Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Escher in mostra al Salone degli Incanti
Salone degli Incanti
Trieste
Dal 18/12/19
al 07/06/20
Escher - Salone degli Incanti Trieste
Prima nazionale di Jezabel a Cormons con Elena Ghiaurov
Teatro Comunale di Cormons
Cormons
Il 31/01/20
Jezabel foto di Luciano Perbellini
SUL PALCOSCENICO DI “SCENARIO” A SACILE LA COMMEDIA “MATRIMONIO UGUÁE REBALTÓN CONIUGÁE”
Teatro Ruffo
Sacile
Il 25/01/20
Scenario_Matrimonio uguale rebalton coniugae

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
www.castellodibuttrio.it Il the della domenica al castello di Buttrio
Buttrio (UD)
Dal 01/01/20
al 29/03/20
enogastronomia Festa delle Cape
Piazza Marcello D'Olivo - Pineta
Lignano Sabbiadoro (UD)
Dal 07/03/20
al 15/03/20

Notizie > Incontri > 24 Febbraio 2018

Bookmark and Share

Casa della Musica: nuovo incontro con Paolo Vagliasindi dedicato alla storia del tango

Paolo Vagliasindi (foto Ufficio Stampa Casa della Musica)

Trieste (TS) - L'Auditorium della Casa della Musica di Trieste ospita, lunedì 26 febbraio alle 20.30, un nuovo incontro dedicato al tango a cura di Paolo Vagliasindi (ingresso libero). Al centro della conferenza, ricca anche di ascolti, sono le storiche orchestre tanguere di Juan D'Arienzo e Carlos Di Sarli, due direttori che hanno fatto epoca nell'ambito della famosa musica argentina.

Juan D'Arienzo - detto "El rey del compas", il re del ritmo - è l'interprete che dalla metà degli anni trenta ha rivoluzionato il tango mettendo in campo ritmi irresistibili che hanno entusiasmato e continuano ad entusiasmare i ballerini, e hanno rinnovato l'approccio al tango. D'Arienzo ha proseguito nel suo stile con continuità durante una carriere durata oltre 40 anni.

Carlos Di Sarli "El señor del tango" è l'orchestra che negli anni quaranta ha incontrato il maggior successo di pubblico con uno stile che al contrario di D'Arienzo è stato in una continua evoluzione fino alla prematura morte dell'autore. L'approccio è più riflessivo e melodico arricchito da arrangiamenti di grande respiro, complessità e superba qualità musicale.

Paolo Vagliasindi, ideatore dell'incontro, si racconta così: "Ho iniziato a ballare il tango argentino nel 2001 e da allora non ho smesso di partecipare a lezioni e seminari tenuti dai migliori professionisti italiani ed argentini e a ballare in milonghe, maratone e encuentros sia in Italia che all'estero. Dal 2004 faccio il musicalizador (il DJ del tango) in varie milonghe italiane ed estere. Ho iniziato a suonare la chitarra verso i 13 anni senza tuttavia compiere un percorso regolare di studi. Dopo un lungo intervallo ho ripreso a suonare da alcuni anni, e da un anno e mezzo studio tango in duo con un amico bandoneonista con il quale ho partecipato ad un seminario per musicisti di tango a Tarascon (Francia) nell'estate 2017".


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Casa della Musica - Trieste / Connect Eventi

Leggi le Ultime Notizie >>>