Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 01 Dicembre 2008

Bookmark and Share

Al Museo Revoltella incontro Casabella Continuità

stazione Rogers

Trieste (TS) - Venerdì 5 dicembre alle ore 18.00, si incontreranno a Trieste presso il Museo d'Arte Moderna Revoltella, in via Diaz 27, quanti hanno collaborato con Ernesto N. Rogers nella Redazione e nelCentro Studi della rivista “Casabella Continuità” tra il dicembre 1953 e il dicembre 1964.Saranno presenti Gae Aulenti, Guido Canella, Aurelio Cortesi, Vittorio Gregotti e Silvano Tintori,una generazione di architetti “preziosi amici” del Maestro.La conversazione sarà introdotta da Luciano Semerani, che ha curato la piccola esposizione dedicataall'architetto triestino nello spazio di “Stazione Rogers”che prelude ad un impegno espositivo più grandeche il Comune di Trieste vuol realizzare in occasione del centenario della nascita.L'incontro inizierà al Museo d'Arte Moderna Pasquale Revoltella alle ore 18.00 e si concluderà conuna cena, servita presso “Stazione Rogers”da “360° Rossetti”, e riservata ai relatori invitati.L'architettura italiana, negli anni '60, assume un ruolo molto importante a livello internazionale.La figura di Ernesto N. Rogers come architetto e come intellettuale è al centro di questomovimento tanto per la “continuità” con i valori morali e sociali ereditati dalla “Casabella” diGiuseppe Pagano Pogatschnig, quanto per la sua ”eterodossia” nei confronti degli stilemi consolidatiin tendenze, come quella dell'internazionale razionalista o quella postmodernista che sia.Una disponibilità a riconoscere il diritto alle diversità autentiche all'interno di una dialettica basatasul rispetto reciproco, e non sui compromessi, che ha consentito a più generazioni di allievi, ed inparticolare agli “amici preziosi” di “Casabella-Continuità”, che si ritroveranno a Trieste il 5dicembre, di considerarsi per vie diverse eredi di un medesimo insegnamento umanistico.Sì, questa, è l’ultima Casabella-Continuità, diretta da me, con la collaborazione della presenta Redazione,costituita da amici preziosi. (…) Undici anni sono davvero un ampio percorso. Dal 1953 abbiamopubblicato quasi cento fascicoli; in essi è stato sviluppato e tematizzato quanto era nelle premesse del mioprimo editoriale “Continuità” mentre nuovi spunti sono venuti nel processo del tempo.

(…) I miei editoriali, in apertura di ogni numero, mi illudo non siano stati inutili né all’indagine teoretica sulfenomeno architettonico, sulle preesistenze ambientali, sull’utopia della realtà, sull’evoluzione del MovimentoModerno, sul concetto di tradizione, né quando sono sceso in campo per dibattere problemi sociali e politici,convinto dell’unità morale della persona uomo-cittadino-architetto che, anzitutto, dev’essere uomo, poicittadino, poi architetto, per poter compiere la sintesi inalienabile nel suo corpo stesso.Queste alcune riflessioni contenute nel numero di Casabella 294-295 del direttore Ernesto NathanRogers con le quali prendeva commiato dalla rivista e dalla redazione.Ora questi amici si ritrovano a Trieste per rendere omaggio al celebre protagonista della culturaarchitettonica del ‘900 e autore qui a Trieste di una piccola ma raffinata realizzazione, l’exDistributore ex Aquila, ora rinnovata come Stazione Rogers.Si tratta di una grande evento che si connota come una semplice conversazione ma che risultaessere un momento storico di grande rilevanza per la storia dell’architettura, la progettazione, lacultura.



Stazione RogersRiva Grumula 1434100 Triestewww.stazionerogers.ittel. 0403229146

Leggi le Ultime Notizie >>>