Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 03 Gennaio 2009

La Società dei Concerti ospita Marta Argerich. Aperti i tesseramenti per la stagione 2009

Marta Argerich

Trieste (TS) - Archiviata con successo la prima parte di Stagione, suggellata dal festoso concerto della formazione tedesca dei Singphoniker, riparte nel mese di gennaio 2009, come sempre al Rossetti, il cartellone della Società dei Concerti di Trieste.

A inaugurare le proposte 2009 sarà, lunedì 19 gennaio, il D’Amici String Quartet, una formazione che unisce l’esperienza degli oltre 5000 concerti effettuati dai suoi componenti nei più noti teatri nel mondo, e che si esibirà su musiche di Haydn, Mozart e Beethoven.

Ma in vista della seconda parte di Stagione, e in particolare dell’attesissimo concerto della grande pianista Marta Argerich - che si era esibita a Trieste appena sedicenne, nel 1957, ospite della Stagione SdC, e che tornerà lunedì 2 febbraio per una performance a quattro e sei mani insieme con i pianisti Gabriele Baldocci e Walter Delahunt – la Società dei Concerti di Trieste propone una nuova opportunità di tesseramento al pubblico, offrendo uno speciale pacchetto con sette concerti, dal 2 febbraio al 30 marzo, con tessere di platea A, B e C messe a disposizione degli spettatori a metà prezzo.

Il tesseramento a metà prezzo inizierà dal 20 gennaio, e includerà, oltre al recital di Marta Argerich (2 febbraio), i concerti del Quartetto Sine Nomine e il clarinettista Antony Pay (9 febbraio), del pianista Andras Schiff (16 febbraio), dello Janas Ensemble (2 marzo), del pianista Pierre-Laurent Aimard (9 marzo), del Tokio Quartet (16 marzo) e infine del Duo Marie Elisabeth Hecker violoncello – Martin Helmchen pianoforte.

Marta Argerich, interprete dalla personalità artistica affascinante e al tempo stesso di eccezionale tecnica, si presenterà al pubblico della SdC nella serata del 2 febbraio, insieme ai pianisti Gabriele Baldocci e Walter Delahunt, con un programma di straordinario fascino ed interesse. Allieva di maestri come Vincenzo Scaramuzza, Friedrich Gulda, Madeleine Lipatti e Nikita Magaloff, Marta Argerich è stata vincitrice dei più importanti concorsi internazionali per pianoforte, tra cui il premio Busoni (Bolzano, 1957), il premio Ginevra (Ginevra, 1957) e il premio Chopin (Varsavia, 1965).

Per ulteriori informazioni: Società dei Concerti, tel. 040-362408 (via Beccarla, 8; www.societadeiconcerti.net).

Leggi le Ultime Notizie >>>