Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 10 Dicembre 2008

Bookmark and Share

“MusicaèVita” e “Viaggi di note”: presentati i progetti degli Amici Gioventù Musicale

il gruppo dell'Accademia Ellenica

Trieste e Gorizia (--) - Sono stati presentati, all’Antico Caffè Tommaseo, i nuovi progetti “MusicaèVita” e “Viaggi di note. Emozione e Mathesis” dell’associazione onlus Amici Gioventù Musicale di Trieste. Entrambe le iniziative si inseriscono nel programma 2008/2009 di attività multiculturale, musicale e pedagogica svolta con e per i giovani, attraverso gli strumenti, le musiche e le arti, suggerito e approvato dal C.I.M. (Comitato Internazionale Musica) dell’U.N.E.S.C.O. di Parigi.

Da otto anni l’associazione Amici Gioventù Musicale di Trieste ha ripreso, sotto la presidenza di Silvana Alessio Martinelli, il proprio obiettivo di favorire la conoscenza della musica per formare i giovani, il pubblico di domani, nei confronti dei quali esiste un’oggettiva responsabilità.

Il progetto “Musicaèvita”, sottotitolato quest’anno “Maremagnum”, propone, congiuntamente all’Associazione Intermusica di Gorizia, i temi musicali della cultura greca, spagnola e croata. Esperti e operatori del settore dotati di alta professionalità, soci e volontari esplicheranno, attraverso un impegno di 260 ore svolte durante il periodo scolastico, i temi previsti dal Progetto, che consistono nella realizzazione di laboratori creativi artistici e musicali: un lavoro che coinvolgerà in modo capillare 350 ragazzi delle scuole primarie e sarà svolto in collaborazione con le maestre dell’Istituto Comprensivo Roiano - Gretta della scuola primaria “E. Tarabochia” e delle scuole primarie “Ferretti”, “Pecorini” e “Ungaretti” della Direzione Didattica di Via Zara a Gorizia.

Nell’ambito dell’iniziativa è prevista anche la realizzazione di una mostra che raccoglierà tutti gli elaborati dei giovani, ispirati dalla loro partecipazione al progetto. Oltre agli incontri - nel corso dei quali verranno mostrati e fatti conoscere e sperimentare ai ragazzi diversi strumenti musicali, stimolandoli alla realizzazione di elaborati sul tema – quest’ultimo prevede anche alcuni appuntamenti teatrali, che avranno luogo aTrieste e a Gorizia e che fanno seguito agli spettacoli delle edizioni precedenti, intitolati “Tre Storie (2005)”, “Fantamusica” (2006), Girandole (2007) e “Il Magico Viaggio della Musica” ( 2008).

Di seguito il calendario dettagliato del progetto “MusicaèVita”:

“MUSICA E DANZA GRECA”
Lunedì 9 febbraio - Trieste - Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 10.30
Lunedì 16 febbraio - Gorizia - Auditorium della Cultura Friulana - ore 10.30
In collaborazione con la Comunità Greca Orientale
La musica greca è estremamente varia poiché ha assimilato in modo creativo influenze di culture dell’Oriente e dell’Occidente, dell’Asia e dell’Europa. In Grecia la musica ha un’origine antica: all’epoca poesia, danza e musica erano inseparabili e rappresentavano un’importante aspetto del quotidiano.
Con Vassilis Polisois (gruppo di danza, musica e ritmi greci) e Cosmas Cosmidis (coro greco).

“L’ARTE DEL FLAMENCO”
Martedì 10 marzo – Trieste - Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 10.30
Giovedì 12 marzo – Gorizia - Auditorium della Cultura Friulana - ore 10.30
Il flamenco rappresenta un’arte antica e ancestrale, così vasta che una sola vita non può bastare per conoscerla a fondo. Questa danza nasce come canto dei contadini andalusi poveri e sfruttati e dei gitani erranti e perseguitati. Ciò che li accomuna è sicuramente la sofferenza, sentimento alla base della cultura flamenca. La voce umana è il primo e più spontaneo strumento musicale e intorno a questa si sviluppò tutta la struttura del flamenco.
Con Anna Garano (chitarra flamenco), Elisa Nardini (baile, palmas), Karina Oganjan (cante, palmas) e Blaz Celarec (cajon, palmas).

“SARABANDA MEDITERRANEA”
Martedì 7 aprile - Trieste - Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 10.30
Mercoledì 8 aprile - Gorizia - Auditorium della Cultura Friulana - ore 10.30
Installazione multimediale attorno al più importante testo di Pietro Hettoreo (Petar Hektorović) da Lesina (Hvar), poeta rinascimentale e cultore della classicità, umanista precursore di convivenza e fratellanza tra le genti e filosofo dell’epoca: “Si te nostri cur superbis”.
La rappresentazione è guidata dal testo registrato (in italiano e in croato), arricchito e commentato dallo scorrere dei documenti e delle immagini che compongono la scenografia.
L'opera (tradotta in italiano da Sara Trampuz) è un componimento poetico contenente digressioni di contenuto filosofico e naturalistico, in cui si trovano canti popolari e motti basati sulla saggezza popolare.
Con Davide Calabrese (mimo), Marino Kranjac, Dario Marusic; (musicanti), Gualtiero Giorgini e Bruno Nacinovich (voci registrate). Adattamento scenico di Alfredo Lacosegliaz.

Sabato 16 maggio, Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 11.30
“Saggio spettacolo di ritmi tradizionali”, con le prime e seconde classi primarie della scuola Tarabochia (82 bambini).

Sabato 30 maggio, Teatro Stabile Sloveno - via Petronio 4 - ore 18.00, il progetto Maremagnum si conclude con lo spettacolo “Gli argonauti alla ricerca della Musica”, protagonisti .i ragazzi delle classi primarie 3°, 4° e 5°.

Il Progetto è realizzato grazie all’impegno di: Silvana Alessio Martinelli, Cosmas Cosmidis, Davide Calabrese, Renate Grim, Corrado Gulin, Fabio Jegher, Alfredo Lacosegliaz, Vassilis Polizois, Corrado Rojac, Brunetta Sbisà, Ileana Scoria, Larisa Suckova, Lavinia Staleni, Maurizio Veraldi e i maestri e i professori tutti.
Con il patrocinio di: Ministero della Pubblica Istruzione – Ufficio scolastico della Regione Friuli Venezia Giulia. Con il contributo di: Assessorato alla Politica della Pace Solidarietà e Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato alla Cultura della Provincia di Trieste e Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste.

Sotto l’egida di “Emozione e Mathesis”, quest’ultima intesa come disciplina musicale, avranno luogo tre eventi secondo la formula innovativa della Video audio conferenza-concerto.
Di seguito il calendario dettagliato del progetto “Viaggi di note. Emozione e Mathesis”:

“Suggestioni mediterranee”
Venerdì 12 dicembre 2008 - Trieste - Casa della Musica (via Capitelli, 3) - ore 20.30
Viaggio dal Medio Oriente all’Europa, quale emblema del ponte tra la cultura araba e quella occidentale. La modalità come essenza della musica greca. Similitudini tra la musica greca e la musica arabofona: maqam e maqami. Accenni agli strumenti musicali usati nelle zone continentali della Grecia e nelle isole; similitudini con alcuni strumenti arabi. L’importanza della danza nella cultura greca. Descrizione di alcune forme di danza e breve dimostrazione pratica su brano registrato.
Cinzia Merletti - moderatore
Vassilis Polizois (Accademia Ellenica per le Culture e le Arti Mediterranee) - relatore
Concerto del Gruppo musicale greco MESOGEA.

“Tra Oriente ed Occidente…”
Mercoledì 25 febbraio 2009 - Trieste - Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 20.30
A febbraio 2009 - Gorizia - Auditorium della Cultura Friulana
Le influenze reciproche tra le musiche, i legami tra la musica colta e la musica popolare.
Cinzia Merletti - moderatore
Dario Marusic - relatore
Intrattenimento musicale per violino e tamburitza, con Cristina Verità e Alfredo Lacosegliaz
WindRose - musiche composte nei variegati stili che si rincorrono e intrecciano nella MittelEuropa,
Tesi: una melodia esprime il proprio senso senza l'aiuto di masse sonore. Ipotesi: WindRose.
Concerto di Corrado Rojac - fisarmonica classica

“Fama e mito della Stella dell’Oriente: Oum Kalthoum”
Venerdì 27 marzo 2009 - Trieste - Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi 3 - ore 20.30
A marzo 2009 - Gorizia - Auditorium della Cultura Friulana
Walid Mahmoud Hussein Shosha (prof. of musical criticism the Higher Institute, the Egyptian Academy of Arts - Cairo) relatore.
Analisi degli aspetti più significativi storico-culturali della musica egiziana attraverso la grande figura della cantante Oum Kaithoum.
Proiezione di un video riguardante la vita della cantante ed eseguito unTeatro Sloveno: "Il magico Viaggio della musica" concerto di musiche egiziane con voce femminile e liuto.

Con il contributo di: Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato alla Cultura della Provincia di Trieste, Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste. Con il patrocinio di: Ministero della Pubblica Istruzione - Ufficio scolastico della Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste.

Leggi le Ultime Notizie >>>