Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 14 Dicembre 2008

Bookmark and Share

Al Tartini il concerto di Rita Kinka e il piano recital a quattro mani del duo Tringale-Bidoli

la pianista serba Rita Kinka

Trieste (TS) - E’ in programma lunedì 15 dicembre, nell’ambito del cartellone dei “Mercoledì del Conservatorio”, il concerto della pianista serba Rita Kinka, musicista nota e apprezzata in tutto il mondo, perfezionatasi alla Juillard School di New York sotto la guida del prof. Gyorgy Sandro, ospite abituale dei maggiori teatri in Europa, negli Stati Uniti ed Australia.

Il concerto, su musiche di Liszt, Debussy, Ravel, Musorgskij, si terrà dalle 20.30 nella sede del Conservatorio Tartini (per prenotazioni ed informazioni: www.conservatorio.trieste.it, tel. 040-6724911). Rita Kinka chiuderà anche la sezione 2008 di masterclasses e seminari del Conservatorio Tartini: nelle giornate di martedì 16 e mercoledì 17 dicembre, infatti, proporrà uno stage rivolto anche agli iscritti esterni al Conservatorio.

Docente all'Accademia delle Arti dell'Università di Novi Sad, Rita Kinka è vincitrice di molti concorsi internazionali, fra i quali Vercelli ("Viotti" 1981), Belgrade ("Jeunesses Musicales", 1983), Zwickau ("Schumann", 1985), Sydney (1985), Munich (ARD, 1987), Washington (1990), Bruxelles ("Queen Elisabeth", 1991) ed Orleans (XX century piano competition, "Samson Francoise" award, 1996). Ha inciso un CD nel 1991 con musiche di Chopin, Schumann, Scriabin, Rachmaninov e Mussorgski presso Digital Media Productions" di Bruxelles.

Sempre per i “Mercoledì del Conservatorio”, va segnalato, nella serata di mercoledì 17 dicembre, il Piano Recital a quattro mani dei musicisti Laura Tringale e Paolo Bidoli, impegnati su musiche di Arenskij, Musorgskij, Borodin, Rubinsˇtejn, Grecˇaninov, Rachmaninov, Rimskij-Korsakov.

Laura Tringale, dopo essersi brillantemente diplomata al Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano, ha continuato la propria preparazione sotto la guida di Antonio Bacchelli, ottenendo in seguito anche una borsa di studio alle audizioni internazionali indette dalla “Fondation Cziffra” presieduta dallo stesso György Cziffra, che le ha consentito di frequentare un corso di perfezionamento in Francia con Yvonne Lefébure, già assistente di Alfred Cortot.

Ha partecipato fin da giovanissima a vari concorsi nazionali e internazionali, classificandosi sempre ai primi posti e ottenendo menzioni speciali e riconoscimenti di merito. Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero come solista, con orchestra e in varie formazioni cameristiche, effettuando anche numerose registrazioni per la radio e per la televisione, oltre ad alcune incisioni discografiche. Dopo aver svolto attività didattica nei Conservatori di La Spezia e Vicenza, è docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio “F.E. Dall’Abaco” di Verona.

Paolo Bidoli si è diplomato al Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano all’età di diciannove anni con il massimo dei voti e la lode, laureandosi altresì sempre con lode anche in Discipline della Musica presso l’Università di Bologna. Perfezionatosi successivamente alle scuole di Carlo Vidusso e di Nunzio Montanari, ha partecipato a numerosi concorsi pianistici, ottenendo sempre brillanti affermazioni.

Si è esibito sia come solista che in diverse formazioni cameristiche nei principali paesi europei e in America centrale, svolgendo parallelamente anche attività di Maestro collaboratore presso importanti enti lirici italiani e incidendo in prima esecuzione alcuni Cd dedicati alla musica da camera del periodo Biedermeier. Viene abitualmente invitato nelle giurie di concorsi pianistici nazionali e internazionali e ha al suo attivo alcune pubblicazioni di argomento musicologico, anche per prestigiose riviste straniere. Dopo aver insegnato al Conservatorio di Rovigo, è attualmente docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste.

Leggi le Ultime Notizie >>>