presso importanti enti Musicali Europei e Nordamericani (S. Francisco State University, Stanford University, S. Jose’ State University, Northern Arizona University , Roosevelt University di Chicago, Illinois University di Chicago, University of Toronto, McGill University di Montreal, Music and Arts University di Wien, Academy of Music di Zagabria , Royal Danish Academy of Music di Copenaghen , Conservatorio di Innsbruck, Norges Musikkhogskole di Oslo, Escola Superior de Musica di Lisbona, National Music Academy di Sofia…), collaborando inoltre frequentemente con diverse importanti istituzioni musicali come De Paul University-Chicago, Loyola University-Chicago, DIT Conservatory of Music Dublino , San Diego Music College.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>