Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Giovedi? bibliotechiamoci!: “Le geografie dei cibi”
Biblioteca comunale "Quarantotti Gambini"
Trieste
Il 23/08/18
Giovedi? Bibliotechiamoci!
Visita guidata alla mostra "Vetro, la mia seconda pelle"
Magazzino delle Idee
Trieste
Il 23/08/18
Gordana Drinkovic (foto: Ufficio Stampa mostra “Vetro, la mia seconda pelle”)
Lunatico Festival 2018: "La ragazza con la Leica" - Incontro con Helena Janeczek
Posto delle fragole - Parco di San Giovanni
Trieste
Il 23/08/18
Janeczek, ragazza con la leica (foto: Ufficio Stampa Lunatico Festival)

enogastronomia

Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Purcit in Staiare Purcit in Staiare
centro cittadino
Artegna (UD)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Magnemo fora de casa Magnemo fora de casa
Ristoranti del Monfalconese
Monfalcone (GO)
Dal 01/01/16
al 31/12/18

 

Cultura > Musica > 11 Aprile 2018

Bookmark and Share

Chamber Music: il quintetto Slowind con Aleksandar Madžar al Ridotto del Verdi

Slowind e Aleksandar Madžar (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Trieste (TS) - Con un concerto che porterà a Trieste un grande sestetto, entrato nel gotha della cameristica internazionale, prosegue la Stagione Cameristica 2018 dell’associazione Chamber Music Trieste: lunedì 16 aprile, alle 20.30 al Teatro Verdi di Trieste - Sala Ridotto Victor De Sabata, riflettori su Slowind con Aleksandar Madžar. Il quintetto celeberrimo dei fiati sloveni, prime parti della Filarmonica di Lubiana, si esibisce accanto al pianista serbo applaudito in tutta Europa. "Classicissime serenità creative" titola il leitmotiv del concerto, affidato al talento di Aleksandar Madžar pianoforte, Ales Kacjan flauto, Matej Sarc oboe, Jurji Jenko clarinetto, Metod Tomac corno, Paolo Calligaris fagotto.

Il programma della serata si aprirà con pagine di raro ascolto per organo meccanico o "orologio di flauti": in scaletta musiche di W.A. Mozart: l’Andante KV 616 per pianoforte solo (orig. per organo meccanico), la Sonata si magg. per pianoforte e flauto KV 378 (orig. per pf e vl), il Quintetto per pianoforte e fiati in mi bemolle magg. KV 452 e l’Adagio and Allegro KV 594 per quintetto di fiati (orig. per organo meccanico). E di Ludwig van Beethoven con il Quintetto per pianoforte e fiati in mi bemolle maggiore op.16. Partner della serata ZKB - Credito cooperativo del Carso.

Nato a Belgrado nel 1968, Aleksandar Madžar ha iniziato lo studio del pianoforte con Gordana Matinovi?, Arbo Valdma e Elissó Virsaladze a Belgrado e Mosca; successivamente si è perfezionato con Edvard Mirzoyan al Conservatorio di Strasburgo e a Bruxelles con Daniel Blumenthal. Attualmente insegna al Conservatorio di Bruxelles e alla Hochschule für Musik und Theater di Berna. Nel 1996 la vittoria del Terzo Premio al Concorso Pianistico di Leeds lo ha lanciato sulla scena inglese, come pure in Europa e Asia. Ha collaborato con prestigiosi direttori d’orchestra, come Paavo Berglund, Iván Fischer, Paavo Jarvi, Carlos Kalmar, John Nelson, Libor Pesek, André Previn, Andris Nelsons e Marcello Viotti. Come solista ha tenuto recital a Berlino, Londra, Roma, Firenze, Milano, Amburgo, Duisburg e durante la Stagione 2007/2008 ha debuttato al Miami International Piano Festival, riscuotendo un successo straordinario.

Slowind è un quintetto di fiati formato dalla prime parti dell’Orchestra Filarmonica di Lubiana. Il repertorio dell’ensemble include tutte le maggiori opere classiche per questa formazione, ma vengono affrontati con particolare attenzione anche i più recenti lavori dei compositori contemporanei. Il Quintetto si esibisce usualmente in molti festival e stagioni concertistiche in Europa (Lubiana, Venezia, Firenze, Berlino, Vienna, Berna, Bruxelles, Budapest, Friburgo, Strasburgo, Zagabria, Copenaghen) e nel mondo (USA, Canada, Messico, Mongolia, Giappone). Dal 1999 Slowind organizza annualmente a Lubiana un importante festival di Musica da camera con numerosi ospiti, tra i quali Heinz Holliger, Arvid Engegard, Aleksandar Madzar, Alexander Lonquich, Vinko Globokar, Emanuele Torquati, Jurg Wyttenbach, Martin Smolka, Muriel Cantoreggi, Christiane Iven, Steven Davislim, Robert Aitken, Toshio Osokava, Daj Fujikura, Matthias Pintscher, Ivan Fedele e altri. Per i loro successi in campo internazionale i membri di Slowind hanno ricevuto il Premio della Città di Lubiana (Zupanciceva nagrada) nel 2000 ed il Premio Preseren nel 2003.

Biglietti in prevendita da Ticket Point TS, tel. 040 3498276, info www.acmtrioditrieste.it. Diretta dalla musicologa Fedra Florit, la Stagione 2018 di Chamber Music è realizzata in collaborazione con il Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e il Mibact. Partner per la concertistica sono Banca Mediolanum, ITAS Assicurazioni, Suono Vivo - Padova e Zoogami, mediapartner Il Piccolo e la Rai.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>